Lettera Presidente per concerto Sizzla

Lettera Presidente per concerto Sizzla COMUNICATO STAMPACON PREGHIERA DI MASSIMA DIFFUSIONE E PUBBLICAZIONE A seguito delle manifestazioni di protesta collettiva e degli articoli apparsi in questi giorni sui giornali regionali, è parso doveroso per la High Grade Entertainment redigere questa lettera chiarificatrice a proposito dei concerti di Sizzla e del suo tour internazionale.

13/nov/2009 14.42.42 Debaser.Ent Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA
CON PREGHIERA DI MASSIMA DIFFUSIONE E PUBBLICAZIONE




A seguito delle manifestazioni di protesta collettiva e degli articoli apparsi in questi giorni sui giornali regionali, è parso doveroso per la High Grade Entertainment redigere questa lettera chiarificatrice a proposito dei concerti di Sizzla e del suo tour internazionale.

Il nostro disappunto nasce, innanzi tutto, dalla parziale e inesatta informazione che è stata portata ai cittadini, attraverso la quale l’artista Sizzla Kalonji è stato presentato in una veste di intolleranza che è ben lontana dalla realtà dei fatti.
Negli ultimi tre anni, infatti, il musicista jamaicano non ha mai cantato un brano di natura omofobica nè ha registrato tracce che possano avere a che fare con questo disprezzabile pensiero. A tal proposito basti leggere il “Compassionate Act” che egli stesso ha redatto nel 2007 e col quale si impegna a non diffondere messaggi di odio e intolleranza.
A dimostrazione di ciò, tantissime location mondiali hanno dato spazio alla musica di questo cantante, nessuna data europea è stata aliminata e solo un concerto italiano è stato cancellato a causa delle pressioni di alcune associazioni.
Il messaggio che è al centro del recente tour, infatti è solo ed esclusivamente uno: AMORE E PACE.

Sembra strano inoltre, che oggi si sollevi questo assurdo polverone, poichè Sizzla si è già esibito due volte Bari (nel 2003 e nel 2007) grazie al patrocinio dell’Assessorato alla cultura del Comune; anche in quelle occasioni, naturalmente, l’artista non ha interpretato alcun brano di concezione omofobica.

Altro importantissimo aspetto riguarda la stessa High Grade Entertaiment, da sempre in lotta contro le posizioni omofobiche e più volte al fianco delle associazioni che tutelano il diritto alla propria personalità. Tra le innumerevoli occasioni in cui la società che rappresento ha dato dimostrazione di quanto affermato, va necessariamente ricordato che nel 2004 - al fianco dell’Arcigay - siamo stati determinanti nell’organizzazione del Gaypride di Bari.

Qualora ciò non bastasse, ci dichiariamo assolutamente disponibili a dialogare con le associazioni a difesa dei diritti degli omosessuali e siamo anche pronti a ospitare i loro rappresentanti in occasione dei concerti di Sizzla. In questo modo tutti potranno essere testimoni della sua musica e dei suoi contenuti.

Rimaniamo dunque a disposizione di qualunque confronto e ci auguriamo che questa spiacevole incomprensione non pregiudichi il dialogo fra culture differenti e non leda la figura di Sizzla Kalonji e della High Grade Entertainment.


Beppe Marzano
Infoline: 0803943689
Infoweb: www.myspace.com/highgradeconquerorsound
E-mail: info@highgrade.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl