Posta Prioritaria

Ha riscosso notevole successo l'iniziativa della compagnia teatrale Chièdiscena che, per dare la possibilità agli amanti del teatro di gustare uno spettacolo la domenica mattina, ripropongono il 26 febbraio alle ore 11.30 al Teatro Trastevere di Roma, Posta Prioritaria.

Persone Marta Iacopini Organizzazione, Gianni Mirizzi Adattamento, Daniele Trovato Alla, Lucia Rossi, Claudia Malgherini, Laurent Maire Vigueur, Carolina Luzzi, Cristina Longo, Guido Lomoro Teatro, Simone Gallico, Manuele Gallico, Claudia Filippi, Alessandra Di Tommaso, Giovanna D'Avanzo, Gianfranco Calligarich Con
Luoghi Roma
Argomenti teatro, letteratura, spettacolo, arte

23/feb/2012 01.18.44 Teatro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Ha riscosso notevole successo l’iniziativa della compagnia teatrale Chièdiscena che, per dare la possibilità agli amanti del teatro di gustare uno spettacolo la domenica mattina, ripropongono il 26 febbraio alle ore 11.30 al Teatro Trastevere di Roma, Posta Prioritaria. Tratto dall’omonima opera di Gianfranco Calligarich, Posta Prioritaria è una raccolta di racconti costruiti su brevi scambi epistolari. Storie a volte strampalate come può essere la vita reale, a volte crudeli, spesso comiche e ammantate di paradosso dove non manca il gusto per lo humour nero, o quanto meno amaro, e per il colpo di scena. Amanti che apparentemente si ritrovano, una madre che spinge il figlio a percorrere la strada del teatro, piccoli ricatti politici, le ambizioni letterarie di un giovane scrittore, un marito innamorato e credulone, il goffo sequestro di un cane, due anziani coniugi uniti da amore e odio. Brevi storie in cui la logica apparente risulta rovesciata e nulla è mai come appare sulle prime. In cui si ride, si riflette e talvolta ci si commuove. Si è rimasti fedeli al testo arricchendone la intrinseca teatralità. Pezzi staccati ma assolutamente parti di un UNO: la vita. Che talvolta è baccano, altre silenzio. Talvolta parola, altre è ascolto. E in essa le maschere, protagoniste del suo movimento: ritratti, a volte caricature, che spingono nell’immediato al sorriso ma finiscono per spiazzare con le imprevedibilità che solo la vita sa regalare. Non cellule dissociate dunque. Gli attori e i loro personaggi tessono una rete invisibile eppure tangibile perché prodotta da un’unica, comune energia: è un’unica voce a narrare storie solo apparentemente distanti. E‘ un unico corpo a occupare lo spazio scenico attirando a sé lo spettatore, inevitabilmente coinvolto da quell’energia di cui anche lui si troverà ad essere fonte. Posta Prioritaria inoltre ambisce ad essere uno spettacolo in cui si fondono recitazione e musica: l’accompagnamento musicale servirà non solo a sottolineare con ironia i temi trattati nelle lettere ma a dare altri colori a quell’unica voce, a quell’unica energia, a quell’unico corpo che è Posta Prioritaria. POSTA PRIORITARIA di Gianfranco Calligarich Con Giovanna D’Avanzo, Alessandra Di Tommaso, Claudia Filippi, Manuele Gallico, Simone Gallico, Guido Lomoro, Cristina Longo, Carolina Luzzi, Laurent Maire Vigueur, Claudia Malgherini, Lucia Rossi, Daniele Trovato Alla fisarmonica: Gianni Mirizzi Adattamento e regia: Marta Iacopini Organizzazione e produzione: Guido Lomoro Teatro trastevere Via Jacopa da Sette Soli 3 26 febbraio ore 11.30 Prezzo biglietto 11.00 (spettacolo e aperitivo) + 2.00 (tessera associativa)
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl