Al teatro a l'Avogaria il capolavoro di Virginia Woolf con Stefano Scandaletti, il Renzo della serie tv promessi sposi

04/giu/2012 12.00.17 sabinocirulli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Un monologo teatrale dedicato alla solitudine dell’artista ed al suo spesso tormentato rapporto con il pubblico e la società .
 
Al Teatro all’Avogaria, (Venezia, Dorsoduro 1617),  mercoledì 6 giugno 2012, ore 21.00,   va in scena uno degli spettacoli di punta della nuova scena teatrale contemporanea,  “Orlando – Orlando, studio per un attore” per la regia di Stefano Pagin .

Protagonista della piece, l’attore Stefano Scandaletti, noto al grande pubblico per aver interpretato Renzo nella versione televisiva dei Promessi Sposi con la regia di Francesca Archibugi, ed il brigatista Gallinari  nella miniserie TV, Aldo Moro, oltre ad aver lavorato nel Pinocchio di Benigni.
 
Con “Orlando – Orlando” si dà voce ad una delle figure più leggendarie ed oniriche del teatro di ogni tempo che da Ariosto in poi,  ha rappresentato la metafora dell’uomo combattuto tra arte e passione.   Uno spettacolo  che attraverso il dramma interiore della  difficile relazione con la società del protagonista lancia uno sguardo sugli eventi contemporanei.  Allegoria dell'amore e dell'artista, intriso di ironia ed erotismo, Orlando è una performance che sa fondere poesia, romanticismo e avventura, in un continuo rovesciamento di ruoli e prospettive.
 
Stefano Scandaletti;, attore teatrale e cinematografico, debutta con Daniele Luchetti nella pellicola "I Piccoli Maestri" e prosegue al cinema con Mario Monicelli, è Renzo nei Promessi sposi di Francesca Archibugi, lavora con Liliana Cavani, Roberto Benigni, Carlo Mazzacurati. A teatro viene diretto da Antonio Calenda, Luca De Fusco, Pier Luigi Pizzi, Luis Pasqual, Stefano Pagin. Come regista riceve il primo premio al Festival di Bellaria "Anteprima per il Cinema Indipendente Italiano" per il cortometraggio "Giovedì".

Stefano Pagin, regista veneziano, tra le sue regie firma: Le Massere di C. Goldoni, La distruzione di Kreshev di I. B. Singer, Horae Canonicae di W. Auden per la Collins Production di Londra. La Venexiana, La buona madre di C. Goldoni per la Biennale di Venezia – Festival Internazionale di Teatro 2006.

Scandaletti e Pagin si sono formati presso l´Associazione Teatro a l´Avogaria, che nasce nel 1969 dalla passione e dalla tenacia di Giovanni Poli, già fondatore del Teatro Universitario Cà Foscari di Venezia, e dagli esordi si pone come laboratorio di ricerca che coniuga un metodo d´improvvisazione teatrale tra la Commedia dell´Arte e le Teorie dell´Avanguardia. In più di quarant´anni di attività ha prodotto oltre sessanta spettacoli tra cui la "Commedia degli Zanni" rappresentata con successo sui più importanti palcoscenici internazionali. Riconosciuta come uno dei centri di formazione professionale di riferimento nel Triveneto, ad affiancare l'attività di spettacolo, prosegue con la sua Scuola di recitazione l'attività didattica per la formazione dell'attore, che dal 1969 ha formato decine di giovani attori che sono passati alla professione e tuttora ricoprono, in diversi ruoli, mansioni nel campo del teatro.
 
Lo spettacolo al teatro all´Avogaria in replica giovedì 7 giugno 2012 alle 21.00, su prenotazione telefonica ai numeri 0410991967-335372889 - email avogaria@gmail.com , Info: http://www.teatro-avogaria.it
 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl