comunicato mercoledì 12 maggio debutta Il Dyskolos di Menandro con Tuccio Musumeci al Teatro Brancati di Catania

comunicato mercoledì 12 maggio debutta Il Dyskolos di Menandro con Tuccio Musumeci al Teatro Brancati di Catania COMUNICATO STAMPA Mercoledì 12 Maggio 2010 alle ore 21 al Teatro Vitaliano Brancati di Catania andrà in scena l'esilarante commedia "Il Dyskolos di Menandro", ovvero le tragicomiche peripezie del servo Pirria nel tentativo di non essere venduto come S.S.B.M. Il testo di Menandro (Atene 342 a.C. circa - 291 a.C. circa), tra i maggiori poeti greci della commedia nuova, si presenta con una veste diversa grazie all'adattamento di Romano Bernardi che, per l'occasione, dirigerà sul palcoscenico del Brancati un cast d'eccellenza: Tuccio Musumeci vestirà i panni del servo Pirria, trascinando il pubblico in un delirio di risate; accanto al lui Agostino Zumbo, Salvo Piro, Olivia Spigarelli, Debora Bernardi, Plinio Milazzo, Maria Rita Sgarlato e Giovanni Santangelo.

08/mag/2010 16.05.51 claudia catalano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.



 

COMUNICATO STAMPA

Mercoledì 12 Maggio 2010 alle ore 21 al Teatro Vitaliano Brancati di Catania andrà in scena l'esilarante commedia “Il Dyskolos di Menandro”, ovvero le tragicomiche peripezie del servo Pirria nel tentativo di non essere venduto come S.S.B.M . Il testo di Menandro (Atene 342 a.C. circa - 291 a.C. circa ), tra i maggiori poeti greci della commedia nuova, si presenta con una veste diversa grazie all'adattamento di Romano Bernardi che, per l'occasione, dirigerà sul palcoscenico del Brancati un cast d'eccellenza: Tuccio Musumeci vestirà i panni del servo Pirria, trascinando il pubblico in un delirio di risate; accanto al lui Agostino Zumbo, Salvo Piro, Olivia Spigarelli, Debora Bernardi, Plinio Milazzo, Maria Rita Sgarlato e Giovanni Santangelo. L'opera di Menandro, conosciuta solo per fama e per la rielaborazione dei comici latini, è venuta alla luce nel 1957 grazie al rinvenimento di alcuni frammenti riguardanti soltanto quindici delle cento e più commedie composte in trent'anni di attività febbrile. L'unica rinvenuta pressochè intatta è proprio il Dyskolos (317 a. C.). Vi si narra la vicenda di Cnemone, vecchio scontroso e misantropo, che, solito cacciare a bastonate chi aspira alla mano della figlia, dovrà ricredersi sulla bontà dell'essere umano e del prossimo proprio quando, caduto dentro un pozzo, verrà salvato da Sostrato, giovane e ricco ateniese innamorato della figlia. Nello spettacolo, prodotto dal Teatro della Città, Romano Bernardi si è divertito a mescolare situazioni e personaggi tanto che, pur rispettando la vicenda raccontata da Menandro, ne è scaturita una commedia del tutto nuova che ha come scopo quello di esaltare gli elementi comici del testo originale, offrendo al pubblico uno spettacolo brillante e pieno di ritmo. Musiche di Mikis Theodorakis. Le scene e i costumi sono firmati da Giuseppe Andolfo e realizzati a cura del laboratorio di scenografia del Teatro della Città.

Info e botteghino via sabotino 4, Catania 095.530153

aperto dal martedì al sabato 10 /13 - 16.30/19.30

 
 

Catania lì 8 maggio 2010


Claudia Catalano

Ufficio Stampa

Teatro della Città Brancati

329.2726174


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl