Black Out, Piero Pisana porta in scena la vita nei quartieri in “Che tempi quelli…”

Black Out, Piero Pisana porta in scena la vita nei quartieri in "Che tempi quelli…" Modica (RG) - Domenica 21 novembre alle ore 17,30 nella Sala Teatro del discopub Black Out (Via Sorda Sampieri, Km 3) andrà in scena lo spettacolo "Che tempi quelli…", scritto e interpretato da Piero Pisana, con la regia di Marcello Sarta.

15/nov/2010 10.57.54 Inpress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Modica (RG) - Domenica 21 novembre alle ore 17,30 nella Sala Teatro del discopub Black Out (Via Sorda Sampieri, Km 3) andrà in scena lo spettacolo “Che tempi quelli…”, scritto e interpretato da Piero Pisana, con la regia di Marcello Sarta.

La pièce inaugura la XXI Rassegna di teatro dialettale, organizzata dalla Compagnia del Piccolo Teatro di Modica, con l’obiettivo di far riscoprire il teatro dialettale, portando gli spettacoli in mezzo ai giovani.

Nostalgia dei tempi andati, riscoperta delle tradizioni locali e tanto buon umore sono gli ingredienti dello spettacolo. “Che tempi quelli…” condensa, in un monologo di un’ora e mezza, anni di ricerche dell’autore su costumi, stili di vita e modi dire in uso un tempo tra le classi popolari modicane. Aneddoti e storielle divertenti illustrano la vita nei quartieri, le abitudini imposte dal buon vicinato e dall’occhio sociale, le tradizioni legate alle feste comandate, le usanze religiose e i retaggi pagani, che accompagnavano, nascite, morti e matrimoni dei nostri avi e i personaggi strambi e stravaganti - da Neli Scaccia a Luiginu l’uorvu (l’orbo) fino a ‘Nzulu u monacu - che erano oggetto di scherno e di lazzi da parte dei monelli.

Dietro la comicità e il riso, però, s’insinua la riflessione dell’autore sui valori perduti, come la solidarietà e l’integrazione della società di un tempo. Vivere nei quartieri a stretto contatto gli uni con gli altri promuoveva il sostegno reciproco tra famiglie bisognose, faceva sì che gli anziani fossero consultati e ascoltati per la loro saggezza, che i conflitti si armonizzassero attraverso la mediazione dei personaggi di riconosciuto buon senso, che nei quartieri non mancavano mai.  

Al termine, degustazione “a tema” con spaghetti al “sugo finto”, un condimento popolare fatto con ingredienti poveri ma “travestito” in modo da creare nel vicinato, che ne annusava gli aromi, l’impressione di un tenore di vita più elevato.       

I biglietti (€ 7,00) si potranno acquistare in prevendita dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12 nella rivendita di tabacchi “La Pineta” (Via Modica Sorda 28) e nel Caffè Consorzio (Via San Giuliano, 93) a Modica.

 

 

Info e contatti

Compagnia del Piccolo Teatro

Cell. 338 1631915

Antonio Drago

Cell. 334 7144791 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl