RAF, icona pop della musica italiana al Perla Casinò & Hotel a Nova Gorica.

30/giu/2009 18.53.49 Blu Wom Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Presso il centro del gioco ed intrattenimento Perla a Nova Gorica, il 2 luglio alle ore 22.00 si esibirà RAF, tra i principali interpreti della musica pop italiana che entusiasma da sempre tantissimi fan in tutto il mondo.

Perla, Casinò & Hotel, il più grande centro del gioco ed intrattenimento d’Europa, recentemente ampliato con la nuova Spa Perla, rappresenta il modello tipico dell'offerta turistica del Gruppo Hit (www.hit.si), la più importante corporate multinazionale turistica presente in Slovenia, basata sullo sviluppo del turismo all’interno del loro settore primario “gioco ed intrattenimento” che si allarga secondariamente in offerte di ulteriori servizi turistici per la clientela con destinazioni in Slovenia, Croazia, Bosnia ed Erzegovina e Montenegro.

Giovedì 2 luglio presso la sala Arena del Perla, Casinò & Hotel alle ore 22.00 un nuovo grande appuntamento con la musica italiana ad opera di Raf, cantautore che ha realizzato successi intramontabili come “Self Control”, “Cosa resterà degli anni '80”, “Il battito animale”, “Oggi un Dio non ho” e molti altri.

Raf, pseudonimo di Raffaele Riefoli, nasce a Margherita di Savoia (BT) il 29 settembre del 1959.  Sin da ragazzino dimostra una passione innata per la musica esibendosi in giovane età in diverse località baresi e del foggiano con il gruppo "The Friends" durante le stagioni estive dei primi anni settanta. Intorno ai quattordici anni, dopo un ciclo di lezioni musicali impartitegli dal maestro di musica Giovanni Battista Gorgoglione, esordisce come cantante solista e chitarrista. Dopo l'esame di maturità Raf si trasferisce a Firenze per studiare architettura, ma la sua passione per la musica lo vede sperimentare esperienze musicali nuove che lo portano a Londra, dove comincia a comporre brani in lingua inglese. Prima di affermarsi come Raf, Riefoli ha utilizzato lo pseudonimo di "Rip Kirby", il nome con cui si faceva chiamare nel 1980, quando era ancora il cantante e bassista dei “Cafè Caracas“, un trio che comprendeva, oltre a lui, Ghigo Renzulli e Renzo Franchi, che sarebbero poi diventati, assieme a Piero Pelù, i componenti dei Litfiba.
Raf inizia la sua carriera nel 1983 incidendo “Self Control“, un brano dance che scalerà le classifiche di mezzo mondo grazie anche alla versione dell'americana di Laura Branigan. Nel 1987 scrive “Si può dare di più” con il quale vince il Festival di Sanremo. Lo stesso anno, arriva terzo all'Eurofestival in coppia con Umberto Tozzi con “Gente di mare“. Nel 1988 esce il suo album “Svegliarsi un anno fa“ contenente la canzone di Sanremo “Inevitabile follia”. L'anno dopo è di nuovo a Sanremo con “Cosa resterà degli anni '80”, inclusa nell'album “Cosa resterà...“, contenente anche la canzone che con la quale vincerà il Festivalbar “Ti pretendo”. Nel 1991 esce “Sogni... è tutto quello che c'è”, comprendente “Interminatamente”, “Oggi un Dio non ho” (Sanremo 1991) e “Siamo soli nell'immenso vuoto che c'è”. Nella canzone “Anche tu”, canta in collaborazione con Eros Ramazzotti. Nel 1993 vince nuovamente il Festivalbar con “Il battito animale”, incluso nell'album “Cannibali” assieme a “Due e Stai con me”. Nel 1995 escono “Manifesto”, primo CD-ROM musicale italiano e nel 1996 “Collezione temporanea”, che include l'inedito “Il grande salto”. Seguono nel 1998 “La prova”, nel 2001 “Iperbole” e nel 2004 “Ouch” con il singolo “In tutti i miei giorni”. In contemporanea con l’uscita di Ouch, la Mondadori pubblica il libro “Cosa resterà...” scritto a quattro mani da Raf e Domenico Liggeri. Nel 2005, esce la seconda raccolta di Raf intitolata “Tutto Raf”. Sempre nel 2005 partecipa a vari progetti: duetta con Edoardo Bennato in “Ogni favola è un gioco” con alla chitarra Alex Britti, presta la voce al progetto Jetlag nel brano “È necessario” e infine prende parte al disco di duetti di Ron cantando “La pace”. Nel 2006, cambia casa discografica passando dalla CGD/WARNER alla Sony-BMG e pubblica l'album “Passeggeri distratti”, anticipato dal singolo “Dimentica”, di cui dirige anche il videoclip e che entra immediatamente in classifica, restandoci per molte settimane. Partecipa alla IV edizione di O' Scià, il Festival canoro organizzato da Claudio Baglioni a Lampedusa. Nel 2008 a settembre pubblica “Metamorfosi” da cui anticipatamente estrae il singolo “Ossigeno” uscito il 29 agosto.

Il Gruppo Hit infine continua a proporre agli ospiti tantissime offerte dedicate all’estate nella Spa Perla e il transfer bus gratis per gli ospiti dal Veneto. Per qualsiasi informazione a disposizione il numero verde 800 788 852.
Per ulteriori info:
www.hit.si
info@hit.si
 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl