L’Altra Comunicazione del teatro urbano

26/set/2006 00.29.00 MArte_press Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Al via il 13° Festival Internazionale del Teatro Urbano

Giardino degli Aranci, P.zza Pietro D’Illiria, Zona Aventino – 1/2/3 settembre 2006

Teatro urbano e Comunicazione. Il teatro come linguaggio espressivo indispensabile, insieme alle altre arti, per comporre il complesso “agire” che è la comunicazione. Il primo settembre prenderà il via la 13° edizione del Festival Internazionale del Teatro Urbano, diretto e organizzato da Abraxa Teatro, un evento romano e internazionale di grande interesse e qualità artistica, unico nel suo genere. Anche quest’anno le prime tre giornate del festival, 1-2 e 3 settembre 2006, si terranno nella splendida cornice del Giardino degli Aranci, P.zza Pietro D’Illiria. Il festival si concluderà il 9 settembre in occasione dei festeggiamenti delle Notte Bianca 2006 a Villa Flora, Via Portuense, 610.
Il Festival è diventato una manifestazione storica del Comune di Roma, che è stata capace negli anni di rinnovarsi e rimanere al passo con i tempi; così come per la passata edizione, si è scelto ancora una volta di rivolgere l’attenzione su uno dei temi più importanti di questo inizio di millennio: la comunicazione.
La rassegna sarà aperta dai “Frammenti di MArteLive”, in collaborazione con l’Associazione Culturale Procult: in scena i migliori artisti delle sezioni di arti visive e letteratura di MArteLive 2006 che accompagneranno gli artisti ospiti durante il festival esibendosi negli intermezzi, in apertura e chiusura delle serate.
Tra le esibizioni in programma nella prima serata, “Vita”: spettacolo di Circo, Teatro e Danza a cura del gruppo Sinakt e “……Ma non c’è Nessuno Biondo?”: performance teatrale, musicale e audiovisiva a cura dell’Associazione Aikò’, con la partecipazione di band come Thalassa e Fumisterie, vincitore di Arezzo Wave 2005.
Per la seconda giornata sono previsti gli spettacoli “Mais Pourquoi Donc la Lenteur est elle toujours plus Poetique”: esibizione di Nouveau-Cirque a cura di Le Cirque Allant Vers (Francia), vincitore della sezione Arte Circense MArteLive 2006 e a seguire “Il Etait Une Fois”: spettacolo di racconti e canzoni italiane e francesi a cura del collettivo TPK (Francia) con il sostegno della Regione Alta Normandia. La serata sarà conclusa da un concerto a base di melodie e ritmi sfrenati della musica klezmer, balcanica e mediterranea del gruppo Minim’Art.
Lo spazio “Altra Comunicazione” si chiuderà il 3 settembre. La serata avrà inizio alle 18 e sarà ricca di spettacoli di alta qualità come “Uccelli Rapsodici”: parata-spettacolo musicale a cura della rete delle Compagnie Teatro in Movimento; “Labirinti Contemporanei”: performance multimediale a cura del corso di scenografia del Prof. Moneta Facoltà di Architettura Valle Giulia Università “La Sapienza”; “Diario di Bordo. Memorie di Teatro e Carcere” Studio Teatrale a cura del Centro Europeo Teatro e Carcere.
L’ultima serata del festival, il 9 settembre, prevede la realizzazione, durante la Notte Bianca, di alcuni spettacoli all’interno del Teatro di Villa Flora dedicati a temi importanti della contemporaneità. Si segnala la dimostrazione spettacolare “Il Tappeto Volante” di Julia Varley dell’Odin Teatret (Danimarca), presentato per l’occasione in prima assoluta a Roma. Maggiori informazioni verranno fornite nei prossimi giorni.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl