Comunicato Teatri di Vita

alla dannunziana presa di Fiume

16/mar/2005 15.34.43 teatridivita Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Alessandro Fullin: dalle lezioni di tuscolano di Zelig
alla dannunziana presa di Fiume

L’auto dei comizi, spettacolo di Andrea Adriatico, è all’Hop Altrove di
Genova

E se Gabriele D’Annunzio fosse gay… ? La storia d’Italia avrebbe a che
fare con un “super-omosessuale”. Questa situazione surreale prende vita
in uno spettacolo esilarante e pungente in cui l’eroe di patriottici
arrembaggi viaggia baldanzoso verso la mitica “presa di Fiume”,
sfrecciando a bordo di una sfavillante... utilitaria.
E’ Alessandro Fullin, reduce dai recenti successi televisivi a Zelig,
ad interpretare il Vate poco propenso a cedere alle lusinghe dell’eros
femminile, nello spettacolo L’Auto dei Comizi di Andrea Adriatico,
prodotto da Teatri di Vita.
Questa piéce divertentissima, densa di riferimenti all’opera del
“campione dei comizi” e all’attualità di oggi è al teatro Hop Altrove
di Genova (Piazzetta Cambiaso, 1; info: 010.2511934, www.hopaltrove.it)
dal 22 al 25 marzo alle ore 21.00. In scena Alessandro Fullin sarà
accompagnato da una Fiat 500: la sua Ermione.

Fullin, nuova stella dell’ironia camp, è protagonista di un comizio
d’altri tempi per raccontarci in maniera ironica e irriverente le gesta
di un redivivo eroe dell’italianità e dell’arditezza: Gabriele
d’Annunzio in viaggio verso Fiume, tra una beffa di Buccari e un volo
sull’Austria, tra un pressante corteggiamento e una improvvisa
ispirazione poetica. Veicolo di siffatta impresa non poteva essere che
una fuoriserie d’eccezione: una vecchia Fiat 500, la sua “Ermione”. Ma,
suprema beffa, il sedicente Vate in utilitaria sembra tutt’altro che
propenso a cedere alle lusinghe dell’eros femminile...
Lo spettacolo, il primo monologo diretto da Adriatico per Teatri di
Vita, vede sul palco un vero outsider del teatro comico: Alessandro
Fullin, i cui spiazzanti proclami sull’arte del superuomo tuonano
garruli da dentro un piccolissimo abitacolo, dove rimbalzano senza
soluzione di continuità incitamenti irridentisti e sogni da esteta
malinconico, dietro il quale sta l’ombra non troppo remota di un
magnate tv disceso in campo... . Con Andrea Adriatico, Fullin compone
una “strana coppia” teatrale assolutamente inattesa: uno dei
protagonisti della sperimentazione teatrale più sofisticata e il fool
pirotecnico campione dell’ironia camp.
Andrea Adriatico ha diretto recentemente Orgia di Pier Paolo Pasolini
ed il film selezionato alla Berlinale Il vento, di sera. E’ il
direttore artistico delle produzioni Teatri di Vita.
Alessandro Fullin è attore e autore di numerosi testi comici e
commedie, interprete tra i più freschi e imprevedibili di una nuova
comicità autoironica e raffinata. E’ stato ospite in numerosi teatri e
programmi televisivi, tra cui “Zelig Circus” di Canale 5.


Giuseppe Schillaci
Ufficio Stampa
Teatri di Vita
Bologna
051 6199900
www.teatridivita.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl