appuntamenti di gennaio Abarico Teatro - Roma LE PATATE ALTRE di G. Perec e ZOO DI VETRO di T.Williams

Il posto delle patate, il secondo e ultimo testo scritto dall'autore in cui pone una particolare attenzione al linguaggio in continuo divenire Nella scrittura scenica si accresciuto, rendendolo fulcro della piece, un concetto quanto mai primario nelle societ d'oggi: l'identit.

Allegati

13/gen/2011 15.14.55 abarico teatro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Via dei Sabelli 116 - Roma (San Lorenzo)
06 44340560 mail: abarico@gmail.com

 

 

 

dal 20 al 23 gennaio 2011
Macro Bitan
presenta

IL POSTO DELL PATATE

Di Georges Perec

Regia: Rosi Giordano - Interpreti: Maria Teresa Di Clemente, Maria Enrica Prignani, Monica Maroncelli, Giuseppe Butera, Adriano Rosati - Mucsiche di Angela C. Muscogiuri

 

Perec una delle personalit letterarie tra le pi originali del ‘900. Definito un mero alchimista della parola ha al suo attivo romanzi, palindromi, omofonie nonch teatro, cinema e poesia.

Il posto delle patate, il secondo e ultimo testo scritto dall’autore in cui pone una particolare attenzione al linguaggio in continuo divenire

Nella scrittura scenica si accresciuto, rendendolo fulcro della piece, un concetto quanto mai primario nelle societ d’oggi: l’identit. Le identit tendono a mutare e gli individui le reinventano, indipendentemente dalle radici, molto pi di quanto accadesse un tempo. I cinque personaggi, attraverso intrecci di estemporanei ricordi e frammenti di storie, evidenziano uno shockante, travolgente bisogno di identificarsi. Si rapportano in una dimensione sospesa, dove l’eccesso diventa battuta e le relazioni, in continua mobilit, traboccano di ironici nonsense. E poi c’ l’oggetto verso cui i personaggi hanno una vera e propria dipendenza : la patata, se la scambiano, la ripongono, la lavorano, la puliscono, la mangiano, la rubano, l’identit di un momento, conforto, protesta, passaggio del testimone incorrotto oggetto lavorativo o elemento di suggestione copertura di una realt sommersa e crudele mai distintamente manifesta? Ipotesi e valutazioni vengono continuamente differite nella ricerca dei personaggi di trovare la combinazione dell’ultima catartica storia rivelatrice di ci che si lasciato dietro

 

 

dal 27 al 30 gennaio 2011
Blukra
presenta

LO ZOO DI VETRO

di Tennessee Williams

Regia: Marica Corso - Interpreti: Marica Corso, Giovanni Colacicchi, Veronica Fardella, Emanuele Capoano - Scene e costumi: Teresa Corso, Champa Avellis - Assistenza tecnica: Stefania Sesto - Trucco e acconciature: Lavio - Responsabile produzione: Giovanni Colacicchi

 

Versione surreale e grottesca del primo successo teatrale di Tennessee Williams, un dramma di memoria, dove "il mondo rischiarato dai lampi", un sogno ripercorso con lo sguardo della veglia. C’ una crisi economica, per molti aspetti simile a quella attuale. Una madre ancora bella che vive nel ricordo di quando giovane e ricca risiedeva in una piantagione e tutto sembrava sorriderle; una figlia malinconica, ritiratasi anch'essa dal presente, che se ne sta reclusa, circondata da tanti animaletti di vetro, lo “zoo” del titolo; e suo fratello - al quale legata da invisibile affetto - che lavora in un magazzino e cerca nella poesia e nel cinema due possibili vie di fuga da un'esistenza "senza scosse n avventure"...fino all'arrivo del "pretendente" Jim, postura atletica e pose da piazzista televisivo, che romper il loro isolamento. Ma soltanto soffermandosi sui vuoti ed i silenzi a cui le parole e gli sguardi dei protagonisti costantemente alludono, si pu cogliere appieno il significato tragico della storia, dove immagini e speranze sembrano quasi rubare la scena, nel loro incombere, alla possibilit di una vita autentica. E la sgangherata esistenza della famiglia Wingfield sembra dar ragione a ci che scrisse Virginia Woolf: molto pi difficile uccidere un fantasma che una realt.

 

 

Abarico Teatro - Via dei Sabelli 116 - Roma 06 44340560 - abarico@gmail.com

 

Inizio spettacoli:  dal gioved al sabato ore 21:00, domenica ore 18,30 - Gradita prenotazione

 

 

 

 


Se non vuoi pi ricevere mail di questo tipo, per favore, comunicalo con una mail di risposta con scritto: CANCELLAMI. Provvederemo a cancellare il Tuo indirizzo dalla nostra rubrica. Grazie.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl