pubblicazione comunicato stampa Compagnia LE ONDINE

10/mar/2010 17.48.17 compagnia teatrale Le Ondine Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato Stampa

                                                                                                 Dal 12 ottobre al 17 ottobre 2010, ore 21.00

La Compagnia Teatrale “Le Ondine”
con l’Associazione culturale DANAD

presso il Teatro Lo Spazio

presentano

“IL CESTINO DELLE MELE”

Scritto ed interpretato da Claudia Crisafio, Cecilia D’Amico, Maria Scorza, Federica Seddaiu*

Regia di Alessio Mosca**

Con il patrocinio di:   A.N.P.I. - Casa Internazionale delle Donne - Museo della Liberazione di Via Tasso - Società Italiana delle Storiche - ANED - Accademia Nazionale di Arte Drammatica "Silvio D'Amico".


Da martedì 12 ottobre a domenica 17 ottobre 2010, ore 21.00 va in scena al Teatro Lo Spazio “Il cestino delle mele”, uno spettacolo che narra di quattro donne al tempo della guerra.

E’ il 3 giugno 1944, il giorno seguente le forze alleate liberano Roma “città aperta”.
Ai rumori di strada, tra spari e bombardamenti, razzie ed il vociferare di chi pensa che la guerra stia per finire, fanno eco le storie di quattro donne, fatte di confessioni e rivelazioni, cose taciute e colpi di scena.

“Il cestino delle mele”  racconta di Margherita, ebrea divenuta fascista, Rita cattolica e madre di famiglia, Giovanna studentessa partigiana e Vera partigiana gappista, l’ultima arrivata all’interno delle quattro mura anguste del carcere femminile Le Mantellate di Roma.

Amore, passione, vita, morte e fame emergono in equilibrio tra dolcezza ed amarezza, leggerezza e serietà in una drammaturgia che è il risultato di un lungo percorso di studio basato su documentari, storie e testimonianze di donne vissute durante l’occupazione nazista di Roma.

Le quattro detenute ci raccontano di loro stesse, sperando nella libertà, portando quasi per mano lo spettatore nelle loro vite.
A volte sorridono e a volte si scontrano. Ognuna di loro sembra essere chiamata a fare i conti con ciò che è stato fatto, quasi si trattasse di un’espiazione del gesto compiuto. Parlare serve anche a sfogarsi, a ricordare gli ideali ed i valori in cui credono.
Le protagoniste sono tutto questo, e anche di più perché sanno che solo così possono gridare al mondo la loro esistenza e la loro voglia di vivere e lottare.  

Uno spettacolo che porta in scena una realtà: durante la guerra, le donne, non solo si sono fatte carico di portare avanti la famiglia, ma hanno anche scelto di schierarsi e combattere, in un modo o nell’altro, entrando di diritto nella storia della Resistenza.

Il trailer dello spettacolo su http://www.vimeo.com/11862677

Teatro LO SPAZIO
Via Locri 42/44 (traversa di Via Sannio, a 100 metri da Metro S. Giovanni), Roma

Info e prenotazioni:  
Il Teatro Lo Spazio 06-77076486 oppure 06-77204149 (15,30-20,00)
info@teatrolospazio.it

Ufficio stampa della Compagnia:    ilcestinodellemele@hotmail.com   oppure   ilcestinodellemele@gmail.com 


*Fondano la compagnia teatrale Le Ondine nel 2008 sulla base dei loro lavori professionali, partendo da interessi e passioni comuni.
Frequentano insieme l’Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico dove studiano insieme a nomi illustri del panorama teatrale come Massimiliano Farau, Mario Ferrero, Paolo Giuranna, Mario Maldesi, Anna Marchesini, Lorenzo Salveti.
Nei tre anni di accademia prendono parte a seminari e workshop tenuti da diversi maestri, Christian Burgess, Peter Clough, Kristin Linklater, Danio Manfredini, Danny Mc Grath e Luca Ronconi.
Diplomate, iniziano a lavorare individualmente con importanti registi teatrali e cinematografici come Fabrizio Arcuri, Lilo Baur, Carlo Verdone, Gabriele Lavia e Mario Martone.
Tra il 2008 e il 2009 iniziano ad approfondire e studiare la realtà femminile durante la Seconda Guerra mondiale, ed in particolar modo l’apporto delle donne durante la Liberazione di Roma dall’occupazione nazista. Inizia così il lungo percorso, fatto di studi, ricerche ed interviste alle protagoniste di quel periodo che ha portato alla messa in scena de “Il Cestino delle Mele”, il primo spettacolo realizzato dalla compagnia.
Lo spettacolo ha debuttato nel 2009 al Festival di Fiano Romano con grande successo e interesse di pubblico.
E’ stato rimesso in scena nel 2010 presso il Teatro Duse di Roma ed il Centro Culturale Affabulazione di Ostia.
“Il Cestino delle Mele” ha aperto la IX edizione del Festival di Resistenza del Museo Cervi di Gattatico il 10 luglio 2010 e successivamente è stato inserito all’interno dell’evento “Donne nella Repubblica: Resistenza e cittadinanza”, organizzata dalla Casa Internazionale delle Donne, in occasione della ricorrenza dell’Armistizio dell’8 settembre 1943.

**Si laurea con il massimo dei voti al D.A.M.S. dell’Università Roma Tre. Si forma con Pino Passalacqua, Mamadou Dioume e Bruce Myers attori di Peter Brook e Roberta Carreri dell’Odin Teatret. Frequenta il corso diretto da Massimo Bologna su gesto e voce ed il seminario intensivo su corpo, voce e biomeccanica teatrale condotto da Claudio Spadola. Continua la sua formazione con lo studio sulla maschera tenuto da Andrzej Leparski. Studia la struttura drammaturgica e la messa in scena del testo con Marco Baliani e Ascanio Celestini. Dopo aver partecipato come attore a diversi spettacoli, ha diretto: "Fragole a Gennaio", "Lovesong", "Gocce" e "Il Cestino delle Mele".
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl