"OFELIA 4e48" di Stefano Cenci al Teatro Scientifico di Verona - 2 Marzo 2012

16/feb/2012 12.13.44 Dimensioni Parallele Teatro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

OFELIA 4e48
uno spettacolo di Stefano Cenci con Elisa Lolli
liberamente tratto da 4:48 Psycosis di Sarah Kane.

Teatro Scientifico L'arsenale del Teatro - Verona
Venerdì  2 Marzo 2012
Ore 21.00
 
 
Ascendo! Dalla vita all'arte. Non dalla vita alla morte. Non dalla vita ad altra vita. Dalla vita
all'arte. Povera me. Ofelia da 2 soldi. Ofelia senza pretese. Ofelia in quattro e quattr'otto.
Ofelia da rigattiere. Ofelia antiquariato. Illustre suicida di carta stampata. Povera me, con
me, senza me... Brucio! / tanto di vita / che mi faccio cenere / alla cenere / alla cenere [...]
fumare, respirare, vivere, sfumare, lenta eutanasia / io, portatore sano di cibo per vermi /
pago l'affitto / l'assicurazione dell'auto / saluto la camera da letto / mi specchio e vado /
sottoterra vado / sotto il mare vado / come polline da vento portato / vado.Povera me.
Povera Ofelia da vita tradita. Illusione non ti credo più. Non ti vedo più. E più non parlo.
Stefano Cenci ed Elisa Lolli
 
Ofelia 4e48 è uno spettacolo in cui mondi paralleli si incontrano di tanto in tanto, come in
uno zapping televisivo repentino di canale in canale; così repentino che il programma
sembra sempre lo stesso e lo spettatore ha l'impressione di assistere ad un impazzito
gioco di ruoli, inquietante e divertente al contempo. Sulla scena si alternano Ofelia e
Amleto, Sarah e il suo medico, l'attrice e il regista, Elisa e Stefano, la follia e il raziocinio,
l'arte e il sociale, l'inafferrabile delicata violenza della poesia e la pesantezza
conservatrice, cinica e onnisciente del pragmatismo umano.
Ofelia 4e48 è una corsa sul filo dell'inesprimibile. È un'opera sinfonica ad una sola voce.
La musica è un coro inarrestabile, epico, melodrammatico. E sulla scena noi siamo i corpi
molli attraversati dall'impeto della forza auto-distruttrice di Sarah; la stessa forza che la
rende unica, immortale, irraggiungibile.
Lo spettacolo ha debuttato al Festival VolterraTeatro nel luglio 2010.
 
NOTE DI REGIA
Tutto ciò che si può dire di questo spettacolo è che è nato per caso, che ci è scoppiato tra
le mani, come un petardo che doveva fare una sola innocua scintilla  e che invece ha
ustionato i nostri palmi.
4:48 Psychosis (a volte tradotta in italiano come Psicosi delle 4 e 48)  è l'ultima opera
teatrale della drammaturga britannica Sarah Kane e risale al 1999. L'opera non ha
personaggi o indicazioni di scena espliciti e ciò le conferisce un aspetto  inconsueto
per un testo destinato alla rappresentazione. Il dramma è scritto dal punto di vista di qualcuno
con gravi problemi di depressione, un disordine mentale di cui Sarah Kane stessa soffriva,
ed  è organizzato come  un lungo monologo. Dopo aver completato questo testo Sarah
Kane tentò il suicidio ma fu salvata in extremis e ricoverata in ospedale. Dopo poco tempo
fu ritrovata morta, impiccata coi lacci delle sue stesse scarpe. Era il 20 febbraio 1999.
Il nostro Ofelia 4e48  è un gioco di sostituzioni. Alle tante parole di sfogo poetico,
drammatico e definitivo dell'autrice inglese sono state sovrapposte immagini a volte
rassicuranti, a volte tenebrosamente rassicuranti. I picchi lirici, gli acuti tragici sono stati
sostituiti con momenti demenziali, barzellette e trappole di sorrisi.
Il conflitto che Sarah aveva con se stessa è esploso, frammentando lo spettacolo in un
caleidoscopio di personaggi e presenze, schegge della propria complessa personalità,
testimonianza di una vita d'artista così complicata, da risultare incomprensibile a questo
mondo, e così distante dall'attitudine profondamente umana a semplificare tutto, per
rendere il tutto comprensibile, accettabile, digeribile. Sarah è stata un'artista, una ragazza,
dalla sensibilità così scottante da non poter appartenere a questa vita. A questa sola vita.

 
INTERVISTE, FOTO e VIDEO
Info dal sito www.stefanocenci.org  :   Link "Ofelia 4e48"
Qui potete leggere un'intervista in cui Stefano Cenci descrive lo spettacolo e qui trovate una recensione di Persinsala.
Qui potete vedere due brevi promo dello spettacolo : Promo Ofelia  e  Promo Rocky
Qui potete vedere un set ufficiale di foto dello spettacolo : Foto "Ofelia 4e48"
 
 


CONTATTI DISTRIBUZIONE e ORGANIZZAZIONE

Riccardo Soffritti
per Dimensioni Parallele Teatro
r.soffritti@dimensioniparalleleteatro.it
+39.339.1379335
www.dimensioniparalleleteatro.it 



BIGLIETTERIA TEATRO
TEATRO SCIENTIFICO - L'arsenale del Teatro (VR)
Padiglione 2C dell’ex Arsenale asburgico (entrata da piazza Arsenale o da via Todeschini)
tel./fax: (0039) 045 8031321
cell.: (0039) 346 6319280

Mail : teatroscientifico@libero.it
Sito : http://www.teatroscientifico.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl