Comunicato stampa per il 25/04/2012

Comune di Massarosa Comunicato Stampa 25 aprile: a Stiava il drill show di Contrabbanda Per la Festa della liberazione l'Amministrazione Comunale e Spam!

Persone Franco Porzio, Luciano Russo, Prince, James Brown, Loredana Bertè, Paolo Conte, Bob Marley, Roberto Castello
Luoghi Napoli, Toscana, Massarosa, Stiava, Pietrasanta, Porcari, Viareggio, provincia di Lucca
Organizzazioni Fondazione Cavanis, Contrabbanda Per
Argomenti musica

18/apr/2012 11.52.22 SPAMWEB! Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


            

 

Comune di Massarosa

 

 

Comunicato Stampa

 

25 aprile: a Stiava il drill show di Contrabbanda

 

Per la Festa della liberazione l’Amministrazione Comunale e Spam! Rete delle arti contemporanee invadono le strade con un’orchestra mobile di 27 strumentisti

 

 

Un travolgente drill show per le vie di Stiava  sarà l’evento per la Festa di Liberazione, il 25 aprile. La presidenza del consiglio comunale, l’assessorato alla Cultura dell’Amministrazione Comunale  di Massarosa e Spam! Rete delle arti contemporanee, diretta dal coreografo Roberto Castello, organizzano, infatti,  uno spettacolo musicale itinerante con l’ensemble partenopea Contrabbanda che partirà da Stiava -piazza Beppino Cosci alle ore 11 e raggiungerà Villa Gori,  intorno alle ore 12.30.

I 27 strumentisti - clarinetti, ottavini, sassofoni, trombe e tromboni �“ sorprenderanno, divertiranno mischiando Bob Marley con i Beatles, Paolo Conte, Jannacci e Loredana Bertè con i Blues Brothers. Faranno ballare al ritmo della dance anni ’70, passando da un’ouverture di Rossini al funk di James Brown e di Prince. Contrabbanda sarà da ascoltare, da vedere!

Contrabbanda è nata nel febbraio 2000 a Napoli quando Luciano Russo, diplomato in clarinetto e con diverse performance pop e jazz alle spalle, musicista del Teatro San Carlo di Napoli,  decide di formare una banda metropolitana formando giovani di strada per trasformarli in suonatori. Inizialmente sono in 7, ma già nel luglio 2001 costituiscono un corpo di 27 elementi, anche grazie alla possibilità di provare nella piscina comunale di Acquachiara durante l’inverno, per gentile concessione dell’amico e campione di pallanuoto Franco Porzio.

Il successo di questa orchestra mobile partenopea è sicuramente dovuto alla gioia infantile e rumorosa che sanno trasmettere, la loro non professionalità che sa di famiglia, l’appartenenza a fasce sociali diversissime tra loro che messe insieme danno all’ensemble un tocco di metropolitaneità.

L’evento promosso dal Comune di Massarosa, rientra nelle iniziative del progetto Spam! Rete per le arti contemporanee, finalizzato alla promozione delle arti performative contemporanee, sostenuto da Regione Toscana e dalla Provincia di Lucca, con la collaborazione, oltre dell’amministrazione massarosese, dei Comuni di Viareggio e Porcari, CAV Centro Arti Visive di Pietrasanta, Fondazione Cavanis e Auditorium “Vincenzo da Massa Carrara”.

 


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl