Festival Terre di Frontiera IV edizione ALTRILUOGHI 07 - 11 -24 -25 settembre 2009

Quattro appuntamenti il 7, l'11, il 24 e il 25 settembre, rispettivamente a Bra, Borgo San Dalmazzo, Fossano, e Saluzzo, per dare spazio ad un percorso che accompagnerà il pubblico non solo alla scoperta di alcuni dei più suggestivi scorci del territorio cuneese, ma anche di altri mondi (im)possibili, fantasticati, evocati, ma non per questo meno reali e comprensibili.

28/ago/2009 19.05.15 Cultura e Territorio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nella provincia di Cuneo un Settembre dedicato all’esplorazione di ALTRILUOGHI, tema con cui si apre l’edizione 2009 del Festival Terre di Frontiera. Quattro appuntamenti il 7, l’11, il 24 e il 25 settembre, rispettivamente a Bra, Borgo San Dalmazzo, Fossano, e Saluzzo, per dare spazio ad un percorso che accompagnerà il pubblico non solo alla scoperta di alcuni dei più suggestivi scorci del territorio cuneese, ma anche di altri mondi (im)possibili, fantasticati, evocati, ma non per questo meno reali e comprensibili.

 

         Il Festival Terre di Frontiera nasce da un’iniziativa di Manuela Lamberti, presidente dell’associazione Cultura&Territorio impegnata a dare impulso alla cultura e al turismo piemontese, e si afferma come momento più che mai rilevante per proporre una serie di appuntamenti concernenti la valorizzazione e la promozione della Provincia di Cuneo.

 

         Accanto a Manuela Lamberti la kermesse di quest’anno si arricchisce della direzione artistica di Carlo Roncaglia che spiega come “Da sempre l’uomo è stato esploratore, viaggiatore con la curiosità di spingersi al di là delle Colonne d’Ercole: cartografo di un mondo che pian piano nel corso della storia è diventato più accessibile e definito. Basta però pensare a personaggi come Emilio Salgari o a Jules Verne per riconsiderare la definizione di “viaggiatore”, uomini che hanno viaggiato semplicemente con la fantasia, con la mente raggiungendo posti esotici, quasi inaccessibili, in qualche modo reinventandoli, reintepretandoli”.

 

         Il festival farà scoprire gli ALTRILUOGHI attraverso i lavori di giovani ma già note compagnie quali l’Accademia dei Folli (7/9 Bra – 24/9 Fossano), l’Associazione 15febbraio accompagnata dai Viskovitz Bros (11/9 Borgo San Dalmazzo) e il Laboratorio Aqua (25/09 Saluzzo). Gli spettacoli originali ed evocativi lasceranno emergere anche i luoghi dell’anima e delle terre invisibili, dimensioni di grande fascino la cui ricerca simbolica affianca quella territoriale.

 

         La manifestazione avrà inizio LUNEDI’ 7 SETTEBRE 2009, dalle Ore 21:30 a BRA presso il Parco della Zizzola, con lo spettacolo di musica e teatro UOMINI&TOPI realizzato dall’Accademia dei Folli e tratto dal romanzo di John Steinbeck. Un piccolo, attuale, intenso dramma sull’emigrazione a Ovest, terra di mancate promesse. Attraverso parole, versi, musica e fotogrammi, lo spettacolo proverà a far rivivere questa storia così lontana dal sogno americano e così vicina ai nostri giorni. Con Carlo Roncaglia, Enrico De Lotto, Giò di Masi, Vincenzo Novelli. Testo di Emiliano Poddi.

 

            VENERDI’ 11 SETTEBRE 2009, Ore 21:30 - BORGO SAN DALMAZZO, il suggestivo Anfiteatro di Monserrato, farà da cornice al secondo appuntamento: Comitragedia per venditore e tre astronauti, dell’Associazione 15Febbraio. Un’esilarante pièce inedita di Valentina Diana racconta l’improbabile allunaggio di tre astronauti, contrappuntato dalle fantasiose invenzioni sonore dei Viskovitz Bros. Con Valentina Diana, Enrico Dusio, Lorenzo Fontana, Erik Sogno, Antonio Tarantino e con i Viskovitz Bros. Testo e regia di Valentina Diana.

 

            Terre di Frontiera prosegue GIOVEDI’ 24 SETTEBRE 2009, dalle Ore 21:00 in piazza Dompè a FOSSANO con lo spettacolo di musica e teatro DORMONO SULLA COLLINA, realizzato dall’Accademia dei Folli. Omaggio alla poetessa Fernanda Pivano, recentemente scomparsa, e ispirato dall’opera di Edgar Lee Masters/Fabrizio De André: Dormono sulla collina è uno dei primi versi dell’Antologia, ma anche il titolo di una nuova “raccolta di epitaffi”, piemontese invece che americana, e affidata all’oralità del teatro e della canzone invece che alla pagina scritta. Con Giovanni Anzaldo, Enrico Dusio, Carlo Roncaglia, Enrico De Lotto, Giò Dimasi, Riccardo Foa, Vincenzo Novelli; testo di Emiliano Poddi; regia di Carlo Roncaglia.

 

          L’appuntamento di chiusura della kermesse avrà luogo VENERDI’ 25 SETTEMBRE 2009 dalle Ore 21:30 a SALUZZO presso la ex Caserma Mario Musso di Piazza Montebello 1, con l’esibizione INKMUSIC. quadri per un musicista. Concerto accompagnato da una performance di pittura dal vivo che si estende in una prova di improvvisazione per un lettore-attore, un musicista e un pittore. Ad opera del Laboratorio AQua, con Stefano Giorgi (acqua, inchiostro pennelli, dita, lavagna luminosa) e Giulio Berutto (voce, flauti, hang, scacciapensieri, duduk, bodram, sikus, ukulele, kalimbe, zanza, chachas, hoolusi, bottiglie, valigia elettronica), in collaborazione con Giovanni Anzaldo (libri, voce).

 

L’ingresso agli spettacoli è libero fino ad esaurimento posti.

 

 

La manifestazione è un progetto a cura dell’associazione Cultura&Territorio realizzato con la direzione artistica di Carlo Roncaglia - Accademia dei Folli, il contributo della Regione Piemonte, della Provincia di Cuneo, della Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo, della Fondazione CRT e la collaborazione di: Comune di Borgo San Dalmazzo, Comune di Bra, Comune di Fossano, Città di Saluzzo.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl