Prove Aperte di civiltà

È una giornata in cui artisti e linguaggi si incontrano, si riconoscono, si intrecciano, in uno spazio dedicato alla creatività indipendente.

19/apr/2011 17.00.24 Teatro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA Prove Aperte di Civiltà Trame leggere, solide resistenze 26 aprile 2011 – Palladium Roma Compagnia Il Naufragarmedolce In occasione dei propri 15 anni di attività, l’Associazione il NaufragarMèDolce organizza una serie di eventi a partire dal 26 aprile al Teatro Palladium dove, col patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Culturali del Municipio Roma XI, andrà in scena una grande kermesse degli ultimi spettacoli in produzione intitolata “Prove aperte di Civiltà”. Prove aperte di civiltà è uno spazio culturale aperto, un collettivo di artisti, un intreccio di teatro e musica. È una giornata in cui artisti e linguaggi si incontrano, si riconoscono, si intrecciano, in uno spazio dedicato alla creatività indipendente. È un canto che vuole resistere al dramma comune dell’esistenza; un bisogno primario di cultura, bene comune che si oppone alla disgregazione evidente; una risposta alla proposizione secondo la quale un paese senza Teatro è un paese incivile. Per questo nasce “Prove aperte di civiltà”. Nella giornata del 26 aprile 2011, la Compagnia Il Naufragarmedolce propone un lungo spettacolo al Teatro Palladium, che inizia alle ore 16 con una parata di tutti gli artisti coinvolti in “Prove aperte di civiltà” che si snoderà per le strade del quartiere, ed arriverà al Palladium dove, dalle 17 alle 19 ci saranno performance per bambini a cura di Emanuela Bolco, Giovanna Conforto e Jean Guillon, Compagnia Valdrada, Luciano Pastori. Dalle 19 alle 19,40 proiezioni video degli spettacoli del NaufragarMèDolce e installazioni di pezzi di scenografie a cura di Franca D’Angelo. Dalle 19,45 alle 20,30 aperitivo musicale con il duo “Double Touch” (Silvia Dragonieri – voce / Annalisa Baldi – chitarra). Alle 20,30 inizierà sul palco del Palladium la kermesse delle ultime produzioni del NaufragarMèDolce (estratti da “Finestre. Canti per resistere” di e con Casarico-Scrocca, “Acquastorta” di L.R. Carrino con Principi-Borozan-Mazzoli, “Tutti della stessa pasta” di e con Casarico-Bolco, “Nine amate” di R.Misiti, con Gaudio-Baldi) alle quali si alterneranno preformance di artisti ospiti con cui il NaufragarMèDolce collabora da tempo: Maurizio Argan Teatro della Centena, Movimento clown, Luciano Pastori, Giorgia Celli del Teatro del Lido di Ostia e Compagnia Valdrada. Ospite internazionale, Jean Guillon lancerà la rassegna “Habla cadabra” che si svolgerà sul teatro volante a largo Giovannipoli fino al 7 maggio. TEATRO PALLADIUM Piazza Bartolomeo Romano 8- Roma INGRESSO LIBERO Per info: 331 6175118 info@ilnaufragarmedolce.it www.ilnaufragarmedolce.it www.facebook.com/ilnaufragarmedolce
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl