Né su né giù: Esordio Teatrale della nuova Protagonista della fiction Le tre rose di Eva, Martina Pinto

10/dic/2014 14.44.58 Enrica Quaranta Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

E20 E MATTEO FIOCCO

PRESENTANO

Né su né giù

di Luca Giacomozzi

 

Con

Gabriele Carbotti

Andrea Dianetti

Martina Pinto

Veronica Rega

 

Regia di Gabriele Carbotti

                           

ESORDIO TEATRALE DELLA bella e talentuosa ATTRICE PROTAGONISTA

DELLA FORTUNATA FICTION LE TRE ROSE DI EVA:

Martina Pinto

 

Dopo il grande SUCCESSO di PUBBLICO E CRITICA riscosso con gli ultimi Spettacoli, allestiti presso i più prestigiosi palcoscenici della Capitale,

torna in scena la COPPIA ORMAI COLLADAUTA Carbotti �“ Dianetti,

EX RAGAZZI prodigio del talent show “Amici di Maria De Filippi”.

Torna con due nuovi ed esilaranti personaggi:

per la prima volta in teatro, DOPO LA popolarità RAGGIUNTA GRAZIE A cinema e fiction,

Martina Pinto,

in coppia con la bellissima Veronica Rega, ormai volto noto nei Teatri romani.

 

Sinossi

Metti una notte. Metti un palazzo qualsiasi. Metti che il destino faccia incontrare dei personaggi completamente diversi tra loro e li voglia bloccare in un luogo senza via d’uscita.

Quattro persone si ritrovano chiuse in un ascensore. Un prete logorroico, un ladro, un’ipocondriaca e una ninfomane, daranno vita ad una commedia esilarante dove si conosceranno più a fondo di quanto avrebbero mai voluto. Un ascensore che non sale e non scende diventa lo spazio dove si alternano le vicende di questi quattro bizzarri personaggi. C’è il ladro Ivan, soprannominato “Scheggia” perché veloce a ripulire gli appartamenti. Padre Anselmo, classico prete con la storiella e la morale sempre pronta. Margherita, un’ipocondriaca cronica e dai continui sbalzi d’umore. E poi  Katia, attrice hard per lavoro e ninfomane nella vita. L’improbabile quartetto si ritrova, in un palazzo di Roma, a condividere l’angusta cabina di un ascensore che si è improvvisamente bloccato. Nell’attesa che arrivi qualcuno a liberarli, il tempo scorre tra le battute ciniche di Scheggia, le paternali di Padre Anselmo, le crisi di claustrofobia di Margherita e le vampate di calore di Katia.

Una commedia fatta di gag, comicità e colpi di scena che si avvale dei costumi di Marco Maria Della Vecchia, della scenografia di Nadia Salaris e dei video con ospiti a sorpresa girati da Marco Giacomozzi.

 

Dal 17 al 21 Dicembre 2014 �“ ore 21.00 �“ domenica ore 18.00

TEATRO TIRSO DE MOLINA �“ Via Tirso, 89

Info: 06 841 18 27 �“ www.teatrotirsodemolina.it

 

Enrica Quaranta

Ufficio Stampa - 339 19 78 275

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl