Spettacoli su Craxi: una precisazione dalla Color Teatro

25/mar/2011 20.46.15 Associazione Color Teatro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nel novembre 2008 debuttava al Teatro Tordinona di Roma “Hammamet”: uno spettacolo di Massimiliano Perrotta, scritto con la consulenza storica di Mattia Feltri e interpretato da Roberto Pensa. La tragedia racconta una delle ultime notti di Bettino Craxi ad Hammamet: il leader socialista prova a ribadire le proprie ragioni e lascia una sorta di testamento postumo agli italiani. Dell'evento e delle repliche successive in diversi teatri italiani (tra cui CRT – Teatro dell'Arte di Milano, Teatro Vittoria di Roma, Teatro Politeama di Palermo nell'aprile 2011) parlano l'Ansa e molte delle principali testate giornalistiche e radiotelevisive nazionali. La tragedia viene pubblicata nel 2010 da Sikeliana con introduzione di Gianni Pennacchi, esce anche in edicola con il Giornale di Sicilia ed è presentata in diverse città (tra cui Roma, Firenze, Catania) con la partecipazione di prestigiosi nomi della cultura, della politica e del giornalismo.
Dopo un'anteprima a Padova nell'agosto 2009, debutta in questi giorni al Teatro Franco Parenti di Milano “Una notte in Tunisia”: uno spettacolo di Vitaliano Trevisan, diretto da Andrée Ruth Shammàh e interpretato da Alessandro Haber. La tragicommedia racconta le ultime giornate di Bettino Craxi ad Hammamet: il leader socialista prova a ribadire le proprie ragioni e lascia una sorta di testamento postumo agli italiani. La tragicommedia viene pubblicata nel 2011 da Einaudi ed è stata ispirata all'autore dal libro “Route El Fawara, Hammamet” di Bobo Craxi e Gianni Pennacchi (Sellerio, 2003).
Può capitare che autori diversi decidano più o meno simultaneamente di affrontare la stessa figura storica, può capitare che scelgano di fotografare il personaggio nel medesimo segmento della sua vita (gli ultimi giorni ad Hammamet), può capitare che entrambi decidano d'inserire nel titolo un riferimento geografico alla Tunisia... Può capitare. Ma che i protagonisti dello spettacolo che debutta per secondo si presentino alla stampa come “pionieri” che osano affrontare un tema “scottante”... questo sarebbe più bello se non capitasse.

 


Info:
http://blog.libero.it/Hammamet/view.php?ssonc=1389007019blog.libero.it

Color Teatro
colorteatro@virgilio.it
3288969493 – 33394618203

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl