“NÉ PIÙ NÉ MENO”: ALLE OFFICINE CAOS DI TORINO, GLI ANZIANI IN SCENA PER RICCARDO CAPOROSSI

25/mar/2014 12:53:43 Stalker Teatro / Officine CAOS Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Venerdì 28 e sabato 29 marzo, ore 21.00, per il quarto focus della stagione Arte Transitiva 2014, torna alle Officine CAOS di Torino Riccardo Caporossi - he insieme a Claudio Remondi ha dato vita negli anni '70 a Rem&Cap, coppia storica del teatro di ricerca italiano - per riallestire uno dei suoi lavori più poetici dedicato alla terza età.

“Né più né meno”, che debuttò nel 2009 proprio alle Officine CAOS come risultato di un lungo laboratorio con un gruppo di anziani del quartiere Le Vallette di Torino, è incentrato sulla memoria e sulle testimonianze di vita messe generosamente a disposizione dai partecipanti, straordinariamente condotti da Caporossi.

"Si dice che arrivati alla soglia dei 70 anni – scrive Caporossi - l’età resti sospesa in un fluire eterno come se il tempo tornasse a riacquistare semplicemente la sua entità di ritmo vitale, con l’alternarsi delle stagioni, con la suddivisione del giorno e della notte, con la scansione del lavoro e della festa. Un gruppo di anziani, rappresentando loro stessi, manifestano attraverso il loro corpo, la loro voce, i loro misurati gesti quel processo di semplificazione che ha portato il pensiero e il linguaggio a guadagnare vigore ed esattezza anche se il mondo ha perso un po’ della sua poesia. Contrapponendo alla frustrante modernizzazione la loro presenza di anziani e la loro testimonianza di vita - ma senza rimpianti, senza che il passato divori il presente e il futuro - ci rammentano di non essere solo consumatori del mondo".

 

Sabato 29 marzo, al termine dello spettacolo, Riccardo Caporossi e il professor Gigi Livio, docente di Letteratura e spettacolo teatrale presso l’Università del Piemonte Orientale e già docente di Storia e Arte dell’attore presso l’Università di Torino, incontreranno il pubblico per discutere del lavoro presentato e parlare di nuove e vecchie avanguardie teatrali.

 

BIGLIETTI:
Intero 9 €
Ridotto 7 € 
Ridotto bambini 3 € (per bambini sotto i 6 anni + riduzione a 7 € per un accompagnatore)
Omaggio per disoccupati con attestazione o tessera, disabili.

INFO:
info@stalkerteatro.net  -  www.stalkerteatro.net  
t. 011.7399833

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl