Primo Festival del Teatro Visibile

Questi i principali obiettivi del Festival del Teatro Visibile, alla sua prima edizione, che si svolgerà tra il 26 ed il 29 Marzo presso il Teatro della Visitazione a Roma.

08/mar/2009 10.40.08 spet Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Primo Festival del Teatro Visibile

Lo spettacolo vincitore in scena in uno dei maggior teatri

della capitale

Occhio al Teatro....

Nuove drammaturgie alla ribalta

Teatro della Visitazione - Via dei Crispolti, 142

dal 26 al 29 Marzo 2009 - h.21.00



Promuovere nuove drammaturgie che valorizzano il teatro

contemporaneo e far conoscere al pubblico artisti emergenti

e di talento: attori, autori, musicisti. Questi i principali

obiettivi del Festival del Teatro Visibile, alla sua prima

edizione, che si svolgerà tra il 26 ed il 29 Marzo presso

il Teatro della Visitazione a Roma. La proposta del

Festival, di realizzare un teatro “visibile”, è legata

al desiderio di coinvolgere gli spettatori in un teatro

attuale, nel quale la diffusione della cultura teatrale e

l’ideazione e stesura di nuove opere vadano di pari passo.



Gli spettacoli ricoprono un’ampia gamma di generi legati

per lo più dal filo conduttore della musica. Tanti gli

artisti coinvolti in una manifestazione che ha il carattere

della kermesse, valida sia come contenitore di linguaggi

nuovi e sia come efficace veicolo di produzioni e

performances artistiche interessanti e di qualità.



Si alterneranno 2 spettacoli per serata, ciascuno di circa

60 minuti, per un totale di 8 rappresentazioni nei 4 giorni

della Rassegna. Il progetto del “Teatro Visibile”

prevede anche un laboratorio sulle nuove tecniche attoriali

e di recitazione che si concluderà con uno spettacolo

(“Sarò amato?” liberamente ispirato ai testi di

Alejandro Jodorowsky) in calendario il 25 marzo.



Alla Compagnia Vincitrice verrà garantito l’inserimento

nel cartellone di uno dei maggiori teatri di Roma.



La giuria è composta da. Giampiero Rappa (attore, regista,

autore, fondatore della Compagnia Gloriababbi), Antonella

Baccaro (giornalista del Corriere della Sera), Giulia Delli

Santi (consulente artistico di produzione e organizzazione

teatrale, responsabile del teatro Pubblico Pugliese),

Stefano Pironti (distributore teatrale, direttore

dell’Agenzia Chiediscena Service di Roma), Michele

Sciancalepore (Giornalista, conduttore della trasmissione

Retroscena su Sat2000).



Programma:



Tutte le sere alle ore 21.00

Giovedì 26 marzo

- “Cheek to cheek”, di e con Marco Cavallaro

- “Sorelle di sangue”, di Barbara Manzato, con B.

Manzato e Valentina Beotti



Venerdì 27 marzo

- “Flora e li mariti sua” di Antonio Fornari, con

Claudia Campagnola

- “Parti di me”, di Andrea Libero Gherpelli e Marco

Maltauro, con Andrea L. Gherpelli



Sabato 28 marzo

- “…sulle labbra e nel pensiero”, di Gianluca Bondi,

con Marco Passiglia, Francesca Romana Cerri (Compagnia

Sinestesiateatro)

- “Napoli a modo mio e non solo - cantando di ieri,

parlando di oggi”, di Domenico Stante, con Domenico

Stante, Cristina Barzi (voce), Alessio Quaresima Escobar

(pianoforte), Valerio di Giacomo (chitarra)



Domenica 29 marzo

- “Equivoci”, di e con Massimiliano Graziuso ed i

musicisti Alessandro Petti, Salvatore Zambataro, Paolo

Buonomo, Piero Piciucco

- “Chi è Michael Bublè…?”, di Tony Fornari con i

musicisti Piero Eugenio Pierantozzi, Leonardo Vitacolonna,

Toto Giornelli, Marco Maracci, Luigi Saccà.



Ingresso Euro 10

www.teatrovisibile.it info@teatrovisibile.it (info e

accrediti) 3289184200

Ufficio stampa SPET: ufficiostampa@spet.it

Marino Midena (347 7162033) - Elisabetta Colla (333

2736455)









blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl