“LE STREGHETTE DI BENEVENTO” di GENNARO FRANCIONE

16/mar/2010 23.17.55 Andrej Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


 

                                                  “LE STREGHETTE DI BENEVENTO” di Gennaro Francione

 

                                            PERSONAGGI E INTERPRETI

 

VINCENZO CAPUTO,  IL GIUDICE: Francesco Romeo

GERARDO MARTIELLO,  L'INQUISITORE: Nino Mennella

GENNARO SPAVENTALAMORTE, IL CANCELLIERE: Luca B

GIOVANNI AZZECCAPAGLIETTA, IL DIFENSORE Massimo Provinzano

DON TURZO FRANCO, IL TESTE…:  Graziano Giordano

 

                                                 LE STREGHE:

               MARIA JANARA, LA BIGOTTONA: Nicoletta Martuccio

               ELENUCCIA ZUCCULARA,  LA PROSTITUTA: Mariagrazia Casagrande

               CARMILINA URIA,  LA FATTUCCHIERA: Andreaceleste Pica

                ROSARIA MANALONGA, L'ATTRICE: Paola Amelio Santamaria

 

Coreografia Aurora Pica

Scene  costumi: Sara D’Agostin

Aiuto scenografia: Antonella Cordaro

Audio e luci: Luca Maria Rossi

Fotografo di scena: Francesco Cancellato (Photo style agency; www.photostyleagency.com)

 

                                             Regia Antonio Faicchia

 

                                                   @@@@@@@@

 

Commedia in un atto in lingua napoletana.

In un momento non ben definito del ‘700, gli echi della caccia alle streghe non sono del tutto dissolti  e quattro povere donne, in un contesto di degrado sociale, conducono una vita miseranda. Senza essere vere esperte, ricorrono quotidianamente ad espedienti quali: raccogliere erbe per farne unguenti, prostituirsi, mascherarsi da uomo per fare teatro. Per un banale episodio tra le quattro donne nasce un diverbio che si conclude con l’uso delle mani. Vengono arrestate e trascinate in tribunale dove sono accusate, ad ogni costo, di stregoneria da una giuria ignorante ed arrogante.

 

                                                            NOTE DI REGIA

 

Nel trattare l’argomento, il regista intende puntare il dito contro i quatto uomini della corte, dei quali emerge il limite umano, ed essi pur trovandosi, per questo, sullo stesso piano delle imputate, solo per l’investitura dei loro ruoli riescono ad averla vinta.

Lo spettacolo è giocato in chiave comico-grottesca sull’eterno antagonismo uomo-donna. L’uomo arroccato sulle sue ridicole convinzioni di superiorità e la donna sempre indicata come portatrice di poteri solo funesti, mentre la natura sa essere molto più benevola nei confronti di tutti.

Sullo sfondo la parodia di ciò che potrebbe accadere, anche oggi, in un’aula di tribunale.

 

Il fine settimana dal 13 al 28 marzo:
Sabato 13 marzo ore 21,00; sabato 20 marzo ore 17.30 e ore 21.00; sabato 27 marzo ore 21.00.
Venerdì 19 e 26 marzo ore 21.00
Domenica 14, 21 e 28 marzo ore 17.30 e ore 21.00

 

Teatro Piccolo Re di Roma - Associazione Culturale SinestesiaTeatro

Via Trebula n. 5  - 00183 Roma (zona Piazza Re di Roma)

Telefono – fax: 06 77591270; 347 6801644 Serena; 338 4789713 Gianluca;

e mail: piccolorediroma@gmail.com

sito: www.piccolorediroma.it

Per locandina, altre informazioni clicca su

http://www.antiarte.it/adramelekteatro/le_streghette_di_benevento.htm

 

oppure su  

http://www.facebook.com/events/edit/index.php?new&step=3&eid=10150152331630347#!/event.php?eid=10150152331630347

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl