IdeeArte | Comunicato stampa: mercoledì 13 luglio a Cagliari si ragiona sull'interazione tra arte contemporan ea e territorio con l'artista Luca Trevisani, protagonista di "Innesti"

07/set/2011 14.38.48 Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Innesti-locandina_s.jpg


IdeeArte logo_small.jpg


COMUNICATO STAMPA

 

Mercoledì 13 luglio (ore 19) a Cagliari al centro comunale d’arte Il Ghetto

si ragiona sull’interazione tra arte contemporanea e territorio

con un giovane talento del panorama artistico contemporaneo:

Luca Trevisani, protagonista dell’incontro Innesti.

 

*


 Luca Trevisani, uno tra i più interessanti nomi del panorama artistico contemporaneo, si confronta per la prima volta con il pubblico della Sardegna in occasione di Innesti, l’iniziativa a lui dedicata dall’Associazione IdeeArte in programma  mercoledì 13 luglio  a  Cagliari,   al Centro Comunale d’Arte e Cultura Il Ghetto  (in via Santa Croce 18)  alle 19.

 

Nel corso dell’incontro, moderato dall’artista cagliaritano e curatore dell’evento Alessandro Biggio, Trevisani proietterà e commenterà con gli spettatori una sequenza di immagini sugli ultimi progetti personali in corso.

 

Veronese, classe 1979, vita divisa tra Berlino e l’Italia, Trevisani ha all’attivo un ricco palmarés di premi e riconocimenti, come, ad esempio, il Premio Furla per L’Arte 2007, la residenza Künstlerhaus Bethanien  di Berlino nel 2008 e l’anno successivo il Premio New York, borsa di studio per artisti italiani emergenti promossa dal Ministero degli Affari Esteri in collaborazione con l’Italian Cultural Institute di N.Y. e l‘Italian Academy for Advanced Studies della Columbia Univesity, che lo ha portato nel 2010 all’ International Studio & Curatorial Program ISCP.

Tra le esposizioni e progetti che lo hanno coinvolto di recente ce n’è uno che richiama a chiare lettere il titolo dell’appuntamento cagliaritano:  “Lo spazio è un giardino da coltivare”, una mega installazione creata lo scorso anno per il  MACRO  di Roma e situata nelle pareti degli ingressi alle ali espositive del museo.

 

Innesti prende spunto dalla definizione tecnica della parola che dà il titolo all’iniziativa: l’atto di saldare due elementi vegetali per la creazione di una nuova gemma e il rafforzamento delle piante su cui si opera.  L’intervento dell’artista contemporaneo sul territorio ha, simbolicamente, la stessa efficacia dell’attività agricola: lo trasforma e lo rende più fertile.

 

La serata si sviluppa lungo un filo tematico molto vicino alla poetica visuale del suo protagonista. Artista poliedrico, Trevisani fa spesso riferimento alla natura e in particolare al mondo vegetale. Le sue sculture, assemblate con immagini, materiali artificiali e organici e tecniche miste, interagiscono con il luogo e il contesto umano dove vengono situate.

L’incontro è esso stesso orientato a favorire un nuovo innesto artistico nell’isola, sotto forma di confronto tra la visione e le esperienze di Trevisani e le suggestioni che arrivano dal pubblico. 

 

Innesti è un'iniziativa realizzata con il contributo della Fondazione Banco di Sardegna e in collaborazione con Cabòri | soluzioni creative e Poxart.

 

 

 

 

**

 

 


"L’innesto è una pratica agronomica che consiste nella fusione di due o più individui differenti (bionti) che prendono rispettivamente il nome di nesto e portainnesto; quest’ultimo va a costituire la parte basale della pianta, il primo la parte aerea. L’innesto viene praticato in agricoltura e giardinaggio soprattutto per la moltiplicazione di piante legnose. L’innesto è finalizzato anche alla regolazione dello sviluppo della pianta, a favorirne un migliore adattamento a particolari condizioni del terreno e a renderla maggiormente resistente a condizioni climatiche avverse, parassiti e malattie.”

Partendo dalla definizione tecnica il significato trasposto nel campo della cultura e in particolare delle arti visive può diventare quello di innestare esperienze, presenze e opere in luoghi ed eventi connotati da forti identità allo scopo di generarne una nuova. 

 

 

Alessandro Biggio

 

 

  

 

 

Tutti i lavori di Luca Trevisani sono attraversati da una straordinaria tensione poetica. Le sue linee danno visibilità e consistenza alla struttura invisibile del mondo. Siamo in presenza di uno spirito eletto capace di sussurrare al cuore ciò che è invisibile agli occhi. Si tratta di un evento straordinario per Cagliari, che sta vivendo una entusiasmante primavera della creatività nelle arti visive, nella musica, in letteratura.

 

Giovanni Antonio Lampis

Presidente dell’Associazione IdeeArte

 

 

Associazione IdeeArte

ideeartecagliari@gmail.com

Info:

Alessandro Biggio

392 48 69 051

alessandrobiggio@gmail.com


Maria Carrozza

346 304 76 20 - 340 56 56 891

mari.carrozza@gmail.com

 

 



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl