KOROIBOS, L’ATLETA DI LUSSINO DI FRANCIONE AL TE FENUA DI OSTIA ANTICA

14/feb/2010 09.04.55 Andrej Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


                                     

                                               Domenica 21/02/10 ore 21

                                  

                                      PRESSO    IL TE FENUA ART SPACE,

                                                    P.ZA UMBERTO I N°4 –

                                           OSTIA ANTICA BORGO MEDIEVALE    

 

           L’ ASSOCIAZIONE CULTURALE UNO SCHERMO NEL PARCO

       

              In collaborazione con l’Adramelek Theater e la Compagnia dell’essenza

 

                                                        presenta

                        KOROIBOS, L’ATLETA DI LUSSINO

                                                     Di Gennaro Francione

                                          Con

                                          Stefano Guerriero: Koroibos

                                          Paolo Perelli: Pittaco

                                          Rossana Bellizzi:  Callipatera

                                         Lorena Coppola e Marina Mueller: le danzatrici

                                          Scene: la bottega dell’immaginario

                                          Costumi: Adriana Ieva

                                        Tecnico luci e suoni: Luca Tabacco

                                         Musiche: Goran Bregovic (tratte da “Edeleuzi”)

                                                                Regia:  Paolo Perelli

           Nella pièce l'atleta Koroibos, ex cuoco, esprime i peggiori vizi della Grecia di un tempo, che sono quelli di adesso. Ovvero la ricerca di un arrivismo senza scrupoli che non esita a ricorrere al doping pur di primeggiare nello sport e nella vita sociale. Allora come ora, infatti, il primeggiare in una disciplina dava accesso alle più alte cariche politiche. 
      Fa da contrappunto a Koroibos la madre Callipatera, la sua coscienza, la quale gli rammenta l'onore del padre defunto, pescatore e persona giusta tanto da diventare capo del villaggio.   
     Il trait d'union è Pittaco, poeta cantore della semidivinità dell'atleta. Figura melliflua e amante di Koroibos, egli oscilla tra la poesia moralistica e la funzione di mistagogo, pronto a somministrare bevande che portino al contatto con l'Olimpo degli dei e dello sport. 
   La storia della vittoria si svolge fino al drammatico scontro di Koroibos con la madre invano protesa alla ricerca di una via di salvezza lontana dalla droga, dal lusso e dagli eccessi. Il ritorno all'isola della semplicità di Lussino rimarrà una vaga chimera aggirantesi tra il sangue sparso degli affetti primari elusi. 
     Tutto là tra Olimpia e i sacri misteri di Eleusi.

          Per prenotazioni:

                       telefono: 328.36.27.512 / 06.56.51.884

                         info@tefenua.it

Per la locandina:

http://www.antiarte.it/adramelekteatro/manifesto22.htm

Per altre informazioni:

http://www.antiarte.it/adramelekteatro/nuova_pagina_5.htm

http://www.facebook.com/event.php?eid=337241495478#!/event.php?eid=337241495478&ref=nf

 ADRAMELEK THEATER:   http://www.antiarte.it/adramelekteatro

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl