Stagione 2011/2012 CASA DEL TEATRO RAGAZZI E GIOVANI DI TORINO

24/ott/2011 11.46.55 Roberta Todros - Fond. TRG onlus Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani onlus - Teatro Stabile d’Innovazione, con la direzione artistica e progettuale di Graziano Melano - inaugura venerdì 28 ottobre la VIª Stagione della Casa del Teatro Ragazzi e Giovani di Torino con il debutto nazionale di GLI ALTI E BASSI DI BIANCANEVE, nuovo spettacolo dell’artista palermitana Emma Dante che ne firma la drammaturgia, la regia, le scene e i costumi. Dopo i successi ottenuti la scorsa stagione con Anastasia, Genoveffa e Cenerentola, prima messinscena della Compagnia Sud Costa Occidentale pensata per i ragazzi, la regista siciliana affronta una nuova fiaba “crudele”, per bambini dai 6 anni ma anche per adulti. In questa originale versione teatrale tutto è sproporzionato - come all’inizio sono le cose che vedono i bambini - Biancaneve vede alzarsi e abbassarsi intorno a lei il mondo circondato da creature buone e cattive che l’aiuteranno a diventare grande.
A novembre, nell’ambito dell’appuntamento con TORINO + PIEMONTE \CONTEMPORARY ART, la Casa del Teatro presenta 6 spettacoli che spaziano dal circo al teatro, dal teatro-danza al teatro di figura. I talentuosi Milo&Olivia, con il loro circo teatro comico poetico, sono in scena con due coproduzioni della Fondazione TRG onlus: QUISQUILIA – Viaggio per un Angelo e un Clown, una storia fatta di dolcezza e tenerezza, ma anche di scoperta e sorpresa, in cui un Angelo e un Clown si incontrano e riscoprono - nelle piccole occasioni della vita - grandi affetti e sensazioni, e quindi con il pluripremiato KOLÒK – I terribili vicini di casa in cui la comicità e la giocoleria, oltreché le abilità acrobatiche, si legano alla drammaturgia di un testo in grado di emozionare e divertire lo spettatore. A seguire: DA GRANDE di Onda Teatro, Migliore Spettacolo all’ultima edizione di Giocateatro Torino, in cui 2 personaggi si incontrano ed iniziano un percorso evolutivo, sperimentando paura, rabbia, gioia, scoperta, amicizia e con voli nel cielo e acrobazie del corpo giocano a diventare grandi; RACCONTO ITALIANO della Fondazione TRG onlus, quarto spettacolo del Progetto Favole Filosofiche, storia poetica e divertente di due fratelli e un piccolo villaggio isolati in mezzo al mare, pensata riflettendo e giocando sulle ragioni e le difficoltà dello “stare insieme” nell’anno delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia; LA REPUBBLICA DEI BAMBINI del Teatro delle Briciole/Teatro Sotterraneo, uno spettacolo teatrale/gioco di ruolo in cui il pubblico di bambini e adulti è invitato a costruire una nazione in miniatura e - interagendo come “popolo” di un nuovo microstato - a sperimentare sulla propria pelle le forme degenerative a cui può giungere la democrazia. Infine, IL VIAGGIO DEL BURATTINAIO del Dottor Bostik/Unoteatro, un cammino attraverso trent’anni nel teatro di Figura, una mostra animata con Dino Arru e i suoi burattini scolpiti in legno, articolati come marionette, pupazzi realizzati assemblando materiali di uso comune.
Sul finire delle celebrazioni del 150° dell’Unità d’Italia La Bonaventura ripropone PAZZA STORIA AL MUSEO! liberamente ispirato al libro Attenti al cane di Guido Quarzo e Sebastiano Ruiz Mignone, in cui tre buffi personaggi si improvvisano esperti di storia e scoprono così di somigliare un po’ agli eroi e alle figure storiche risorgimentali che hanno portato all’Unità d’Italia.
A dicembre: Assemblea Teatro ripresenta, dopo 20 anni di repliche, 1492: non solo una data storica, ma anche il momento in cui l’Occidente inaugura un modo – “assimilare o distruggere” - di affrontare i popoli e le culture considerate inferiori; poi è la volta di MAMMATRIGNA della Fondazione Sipario Toscana, un viaggio nel mondo delle mamme e dei loro comportamenti, una scanzonata galleria di ritratti teneri e graffianti, ironici e malinconici, nella quale ogni mamma potrà riconoscere un pezzetto di sé. Nell’avvicinarsi il Natale va in scena DONI della compagnia Is Mascareddas che racconta il gesto del dono e la magia che lo accompagna attraverso un testo di Grazia Deledda, una favola dei fratelli Grimm e due leggende della tradizione popolare. Ritorna PIGIAMI della Fondazione TRG onlus, lo spettacolo che, da quasi 30 anni in giro per il mondo, continua a divertire ed emozionare vecchi e nuovi amici di tutte le età: due sconosciuti si trovano a dover trascorrere una notte insieme e, dapprima con cautela, poi sempre più affiatati, entrano l’uno nel gioco dell’altro. Curiosità reciproche, crudeltà, tenerezza si alternano in una girandola che ha il colore dominante di una nuova amicizia.
Per festeggiare il nuovo anno, come è ormai di consueto, il CAPODANNO IN FAMIGLIA, una festa teatrale con giochi, brindisi di mezzanotte e spettacolo teatrale: quest’anno sarà la volta de L’OMINO DEL PANE E L’OMINO DELLA MELA dei Fratelli Caproni, allegro gioco teatrale, tra il mimo e la clownerie, che riempie la scena di sorprese e di sorrisi e lascia nelle orecchie una musica da fischiettare. Una folgorante serie di gags dal sapore circense condotte con ritmo e grande precisione.
In concomitanza con il Giorno della Memoria la Compagnia Mattioli presenta COME SORELLE liberamente ispirato al racconto Sorelle di Lia Levi. Uno spettacolo che parla dell’Olocausto, visto attraverso gli occhi dei bambini di allora ma anche con lo sguardo dei bambini di oggi, poiché questa nuova storia è anche il frutto di un laboratorio teatrale condotto dall’attrice con dei ragazzi di 9 anni.
Nel corso della Stagione vengono presentati diversi spettacoli pensati per i piccolissimi (dai 3 anni): IL CUBO MAGICO ovvero la morbida pietra filosofale del gioco di Pandemonium Teatro, storia dell’incontro di UNO e L’ALTRO in uno strano mondo fatto solo di cubi. UNO guarda, odora e tocca quei cubi che per lui sono solo cubi, nient’altro. L’ALTRO odora e tocca quei cubi… ed ecco apparire un intero mondo; BABU’ E IL BOSCO DEI PROFUMI de La Bonaventura, uno spettacolo di “teatro e sensi”, durante il quale i più piccini potranno toccare, annusare, insomma “sentire” le piante aromatiche, e poi portarle a casa; PINOCCHIO IN MUSICA del Teatro d’Aosta, un’originale riscrittura ispirata a La filastrocca di Pinocchio di Gianni Rodari in cui l'attrice protagonista danza tra le rime e le filastrocche per dare vita al burattino più conosciuto al mondo sulle note suonate dal vivo dalla Sinfonica - Orchestra giovanile della Valle d’Aosta; ORSETTI della Fondazione TRG onlus, sempre amato dal pubblico di bambini accompagnati a teatro, spesso per la primissima volta, dai loro peluches; IL BAULE DEGLI ANIMALI – Sei storie di viaggio e amicizia di Faber Teater, un modo per far conoscere ai bambini sentimenti di amicizia veri e profondi attraverso i racconti di tanti animali meravigliosi dai più esotici ai più domestici.
A febbraio si tiene la SETTIMANA DELLE FAVOLE FILOSOFICHE, prima edizione di teatro e filosofia con i ragazzi, dedicato al tema DELL’IDENTITÀ E DEL TEMPO. Questo evento offre lungo una settimana momenti in cui divertirsi a pensare insieme: feste, giochi, laboratori, uno stage formativo indirizzato a insegnanti della scuola primaria, incontri con scrittori al Circolo dei Lettori nonché due spettacoli, entrambi incentrati sul tema dell’Identità e del Tempo: LA LEGGENDA DEL TEMPO della Fondazione TRG onlus nuovo percorso del Progetto Favole Filosofiche di Pasquale Buonarota e Alessandro Pisci, artefici di questo nuovo appuntamento con la filosofia e anche della nascita alla Casa del Teatro del primo “Centro di Teatro e Filosofia con i ragazzi”; C’EST PAS PAREIL! della Compagnie Clandestine (Francia) spettacolo che parla di tolleranza, dell’accettazione delle differenze e dell’altro con la complicità dell’arte del “kirigami” (carta tagliata) e del “pop up”.
A marzo la Fondazione TRG onlus ritorna con due importanti spettacoli ed una nuova produzione: FAVOLOSOFIA N°1 – La favola dei cambiamenti, spettacolo pioniere del Progetto Favole Filosofiche, viaggio teatrale, comico e filosofico sull’esperienza dei cambiamenti; AQUARIUM un’immersione nell’affascinante mondo sottomarino che continua ad essere rappresentato con successo in Italia e all’estero (nel mese di settembre ha partecipato con grande successo al Festival Internazionale di Teatro Ragazzi “Gavroche 2011 di Mosca); MARCO POLO E IL VIAGGIO DELLE MERAVIGLIE percorso teatrale sul tema dell’esplorazione, della conoscenza e del meraviglioso - tratto dai racconti de Il Milione di Marco Polo - realizzato in collaborazione con la Fondazione Bottari Lattes.
Verso fine stagione un’altra favola famosa sale sul palcoscenico della Casa: si tratta di ALICE NELLA CASA DELLO SPECCHIO del Teatro della Tosse, tratto da Lewis Carroll, spettacolo messo in scena da Emanuele Conte nel 2005 e ripreso da Elisa D’Andrea in una nuova versione per ragazzi pensata anche per i grandi che vedono in quell’altro mondo oltre lo specchio lo stesso spirito che li può spingere a continuare a giocare, ora e sempre, il serissimo gioco dell’infanzia.
Ad aprile la XVI edizione di GIOCATEATRO TORINO - Vetrina di teatro per le nuove generazioni presenta alcune tra le più significative novità di Teatro Ragazzi: BUS STOP del Five Quartet Trio, una divertente avventura ai limiti del surreale in cui si susseguono e fondono tra loro giocoleria e acrobatica al palo cinese; FAVOLA DELLA LIBERTA’ di Stilema/Unoteatro, una strana favola sulla Libertà, le Regole, l’Autorità e la Democrazia, scritta con la prestigiosa collaborazione di un grande protagonista della cultura italiana contemporanea quale Vincenzo Cerami; PICCOLO ASMODEUS del Teatro Gioco Vita, una favola sul bene e sul male dello svedese Ulf Stark, uno dei più affermati scrittori contemporanei per ragazzi.
Anche nella nuova Stagione continua lo sguardo sul teatro di Figura, forma espressiva che propone innovazione e contaminazione tra i differenti linguaggi artistici, con alcuni appuntamenti rivolti ad un pubblico di giovani ed adulti: INTRIGANTI VENERDI’ a cura dell’Associazione Riccardo Braghin, quattro serate dedicate al teatro di figura con spettacoli e installazioni a partire dalle ore 22.00 (2 dicembre – 24 febbraio – 16 marzo – 30 marzo) e, a maggio, FIGURE DI NOTTE a cura de Il Dottor Bostik/Unoteatro, una notte dedicata al teatro di figura, dalla sera alle prime luci dell’alba, in cui l’arte antica delle marionette e dei burattini si tuffa nella modernità.
Quest’anno la Casa del Teatro propone, in concomitanza con il carnevale e la festa della mamma, una accattivante novità: LA CASA IN FESTA, un appuntamento molteplice con giochi, laboratori creativi, piccoli doni da portare a casa, la merenda e naturalmente lo spettacolo teatrale. A febbraio sarà la volta di Milo e Olivia con il loro divertentissimo ed emozionante KLINKE – Giochi di sca(to)le; a maggio tornerà Michele Cafaggi con il suo OUVERTURE DES SAPONETTES – Concerto per bolle di sapone.
Infine, oltre al consueto cartellone SCUOLE&TEATRO realizzato con ITER, Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile della Città di Torino, che prevede recite per le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I° grado, per la prima volta la Fondazione TRG onlus, in collaborazione con la Fondazione Paideia onlus, propone - per ragazzi e giovani - la rassegna IL TEATRO DELL’INCLUSIONE sul tema della disabilità e della malattia.
Alla Casa del Teatro, accanto al percorso del vedere teatro, è sempre più presente il viaggio iniziatico del fare teatro: la SCUOLA DI TEATRO PER RAGAZZI a cura di Luigina Dagostino, le animazioni, il progetto di teatro e scrittura creativa INCOMPRESO, il laboratorio di teatro/danza DANZIAMO CON MAMMA E PAPA’, il laboratorio sperimentale di architettura SPIELRAUM, nonché il nuovo biennio della PICCOLA ACCADEMIA DEL TEATRO RAGAZZI E DELL’ANIMAZIONE e, per un pubblico adulto, i nuovi corsi di drammaturgia teatrale, di cinema e di teatro-movimento.
La Casa del Teatro Ragazzi e Giovani è sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Dipartimento dello Spettacolo, dalla Regione Piemonte e dalla Città di Torino. Abitano alla Casa: la Fondazione TRG onlus, responsabile della gestione e della programmazione dell’attività, Unoteatro, con le due formazioni Il Dottor Bostik e Stilema, e Onda Teatro; il progetto della Casa del Teatro è realizzato in collaborazione con Assemblea Teatro.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl