SERATA FINALE DI MUSICARIVAFESTIVAL: OMAGGIO ALLA PIU’ PURA DELLE GRANDI TRADIZIONI LIRICHE, QUELLA DEL MELODRAMMA ITALIANO

01/ago/2009 04.02.13 Diritto d'Immagine Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Riva del Garda, 1 agosto 2009 – Si chiude questa sera al Cortile della Rocca di Riva del Garda, alle 21.30, con l’Opera – Concerto dal Rigoletto di Giuseppe Verdi, la XXVI edizione di musicaRivafestival. Un’edizione ricca di sorprese, gratificata dalla presenza e dall’affetto di tanto pubblico e caratterizzata, come sempre, dalla sapiente miscela di eventi legati alla didattica e spettacoli esterni.


 

Per un’edizione come quella di quest’anno, incentrata sulla ricerca e sulla musica etnica, non poteva esserci gala finale più appropriato di quello dedicato al melodramma italiano, che ha la valenza, dopo tanti viaggi immaginari in culture diverse come - quella russa, quella balcanica, quella turca, quella nomade - di un affettuoso “ritorno a casa”.


 

A dirigere alcune fra le pagine più intense dell’opera del grande Maestro di Busseto, un personaggio molto amato, sia dagli organizzatori di musicaRivafestival, che dal pubblico di Riva del Garda, il Maestro Marco Boemi. Egli dirigerà la Junge Philharmonie Salzburg ed i cantanti allievi delle masterclass di canto. Ricordiamo, fra loro, Romolo Tisano (Il Duca di Mantova), Lee Eung Kwang (Rigoletto), Pervin Chakar (Giulia), Evgeny Stavinskiy (Sparafucile) e Valeria Tornatore (Maddalena).


 

Grande amico di musicaRivafestival, Marco Boemi, direttore e pianista, si e’ esibito in tutto il mondo, collaborando con tre generazioni di grandi cantanti fra i quali si ricordano Pavarotti, Bruson, Taddei, Sighele, Luchetti, Kabaivanska, Ricciarelli, Dessi’, Armiliato, Shicoff, La Scola, Sabbatini, Gasdia, Borodina, Abdrazakov, d’Intino, Burchuladze,Ganassi e Devia. Il programma prevede l’esecuzione concertante dell'opera Rigoletto.


 

Già pervasa da una punta di dolce nostalgia per un’altra edizione condotta a felice conclusione, e con la consapevolezza di avere, insieme all’intera organizzazione, come sempre concentrato tutti gli sforzi nel rispondere alle esigenze, soprattutto, degli allievi e del pubblico di Riva del Garda, Mietta Sighele si lascia andare ad un primo commento dal sapore consuntivo: “E’ ancora presto per fare valutazioni di carattere tecnico: certo è che l’impressione di tutti, ed anche la mia personale, è stata quella di un rinnovato calore da parte di un pubblico sempre più attento e numeroso, che ha accolto con favore le scelte artistiche fatte quest’anno. Dal nostro punto di vista, Riva del Garda si conferma come una delle poche isole felici per la formazione musicale di alta qualità, coniugata con la nostra filosofia, che è e resta quella di avvicinare il pubblico alla musica colta attraverso l’esibizione di giovani di grande talento. Al contempo, i nostri allievi, che di giorno fanno formazione e di sera fanno intrattenimento, si misurano con un pubblico esigente ed attentissimo. Anche, e forse soprattutto questa, è formazione per un giovane artista. Si tratta di una formula che continua a rivelarsi gradita e vincente. Desidero ringraziare tutti i colleghi docenti, e tutti i collaboratori, oltre alle istituzioni che ci hanno sostenuto in questa nuova, seppure ormai tradizionale, avventura. Da domani si apre per noi la sfida più grande: quella di rivelarsi all’altezza dell’Esposizione Mondiale di Shanghai del 2010: sentiamo fortissimo l’onore e l’onere di portare il nome di musicaRivafestival e di Riva del Garda su un palcoscenico di così enorme visibilità.”


 


 


 


 

 

Cortile della Rocca di Riva del Garda

sabato 1 agosto, ore 21.30


 

BIGLIETTERIA:

Cortile della Rocca, 19.30 - 21.30,

tutti i giorni dal 18/07/2009


 

PREVENDITA:

Sportelli delle Casse Rurali del Trentino

aderenti al circuito "Primi alla Prima"


 

Informazioni su musicaRivafestival

Nel corso dei ventisei anni di attività musicaRivafestival è venuta progressivamente affermandosi come la più importante manifestazione musicale che si svolga in riva al Garda trentino. Eccezionale connubio fra approfondimento, studio e spettacolo, il festival mette in scena ogni sera, per quindici giorni, spettacoli offerti dai docenti dei corsi di specializzazione in diverse discipline della musica classica e lirica, dalla direzione d’orchestra al canto, dal pianoforte al violino, dai corsi speciali di ottoni e per pianisti accompagnatori a quello di flauto, clarinetto e fagotto e dai loro studenti, oltre a spettacoli ospiti provenienti da compagnie e teatri nazionali ed internazionali. Tra i docenti, musicisti di riconosciuta fama, segnaliamo lo stesso Direttore Artistico del Festival, Mietta Sighele, ed i Maestri Veriano Luchetti, Isaac Karabtchevsky ed Aldo Ciccolini. Gli studenti sono giovani talenti provenienti da tutto il mondo.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl