Theandric Teatro “Per una cultura della nonviolenza”

Ovvero quando il teatro si spoglia della semplice funzione di intrattenimento ed è vissuto come momento di interazione sociale, approfondimento culturale e conoscenza.

17/dic/2009 12.19.47 ARPress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Theandric Teatro
“Per una cultura della nonviolenza”
Pirri, 19 dicembre Auditorium Istituto G. Leopardi
Samassi, 21 dicembre Biblioteca Comunale
 
 
Tre scritture teatrali e svariate rappresentazioni per educare alla pace e alla tolleranza. Ovvero quando il teatro si spoglia della semplice funzione di intrattenimento ed è vissuto come momento di interazione sociale, approfondimento culturale e conoscenza.
Ha i contorni di un vero e proprio percorso didattico educativo incentrato sulla molteplicità dei mezzi e dei linguaggi teatrali il “Progetto Promozione sociale: Per una cultura della nonviolenza” proposto da Theandric Teatro Nonviolento.
 
L’iniziativa ideata dalla compagnia fondata dall’attrice e regista Maria Virginia Siriu, prende il via sabato 19 dicembre con due spettacoli, alle 9,30 e ancora alle 11, all'Auditorium della scuola G. Leopardi in Via dei Partigiani a Pirri con una recita dedicata ai bambini delle scuole materne ed elementari ma adatta anche agli adulti. 
 
Il sipario si apre, infatti, con “Le Storie del Bosco: Pollicino, Hansel e Gretel”, una lettura recitata con accompagnamento musicale e proiezione di immagini illustrative con Carlo Antonio Angioni (voce), Stefano Rachel (pianoforte), Eugenio Aresu (videoArt).
 
In questo adattamento delle celebri fiabe dei fratelli Grimm e di Perrault, per la regia di Maria Virginia Siriu, Theandric Teatro offre una rilettura della storia che ha per i piccoli spettatori una funzione di collante tra il mondo fiabesco e la realtà. Il tema centrale affrontato in “Le Storie del Bosco: Pollicino, Hansel e Gretel” è, infatti, quello della fame: piaga sociale vissuta come espressione di violenza sui bambini tra le più brutali e aggressive al mondo.
 
Nei quaranta minuti tra la musica, le immagini e la voce dell’interprete, i bambini compiono idealmente un’incursione nel mondo fiabesco vivendo quasi in prima persona la storia. Come tutte le fiabe al lieto fine poi, alla conclusione del racconto come per magia, i pezzi delle caramelle e dei cioccolatini della casa di Hansel e Gretel si materializzano sul palcoscenico e sono offerti dal narratore al giovanissimo pubblico.
 
Se nel primo spettacolo con un linguaggio adatto ai fanciulli, è sviscerato un tema di grande attualità, allo stesso modo le altre rappresentazioni realizzate da Theandric - per gli studenti delle superiori e gli adulti “Giovanna D’arco, anche lei sceglierebbe la nonviolenza come strumento di lotta” e ancora “Armonia” dedicato agli alunni delle elementari – oltre a seguire per certi aspetti una sorta di percorso propedeutico, sono affrontate questioni sempre più complesse che offrono e si traducono in spunti di riflessione, momenti di dibattito e approfondimento.
 
Con questo “Progetto Promozione sociale: Per una cultura della nonviolenza” realizzato da Theandric Teatro con il sostegno della Presidenza della Regione Autonoma della Sardegna, infatti, la compagnia teatrale diretta da Maria Virginia Siriu non ha voluto soltanto allestire una serie di manifestazioni e spettacoli da portare in scena in numerose piazze e teatri dell’isola, ma vuole sensibilizzare e catturare l’attenzione della platea e soprattutto le nuove generazioni, sull’importanza di trovare soluzioni ai problemi più urgenti del vivere contemporaneo.
 
In particolare per Theandric Teatro fedele ai dettami della sua filosofia di fondo incardinata sull'integrazione totale dell'arte, della vita quotidiana e dell'impegno politico con il teatro, è sempre più necessario e urgente divulgare le corrette informazioni per costruire la scelta nonviolenta per la risoluzione dei conflitti di natura politica, sociale e personale.
 
Tra le finalità del teatro di Theandric c’è anche quella di far conoscere attraverso gli allestimenti scenici, le realtà già attive che operano nel territorio, spesso note soltanto ad una ristretta cerchia di persone ma soprattutto diffondere i contenuti impliciti nella filosofia nonviolenta, perché oltre ad essere poco conosciuta è spesso sovrapposta e banalizzata come semplice concetto di pacifismo.  
 
Il nonviolento non è una persona passiva come vuole il senso comune, ma, si distingue per la capacità e la responsabilità di compiere azioni costruttive e realizzare obiettivi concreti. Per la scelta nonviolenta non si tratta di tamponare in modo provvisorio le disfunzioni del sistema, ma al contrario compiere delle azioni basate su un’alternativa radicale che si contrappone a tutte le forme di violenza, anche quelle più nascoste e meno percettibili.      
 
Lo spettacolo per i bambini delle scuole primarie “Le Storie del Bosco: Pollicino, Hansel e Gretel” andrà in scena ancora lunedì 21 dicembre alle ore 11 alla Biblioteca Comunale di Samassi.
 
 
 
 
 
Per informazioni:
Associazione culturale Theandric
Via Goretti, 2 Cagliari –Pirri
Segreteria: h. 16-19
Lunedì, mercoledì, venerdì
Tel. +39 070 9533059,
cell.+39 3883679790
e mail: organiz.thendric@yahoo.it
web: www.theandric.org
 
Ufficio stampa:
Antonio Rombi
cell. +39 3924650631
e mail: antorombi@tiscali.it
e mail: antoniorombi@libero.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl