[Ultimoteatro] 7 e 12 Aprile IV° e V° Appuntamento di STIC micro rassegna di teatro civile

29/mar/2012 11.55.02 ultimoteatro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
7 e 12 Aprile
IV° e V° Appuntamento di 

STIC
micro rassegna di teatro civile
-----------------------------





sabato 7 aprile 2012


Mostra Fotografica di Chiara Gini con "nameless shot"


E' una mostra che racchiude le opere prodotte dall'artista nell'ultimo anno. Il nome non è stato scelto a caso. Si tratta di immagini oniriche, senza tempo e senza nome, filtrate dalla sensibilità dell'artista che con questi scatti ha voluto intrappolare in un'immagine la sua percezione del mondo. Fine della conversazione in chat


ore 17:00/02:00

nella sala PingPong Proiezioni Cinematografiche Assortite


ore 21:25

OSSE'R'GORP

Compagnia Teatro Bō



Interpreti: Duccio Baroni, Matteo Cecchini, Alessio Martinoli, Eugenio Nocciolini e Lorenzo Berti



Progetto vincitore di “Emergenze Creative 2010”

Comune di Firenze - Assessorato delle politiche giovanili


(spettacolo comico-satirico sulla fine del mondo)


Il nascere e il morire sono nella vita i soli due momenti autenticamente reali, interrotti solo da qualche sprazzo di veglia” di M. Sgalambro

Dopo aver creato spettacoli di notevole originalità e di spessore culturale, abbiamo deciso di vincere tutti i bandi del teatro contemporaneo. Così, dopo aver ben annusato l’aria che tira, abbiamo deciso di creare, finalmente, costretti dalla disoccupazione dei genitori e dalla moria di nonni, uno spettacolo paraculo sulla fine del mondo, pur non avendo vissuto in quegli anni.


Quattro sopravvissuti si ritrovano in un ambiente post 2012, post cataclisma, o più semplicemente un posto senza prese elettriche, un deserto. Finalmente liberi da una società senza prospettiva futura, anti-ambientalista, guerrafondaia, menefreghista, tentano di crearne una nuova, anche se i fatti rivelano che l’essere umano è ormai da tempo estinto. Il mondo è sovraffollato da morti che credono di essere vivi.


Non rimane che provare a ridere del nostro essere senza speranza.

E infine “The Miracle” al contrario.



ore 23:00

SUSPEND (live + vj set)


rock-progressive

chitarra, basso, batteria + synt


Giacomo: guitar, synth, FX & samples

Nick: drum & synth

Michele: bass & FX


3 menti, 3 strumenti, una marea di pedalini e aggeggi “che fanno rumore” alcuni amici e collaboratori. Ritmiche ipnotiche, muri di distorsione e soundscapes onirici.


http://www.myspace.com/suspendita

http://www.youtube.com/YouSuspend

http://suspend.bandcamp.com



giovedì 12 aprile 2012



ore 17:00/01:00

nella sala PingPong Proiezioni Cinematografiche Assortite



ore 21:25

LA CISTERNA

Compagnia Mana Chiuma Teatro

Scritto e diretto da Salvatore Arena

Interpretato da Massimo Zaccaria


Finalista premio scenario per Ustica 09


(spettacolo d'inchiesta sulle morti bianche del lavoro)


Un argomento delicato quello toccato da Salvatore Arena nel suo spettacolo “La Cisterna”: la morte sul lavoro è, infatti, un tema che ancora oggi brucia tanto. L’altro risvolto è la sindrome del sopravvissuto che caratterizza  il personaggio in scena, unico superstite di un incidente avvenuto a Molfetta nel marzo 2008, quello soprannominato “incidente del Truck Center” da cui prende spunto la rappresentazione.


Per chi non ne avesse memoria, nell’incidente persero la vita quattro operai intenti a bonificare una cisterna contenente zolfo, soffocati dalle esalazioni di acido solforico formatosi con la reazione chimica tra zolfo e acqua.


La storia è raccontata interamente da Pinuccio, un uomo sulla trentina, praticamente alla deriva, la cui unica compagnia è il suo cane. Cacciato via da una moglie che lo considera un fallito, un figlio che non vede quanto vorrebbe, e questa ossessione verso San Nicola che gli deve un miracolo, quello di curargli il braccio che lo fa soffrire, motivo per il quale non può più lavorare.


Il dolore non è che una sorta di punizione inflitta da se stesso. Infatti, l’ultima storia che il protagonista narra è proprio il giorno dell’incidente al Truck Center. I suoi amici e colleghi muoiono uno dopo l’altro, nel tentativo di salvare i compagni, una vera e propria reazione a catena, mentre Pinuccio, immobilizzato, non riesce a muoversi e aiutarli col pensiero fisso alla moglie e al figlio.


Che sia forse un alibi per la sua vigliaccheria, o il motivo reale per cui quel giorno non ha soccorso i compagni operai, l’unica cosa certa è che se avesse aiutato i colleghi con ogni probabilità sarebbe morto anche lui. Un pezzo intenso, pieno di contenuto che risalta soprattutto grazie all’attore protagonista Massimo Zaccaria che, con la sua interpretazione, è riuscito a toccare animo e coscienza di chi lo spettacolo lo vede seduto dalla parte del pubblico.


Lo spettacolo è andato in scena nel piccolo e grazioso Teatro Piccolo Massimo Troisi dei Colli Aminei, nella cui programmazione è possibile assistere ad un gran numero di spettacoli di qualità in cui rientra a pieno titolo "La Cisterna".


(recensione di Federica Anna Balsamo)



ore 23:00


CONCERTO

LORENZO DEL PERO



SPAZIO LIBERATO EX BREDA EST - Viale Pacinotti 9 Pistoia

ci trovi anche su FB come UltimoTeatro e SLEBest


clicca QUA per partecipare attivamente allo STIC Festival

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl