Comunicato Officina E.S.T. – Settimo Cielo

Tre gli spettacoli presentati con successo a Tivoli presso il Teatro Comunale per il Festival delle Officine, conclusosi sabato 23 ottobre: "La strada Bianca" e "Areò", entrambi esito di laboratori di ricerca, scrittura e tecnica teatrale realizzati sul territorio, e "Mio caro Scott, mia carissima Zelda", ispirato alla vicenda amorosa e letteraria di Zelda e Scott Fitzgerald.

28/ott/2010 10.10.02 MArteLive Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Proseguono le attività dell’Associazione Settimo Cielo che con Officina E.S.T., progetto vincitore del bando per l’istituzione di Officine Culturali indetto dalla Regione Lazio e attivo nel territorio di Tivoli e della Valle dell’Aniene, propone laboratori, seminari, rassegne di spettacoli, festival di audiovisivo, readings, eventi performativi, proiezioni, musica, attività nelle scuole, incontri di formazione, esperimenti di scrittura e di spettacoli in residenza. Tre gli spettacoli presentati con successo a Tivoli presso il Teatro Comunale per il Festival delle Officine, conclusosi sabato 23 ottobre: “La strada Bianca” e “Areò”, entrambi esito di laboratori di ricerca, scrittura e tecnica teatrale realizzati sul territorio, e “Mio caro Scott, mia carissima Zelda”, ispirato alla vicenda amorosa e letteraria di Zelda e Scott Fitzgerald. Interessante la serata del 16 ottobre scorso che si è aperta con l’intervento dell’Assessore alla Cultura di Tivoli, Riccardo Luciani che, dopo aver espresso il suo apprezzamento per la manifestazione, ha conferito ai partecipanti al laboratorio di scrittura, che hanno collaborato alla stesura dei testi dei due primi spettacoli in cartellone, un manufatto in ceramica realizzato da Paula Caccavale di Arte Aniene, su disegno originale di Robby Scodnik. “La Strada bianca” e “Areò”, nascono infatti dai laboratori di tecnica teatrale e di elaborazione drammaturgica condotti da Gloria Sapio e Maurizio Repetto, anche autori e registi degli spettacoli, nell’ambito dei progetti Medaniene giovani – La Casa del Tè ed ESTensioni, realizzati con il contributo dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Roma e della Regione Lazio, in collaborazione con L’Unione dei Comuni del Medaniene, l’Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio (A.T.C.L.) e l’Associazione Settimo Cielo. Sono inoltre iniziati a ottobre e proseguiranno nei mesi di novembre e dicembre, in alcuni istituti superiori di Tivoli, due laboratori meta-teatrali, “Il ventre del cavallo” e “Theatre Connection” entrambi mirati alla riscoperta della funzione educativa del teatro. In corso di realizzazione un ciclo di incontri (Mondo Teatro) - Istituto Rosmini Forma e Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato Olivieri - dedicati alle competenze professionali legate allo spettacolo dal vivo. Ne saranno protagonisti: Giuseppe Pizzo, Responsabile dell’Area Allestimenti e Servizi Tecnici di Zètema per il Comune di Roma e light designer, Laura Novelli, giornalista e critico teatrale e Andrea Stanisci, scenografo e costumista. Ed ancora laboratori avanzati finalizzati all'elaborazione di uno spettacolo, un work in progress che vedrà la sua prima tappa a primavera con lo studio "Viaggatori".
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl