Sensibili ai Confini con NORTH-B-EAST di Carichi Sospesi da Padova

Sensibili ai Confini con NORTH-B-EAST di Carichi Sospesi da Padova TeatroForte progetti, residenze creative, produzioni, spettacoli, incontri, reading 17 e 18 dicembre III appuntamento di Sensibili a i confiniAlla scoperta di immaginari lontani eppur permeabili l'un l'altro Nella tua incoscienza è la coscienza che in te la storia vuole, questa storia il cui Uomo non ha più che la violenza delle memorie, non la libera memoria... E ormai, forse, altra scelta non ha che dare alla sua ansia di giustizia la forza della tua felicità, e alla luce di un tempo che inizia la luce di chi è ciò che non sa.

14/dic/2009 13.47.03 TeatroForte csoa Forte Prenestino Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

TeatroForte

progetti, residenze creative, produzioni, spettacoli, incontri, reading

 

17 e 18 dicembre III appuntamento di 

Sensibili a i confini
Alla scoperta di immaginari lontani eppur permeabili l’un l’altro

Nella tua incoscienza è la coscienza
che in te la storia vuole, questa storia
il cui Uomo non ha più che la violenza
delle memorie, non la libera memoria...
E ormai, forse, altra scelta non ha
che dare alla sua ansia di giustizia
la forza della tua felicità,
e alla luce di un tempo che inizia
la luce di chi è ciò che non sa.
Pier Paolo Pasolini
 

giov 17 e ven 18 dicembre ore 22

 

Carichi Sospesi da Padova

North-b-East

di e con Marco Tizianel e Silvio Barbiero

musiche originali Paolo Tizianel

coreografie di Margherita Pirotto

 

E’ uno spettacolo di spietata denuncia sociale, non solo è anche uno spettacolo sull'amore e sulla fame d'amore che muove tutti noi uno spettacolo sulla speranza la speranza che è

possibile, anche dentro questo delirio di società, incontrarsi come esseri umani, finalmente nudi e dolenti toccarci il cuore.

 

C’è un inquinamento che sfugge alle sigle e ai numeri, più sottile delle polveri, più impalpabile dei gas e dei fumi, si infila nelle trame dei nostri cuori, deviando i pensieri e le azioni. Gli effetti sono imprevedibili, eppure a questo disagio diffuso che ci siamo costruiti attorno, giorno dopo giorno, diventa sempre più difficile sfuggire.  I due protagonisti descrivono solo i particolari di Padania City, il luogo in cui vivono, amano, incontrano e torturano sopra ogni cosa se stessi, luogo che li ha trasformati in north beast.  Per noi metterli in scena è stato come guardarci allo specchio, uno specchio deformato dalla fantasia e dalla paura, il tentativo di raccontare quello che è sotto i nostri occhi, spesso così chiaro alle menti, ma che sfugge ai nostri cuori.


E' uno spettacolo scritto a 4 mani che parla del Nord Est, il tanto famigerato Nord Est (vedi le ronde padane, ad esempio) ambientato a Padova, la città in cui viviamo, lavoriamo, amiamo e soffriamo,Padova che viene presa come Città-modello, Paradigma per raccontare questo  modello di vita economico-sociale e le sue laceranti contraddizioni
sospesi come siamo
tra Suv ed Ecstasy
tra il mito del lavoro e degli schei
e una solitudine e una fame d'amore lancinante

 

E' la storia di due persone, molto diverse tra loro, uno studente universitario fuori corso, omosessuale, e un funzionario di banca, rampante e cinico, che nell'arco delle 24 ore in cui si svolge lo spettacolo si sfiorano e alla fine, di notte, s'incontrano, per strada, uno dei tanti viali della droga e della prostituzione che la Nostra Città ben conoscea far da sfondo, lo scenario urbano, la città Nord Est con i suoi capannoni, le piazze, i caselli autostradali e il traffico immenso, fagocitante.

 

TeatroForte c/o csoa Forte Prenestino

via Federico Delpino 100celle Roma

tram 5 e 19 bus 542

 

Sottoscrivi 5 euro per ogni spettacolo

teatroforte@forteprenestino.net
www.forteprenestino.net
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl