Is Mascareddas | Comunicato stampa: dal 21 al 26 luglio Is Mascareddas torna a Teulada (CA) con la Festa - Pro testa SenzAnimar | spettacoli e riflessioni in difesa del Festival Animar

13/lug/2012 13.57.53 Is Mascareddas Teatro e Laboratorio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Immagine in linea 2
COMUNICATO STA
MPA

 

Dal 21 al 26 luglio Is Mascareddas torna a Teulada (CA)

con la Festa - Protesta SenzAnimar.

 

Alla Casa Baronale cinque giorni di spettacoli e riflessioni sulla Cultura come Bene Comune in difesa di Animar, il Festival Internazionale del Teatro di Animazione sul Mediterraneo annullato quest’anno a causa dell’azzeramento del contributo

deciso dall’assessorato regionale al Turismo.

 

 

Is Mascareddas non abbandona Teulada e da sabato 21 a giovedì 26 luglio presenta nel piccolo centro sulcitano SenzAnimar. Il riferimento, assolutamente voluto, è ad Animar, il Festival Internazionale di Teatro d'Animazione sul Mediterraneo nato nel 2006 come manifestazione di grande interesse turistico, che quest’anno la compagnia è stata costretta a cancellare a causa del selvaggio azzeramento del contributo deciso dall’assessorato regionale al Turismo.

 

SenzAnimar non è solo un gesto di protesta, ma anche il segno del rapporto di amicizia tra la compagnia e la comunità teuladina costruito lungo sette anni di Animar, “un modo”, dice il presidente di Is Mascareddas Tonino Murru, “per conservare il valore più prezioso che Animar custodisce in sé, ovvero il legame con Teulada e i suoi cittadini e turisti, e la possibilità di incontrarci per discutere e riflettere, ma anche ridere e divertirci". Per il Sindaco di Teulada Gianni Albai "SenzAnimar è anche un gesto di buon auspicio, affinchè il Festival possa ritornare ad essere un tassello ancora più importante per la vita culturale del nostro paese".

 

Nasce così un programma interamente ospitato alla Casa Baronale realizzato con il decisivo contributo del Comune, che mette in fila cinque giorni di spettacoli all'insegna della magia, del teatro e delle arti circensi, con momenti per condividere idee e costruire su Teulada scenari possibili a difesa della sua vocazione culturale.

 

Il compito di inaugurare la manifestazione, sabato 21 luglio alle 20, spetta alla Ditta Vigliacci con lo spettacolo di equilibri acrobatici, danza e magie "A tua insaputa". In scena Mirko Ariu e Antonio Iavarone interpretano Edonio e Mirardo, due performers eredi di una tradizione famigliare avviata 1912 dal nonno Petrus Vigliacci e oggi specializzata "in molteplici discipline di circo nuovo, vecchio e contemporaneo", ma anche "nell'affrontare le avversità dell'inaspettato".

Alle 20.20 due appuntamenti in contemporanea. Per i più piccoli c'è "Volere Volare", laboratorio di costruzione e messa in volo di aquiloni curato Alessia Marrocu, virtuosa dell’arte con esperienze maturate in varie nazioni, dal Giappone al Libano, dall'Italia all'Inghilterra, dagli Stati Uniti al Messico.

Per gli adulti è in programma SenzAnimar, una raccolta di testimonianze e sottoscrizioni di un appello a sostegno di Animar. L'obiettivo dell'iniziativa è non disperdere un patrimonio di relazioni tra persone, realtà istituzionali, economiche e sociali attivate nel territorio, una ricchezza di rapporti maturati dal festival, anno dopo anno, con 163 ospiti provenienti da nove paesi europei e dal Sud America.

Alle 21.30 si rialza il sipario sul Mago Zamu. In scena l'illusionista, cabarettista e musicista Samuel Zucca, in una sequenza di numeri dal forte impatto magico, conditi da una presentazione ironica e surreale. Alle 22.30 la serata si chiude in dolcezza nei giardini della Casa Baronale, con le favole della buona notte raccontate dagli adulti ai bambini.

 

Il giorno dopo (domenica 22 luglio) il compito di accogliere gli spettatori (alle 20) è affidato ai marionettisti Agostino Cacciabue e Rita Xaxa di Teatro Tages, presenti a Teulada con il loro organetto di Barberia. Alle 20.20 ritorna lo spazio dedicato ai bambini con DisegnaAnimar, laboratorio a cura di Is Mascareddas sulle immagini di Animar, per allenare la fantasia su personaggi come il pesce cane quadrupede, la chimera metà gatto metà pesce e il topolino, che edizione dopo edizione sono stati scelti come mascotte identificativa del festival di teatro d’animazione. Alla stessa ora è in programma "Cultura bene comune da difendere", un incontro dibattito moderato dal project manager ed esperto in politiche e programmi di finanziamento europei, statali e regionali Raimondo Pusceddu.

La seconda giornata di SenzAnimar si chiude alle 21.30 con "Sono nata dalla luna", musical di teatro circo ispirato ad un racconto di Italo Calvino. Mattatrice dello spettacolo l'attrice, acrobata e giocoliera Virginia Viviano. Numeri acrobatici sul trapezio, narrazioni, canzoni e giochi con il fuoco trasportano lo spettatore in fantastici mondi lunari dove è possibile volare.

 

Dopo una giornata di riposo (lunedì 23 luglio) il cartellone di SenzAnimar propone per tre giorni consecutivi (fino a giovedì 26) uno spettacolo a serata, sempre alle 21Martedì 24 è di scena il Teatro Actores Alidos: la compagnia di Quartu Sant'Elena propone "Il brutto anatroccolo", un'originale rivisitazione della celebre favola di Andersen adattata e diretta da Valeria Pilia per coglierne gli aspetti più significativi e moderni. Con una narrazione ironica e divertente, arricchita dall'uso di ombre, pupazzi e maschere, le attrici Manuela Sanna e Manuela Ragusa raccontano una storia molto più vicina alla natura umana che a quella animale.

 

Mercoledì 25 fa ingresso alla Casa Baronale Professor Pirer Pietrosky, impersonato dal giocoliere ed equilibrista Pietro Olla, con “Circoscienza”. Il professore compie dimostrazioni di abilità circensi (5 palle per aria, palloni che girano sulle dita, torce di fuoco e giochi su un monociclo alto due metri) e con l'aiuto del pubblico risolve singolari prove di geometria, astronomia e anatomia.

 

Giovedì 26 luglio l'ultima serata targata SenzAnimar è nel segno de La Botte e il Cilindro. Lo stabile d'innovazione per l'infanzia di Sassari presenta "Il lupo e l'agnello", adattamento, firmato da Francesco Enna, delle più celebri favole del greco Esopo e del latino Fedro. Nella piéce, diretta da Pier Paolo Conconi, Stefano Chessa, Luisella Conti e Nadia Imperio si divertono a raccontare le fiabe utilizzando diversi linguaggi: narrazione, pupazzi, coreografie ed ombre.

 

Contrariamente alla consuetudine maturata nel corso di Animar di stabilire un prezzo simbolico d’ingresso per sensibilizzare il pubblico al valore della scelta di un prodotto culturale, gli spettacoli di SenzAnimar sono gratuiti. Un riconoscimento, questo, per la fedeltà e dedizione dimostrate negli anni precedenti dagli spettatori della Casa Baronale.

Info SenzAnimar ismascareddas@tiscali.it - www.ismascareddas.it - tel. 388 8463520 / 340 1802240.

 

SenzAnimar è una manifestazione organizzata con il contributo del Comune di Teulada, della Regione Autonoma della Sardegna - Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, della Fondazione Banco di Sardegna e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Generale per lo Spettacolo dal vivo.

 

 

Is Mascareddas Teatro e Laboratorio

via 31 Marzo 1943 n. 20 Monserrato (CA)

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Tel. 070 58 39742

 

 

Ufficio Stampa

Maria Carrozza

Cell.  346 304 76 20

mari.carrozza@gmail.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl