Associazione culturale Samedì | COMUNICATO STAMPA | La Sardegna salta a bordo di "Una Nave di libri". Dal 2 1 al 24 aprile scrittori, editori e libri isolani in crociera letteraria verso Barcellona per la "Giornata Mondiale del Libro".

10/apr/2012 11.01.12 Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Immagine in linea 1 


***

 

Comunicato stampa

La Sardegna salta a bordo di “Una Nave di libri”.

Dal 21 al 24 aprile scrittori, editori e libri isolani in crociera letteraria verso Barcellona per la “Giornata Mondiale del Libro”.

 

***

 

Anche la Sardegna salta a bordo di "Una Nave di libri": ad animare la crociera letteraria in programma dal 21 al 24 aprile tra Porto Torres, Civitavecchia e Barcellona, ci sarà quest’anno anche una nutrita rappresentanza della più recente produzione letteraria dell’isola dei nuraghi, selezionata dall'associazione Samedì con il patrocinio della Presidenza della Regione Sardegna e della Generalitat De Catalunya.

 

Giunta alla terza edizione, "Una Nave di libri" è organizzata a cavallo della Giornata mondiale del libro (il 23 aprile) dalla rivista letteraria Leggere:tutti e da Grimaldi Lines con la collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona. A bordo della Cruise Roma, nei quattro giorni di crociera, prende vita un vero e proprio festival letterario - che viene presentato giovedì 12 aprile proprio nella capitale catalana - con scrittori del calibro di Carlo Lucarelli, Massimo Carlotto, Bruno Gambacorta, del giornalista e poeta Ennio Cavalli e artisti come Teresa De Sio (protagonista di un concerto sulla nave). In un calendario di eventi così ricco, la letteratura sarda si ritaglia un ruolo da protagonista attraverso incontri, presentazioni, reading, mostre e proiezioni e con la partecipazione degli scrittori Andrea Atzori, Gianluca Campagna, Stefania De Michele, Anthony Muroni, Antonello Pellegrino e Gianni Zanata. Sulla nave e a Barcellona ci saranno momenti di confronto tra lettori, scrittori, poeti, editori, troveranno spazi di esposizione anche molti titoli dell'editoria sarda e non mancheranno degustazioni di vini e di prodotti enogastronomici.

 

Il viaggio della “Nave di libri” fa tappa non a caso nella capitale catalana. Il 23 aprile di ogni anno a Barcellona cade anche un’altra ricorrenza per gli amanti della letteratura: la festa di “San Giorgio, i libri e le rose”. La celebrazione perpetua una tradizione di origine medioevale sviluppatasi nella capitale catalana nel giorno di San Giorgio. L’usanza vuole che gli uomini regalino alle donne una rosa e siano contraccambiati con un libro. Barcellona si riempie così di rose e di libri, creando una suggestiva festa di piazza che vede uniti uomini, donne, ragazzi e bambini dall’amore per la lettura.

 

La “Nave dei libri” comincia il proprio viaggio sabato 21 aprile alle 11 dalla banchina di Porto Torres, dove si imbarcano gli scrittori e i passeggeri sardi. Fin dalle prime ore di navigazione - a partire dalle 15 - si entra nel segno della produzione letteraria isolana con tre ospiti: Andrea Atzori e il suo racconto “Brogliaccio del nord - peripezie di uno studente Erasmus in Estonia” (Cuec, 2012), il giornalista Anthony Muroni, autore del saggio “Francesco Cossiga dalla A alla Z. Il vocabolario del sardo che viveva per la politica” (Ethos edizioni, 2012) e l'italianista Duilio Caocci, docente dell’Università di Cagliari, impegnato in un'escursione nella letteratura sarda contemporanea.

 

Il giorno dopo, domenica 22, gli appuntamenti dedicati agli autori sardi partono fin dalla mattina: dopo una tappa a Civitavecchia per prendere a bordo gli altri passeggeri e ospiti della crociera letteraria, e con la prua diretta a Barcellona, a partire dalle 10 è la volta di tre giornalisti e scrittori: i sardi Gianni Zanata con “Non sto tanto male” (Quarup editrice, 2011) e Stefania De Michele con il romanzo storico “L'arcano minore” (Ethos edizioni, 2011), seguiti dall’autore di Latina Gianluca Campagna, che nell’isola ha ambientato i racconti noir di “Carnevali di sangue” (edizioni Ego, 2011). Completa il “carico” di firme sarde lo scrittore Antonello Pellegrino, che presenta il suo recente romanzo “Bronzo” (Condaghes, 2011). A chiudere la mattinata, alle 12, è la tavola rotonda “Immaginare il Mediterraneo, la letteratura per ragazzi nel Mediterraneo occidentale, editori-lettori-traduttori”. Al workshop partecipano la scrittrice Rossana Copez, il giornalista e scrittore Tonino Oppes, l'autrice catalana Margarida Aritzeta, il ricercatore della Facoltà di Lingue e Letterature straniere dell'Università di Cagliari Joan Armanguè, l'autrice ed editrice tunisina Ahlem Boufaied. Di pomeriggio, alle 17.30, spazio anche per un’incursione nella settima arte, con la proiezione di “Maria Lai. Ansia d'infinito”, l’omaggio della filmaker Clarita Di Giovanni alla grande esponente dell'arte contemporanea sarda, presentato nel 2009 al Festival del cinema di Roma.

 

Una volta giunti nella capitale catalana, lunedì 23, passeggeri e ospiti della Cruise Roma si immergono nella Giornata Mondiale del Libro e nell'atmosfera della Festa di Sant Jordi, tra passeggiate nelle ramblas ed eventi in programma in vari luoghi della metropoli mediterranea.  Nell’ambito delle iniziative previste a Barcellona, importante appuntamento dedicato alla Sardegna, nel suo legame culturale con la Catalogna lungo quattro secoli di storia, è il convegno “Lingue-letteratura-traduzione”, ospitato nella sede dell’Associazione dei Sardi in Spagna “San Salvador d'Horta”. All’incontro - alle 16 - intervengono Duilio Caocci, Giuseppe Corongiu, Francesco Cheratzu, Joan Elies Adell, Joan Armanguè e dei rappresentanti della casa editrice Editoriales Fonoll. Nella stessa giornata e negli stessi spazi, alle 19 si inaugura la mostra fotografica “Carnevali di sangue” con gli scatti di Roberto Gabriele. A fine serata la Cruise Roma salpa gli ormeggi per ritornare nei mari italiani: arrivo a Porto Torres martedì mattina (24 aprile) alle 10, e a Civitavecchia alle 19.

 

L’impegno dell’associazione Samedì è rivolto a coltivare gli antichi e indelebili rapporti tra la terra catalana e quella sarda. Tra le azioni di comunicazione scelte per sottolineare il legame si segnalano i materiali promozionali trilingue - in Sardo, Catalano e Italiano - presenti a bordo della nave e negli stand di Leggere:tutti allestiti a Barcellona. L’importanza del dialogo interculturale in atto  è confermata dal patrocinio della Generalitat Catalana, che con l'Institut Ramon Llull, nei giorni precedenti alla crociera e sino al 23 aprile organizzano ad Alghero la prima edizione del festival letterario intitolato non a caso “Il libro e la rosa”.

 

“La Sardegna sbarca a Barcellona con Una Nave di Libri 2012” è un progetto realizzato con il patrocinio dellaRegione Autonoma della Sardegna e della Generalitat De Catalunya e organizzato dall’Associazione Samedì in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona, l’Institut Ramon Llull, la Provincia di Cagliari e l’Associazione dei Sardi in Spagna San Salvador d'Horta.

 

Info e prenotazioni per la crocieraLeggere:tutti

Info su programma Sardegna: gioanar@tiscali.it          

 

***

 

Ufficio stampa:

Cristiano BANDINI                                             Maria CARROZZA

cristiano.bandini@gmail.com                         mari.carrozza@gmail.com

349-5838311                                                         346-3047620




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl