DENUNCIA ALLA VITA di e con Alessandro Mele Teatro la Giostra sabato 19 dicembre e domenica 20 ore 21

DENUNCIA ALLA VITA di e con Alessandro Mele Teatro la Giostra sabato 19 dicembre e domenica 20 ore 21 IL TEATRO LA GIOSTRA APRE LE PORTE AL TESTO DEL TALENTUOSO ALESSANDRO MELE, L'AUTORE-ATTORE CHE COLPISCE FRANCO JAVARONE.

14/dic/2009 13.41.04 ScugnizzArt Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

IL TEATRO LA GIOSTRA APRE LE PORTE AL TESTO DEL TALENTUOSO ALESSANDRO MELE, L’AUTORE-ATTORE CHE COLPISCE FRANCO JAVARONE.

Il giovane autore-attore Alessandro Mele, appena 30 anni ma alle spalle ben dieci anni di gavetta, presenterà il suo spettacolo DENUNCIA ALLA VITA  il 19 e 20 dicembre alle ore 21, per una durata di 45 minuti, presso il teatro LA GIOSTRA di Soccavo (NA).                                                                                                              

Nella realizzazione di questo intenso monologo, di cui lo stesso Mele è protagonista, oltre che autore, l’attore Franco Javarone ha prestato la sua voce, credendo fortemente nelle potenzialità del giovane Alessandro. Javarone interpreta il commissario, la cui storia si intreccia a quella del protagonista, in una struttura psicologicamente interessante. Lo scontro tra padre e figlio si intreccia alle tematiche di un teatro civile che osserva la società, ma si collega anche ad un fondo autobiografico. Partendo dall’osservazione di esperienze personali e dal vissuto quotidiano, Alessandro Mele non fa banale retorica ma provoca le coscienze comuni.

Mele approda all’elaborazione di questo monologo dopo aver fatto un attento studio sulla società contemporanea  e dopo aver esaminato con occhio critico e sensibile i rapporti interpersonali, teso ad emozionare ma soprattutto a mandare un messaggio che possa far riscoprire i valori perduti e/o dimenticati. A tal fine  propone ad un pubblico eterogeneo un teatro di "impegno civile" che abbia la capacità e il potere di provocare,  stimolare, e risvegliare le coscienze morali sempre più assopite dai meccanismi occulti della società in cui "sopravviviamo". “Denuncia alla Vita” è un concentrato di tematiche a sfondo sociale in cui si narra la storia di un ragazzo di 25 anni che la notte della vigilia di Natale sporge la denuncia più importante della sua vita: confessa il  proprio disagio nel relazionarsi con le altre persone, toccando alcuni argomenti  vertice come la famiglia, le donne,

l’amicizia, usando un linguaggio semplice ma incisivo, a tratti graffiante. 
Profondissima la recitazione e l’espressività del giovane autore-attore.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl