Seminario di Commedia dell'arte

Figura di spicco della Scuola Sperimentale dell'Attore come attrice, come docente e come ricercatrice.

13/gen/2005 19.16.54 Residui Teatro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
In collaborazione con Circuito Giovani e Cemea del Mezzogiorno

RESIDUI TEATRO & GRUPPO TAIKO

presentano



INTRODUZIONE ALLE MASCHERE FISICHE DELLA COMMEDIA DELL'ARTE

Corso intensivo in cinque incontri

Diretto da Claudia Contin e Ferruccio Merisi







Dal 15 al 19 febbraio ‘04

Tutti i giorni dalle 18,00 alle 22,00

Presso la Rampa Prenestina di via Aquilonia n° 52, Roma

(zona Largo Preneste) Tram 14-5-19



Nella visione della Scuola Sperimentale dell'Attore le posture e le particolari gestualità dei vari personaggi della Commedia dell'Arte sono dei veri e propri limiti oggettivi, che riducono e scompongono la “correttezza” del corpo umano e insieme ne estraggono e accendono presenze ed energie fortemente “devianti”.

Il potenziale poetico di questo fenomeno, protetto dalla categoria estetica del grottesco, costituisce un incrocio di risonanze affascinanti: dalla ribellione carnevalesca alla danza medianica, dalla comicità "irragionevole" alla celebrazione dell'umiltà e della rozzezza. Per l'attore che accetta di incontrare queste particolari dimensioni di meditazione e di creazione, pur nei limiti di un corso breve, si schiudono anche in chiave divertita e irriverente alcune importanti esperienze di tecnica scenica universale, come la dialettica tra la forma e la motivazione, la gestione dell'energia in rapporto all'equilibrio, al ritmo e allo spazio, la relazione tra il corpo e la voce, l’improvvisazione...



Preceduto e accompagnato da un lavoro propedeutico di mobilitazione extra-ordinaria del corpo e assistito da opportuni accorgimenti di protezione muscolare e tendinea, il programma del corso prevede:

- una esplorazione delle posture e dei linguaggi corporei di tutti i principali “personaggi” della Commedia dell’Arte ricostruiti dalla Scuola Sperimentale dell’Attore: Zanni, Pantalone, Balanzone, Arlecchino, Amoroso e Amorosa, Capitano, Servetta, Pulcinella;

- elementi di impostazione vocale e gestione della voce dei singoli personaggi;

- tecniche di composizione e di training sul linguaggio gestuale e corporeo dei personaggi;

- basi di improvvisazione ed esempi di composizione scenica su brevi frammenti di repertorio.

principi di uso della maschera facciale



Costo a partecipante: € 130 + tessera associativa €2

Prenotazione obbligatoria (numero limitato di posti): tel.347 6828699





CLAUDIA CONTIN



Figura di spicco della Scuola Sperimentale dell’Attore come attrice, come docente e come ricercatrice. Sempre più conosciuta a livello internazionale come Arlecchino e come «maestra» di Commedia dell’Arte, ha sviluppato un’originale «catalogo psico-fisico» di tutti i personaggi «in maschera» principali della tradizione italiana, che confronta continuamente con le sue ricerche sperimentali in altri linguaggi d’attore. Ha pubblicato diversi copioni, saggi, relazioni ed interventi.

Si occupa con una certa continuità anche di pedagogia teatrale per disabili. A Pordenone fa parte, dal 1988, anche della compagnia Attori & Cantori e partecipa come protagonista a numerosi spettacoli di sperimentazione, sia nel campo della Commedia dell’Arte sia nel campo delle drammaturgie contemporanee.





FERRUCCIO MERISI



Fondatore a Pordenone della Compagnia Attori & Cantori (1985) e della Scuola Sperimentale dell’Attore (1989), si è formato negli anni ‘70 come allievo di Eugenio Barba e come regista del Teatro di Ventura.

Ha poi diretto il Festival di Santarcangelo ed è stato docente stabile alla Scuola del Teatro a l’Avogaria di Venezia. Tiene seminari e laboratori in tutto il mondo e dirige messe in scena per la propria compagnia e per altre, spaziando dalle sperimentazioni più impegnative al teatro di strada, dai grandi testi di tradizione alle "scritture" interdisciplinari più attuali. Ha inserito le ricerche sulla Commedia dell’Arte in un contesto linguistico-strutturalista che le collega agevolmente alle esigenze drammaturgiche generali dell’attore contemporaneo.









blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl