"Mama Affaire" e "Amleto- un giorno prima della prima".Teatro Petrolini.

11/mar/2007 16.10.00 "Family House" Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA

Il Teatro Sala Petrolini inaugura la collaborazione tra due compagnie
teatrali: “L’Anticamera del vento” e “Il Lucchetto” che , a partire dal
prossimo anno, saranno le protagoniste della stagione teatrale. Il primo
atto di questa collaborazione sono i due spettacoli “Mama Affaire” e “Amleto
- Il giorno prima della prima”, in scena dal 20 al 25 Marzo 2007 prossimi.
La visione di “Mama Affaire” vi dà diritto ad assistere allo spettacolo
“Amleto - il giorno prima della prima” della Compagnia “Il lucchetto” alla
Sala Petrolini dal 20 al 25 Marzo con uno sconto del 50% sul prezzo del
biglietto (5 € anziché 10 €). Lo stesso trattamento vale per il pubblico di
“Amleto” che desidera vedere “Mama Affaire”.

Qui di seguito le info sugli spettacoli:


La compagnia teatrale “Anticamera del vento” presenta
“Mama Affaire”
di Gabriele Carbotti

Teatro Sala Petrolini - Sala Fabrizi, via Rubattino 5 (Testaccio), Tel
06/5757488
dal 20 al 25 Marzo 2007 ore 21. Domenica ore 17 e ore 21
info e riduzioni; 339/5885750

Interpreti: Antonio Grosso, Francesca del Vicario, Daniele Antonini, Paolo
Bernardini, Sara Ciacci, Fabrizio D’Alessio, Ilaria Fioravanti. Con la
partecipazione di: Blasco Pulieri, Santino Ragusa, Andrea Baschirotto.
Scenografie: Ilaria Fioravanti. Costumi: Giulia Franceschini. Aiuto regia:
Antonio Grosso. Ufficio Stampa: Giuliana Meli e Maura Bonelli. Fotografia e
grafica: Osmel Fabre Photography.
Regia: Gabriele Carbotti.

SINOSSI:
La grande confusione della vita di Alma Dega, bella 26enne spagnola, sempre
alle prese con l’affitto da pagare e gli esami universitari, viene
notevolmente accentuata da un “affare” d’amicizia.
Il suo migliore amico Ricardo, un affermato scrittore omosessuale, le chiede
infatti di aiutarlo a realizzare uno dei suoi più grandi sogni e di essere
la protagonista di un delicato affare: il “Mama Affaire”…………….
Note di regia e dell’autore di “Mama Affaire”
Commedia dal ritmo elevato, caratteristica derivata dallo stile dinamico dei
dialoghi, a loro volta moderni, quotidiani e brillanti. Nei due atti che la
compongono, gli attori agiscono all’interno del salotto di un appartamento
dove la scenografia essenziale, ma assolutamente realistica, vuole aiutare
lo spettatore ad entrare nella realtà del testo ed a immedesimarsi con le
debolezze e le certezze dei dieci personaggi che si alternano in scena. Le
luci aiutano nell’intento di passare velocemente da un preciso momento
temporale all’altro, senza mai perdere il filo del racconto. La protagonista
di “Mama Affaire”, Alma, si trova di fronte ad un bel dilemma. Accettare o
no una richiesta che le cambierebbe la vita. Ed è proprio il punto di vista
di questa ragazza e del suo amico omosessuale Ricardo, a farla da padrone.
Gli altri attori che si alternano in scena contribuiscono alla
“frizzantezza” della rappresentazione, sconvolgendo in più di un’ occasione
l’andamento della storia. L’obiettivo della regia è quello di non lasciare
mai momenti di silenzio e provocare nel pubblico un sorriso per tutta la
durata dello spettacolo, mantenendo sempre un occhio distaccato dal classico
modo di raccontare il mondo gay.
Gabriele Carbotti
La compagnia teatrale “Il lucchetto” presenta
“Amleto - il giorno prima della prima”
di Massimo Izzo

Teatro Sala Petrolini - Sala Petrolini, via Rubattino 5 (Testaccio), Tel
06/5757488
dal 20 al 25 Marzo 2007
La tragedia di Amleto vista da una compagnia il giorno prima del debutto,
con tutti i problemi, le ansie, i dubbi e le angosce di chi sta per andare
in scena portando uno dei testi più conosciuti e recitati al mondo.
E se a due minuti dall'inizio della prova generale tre attori non si
presentassero?
La prova va comunque portata a termine e lo spettacolo deve continuare
assolutamente!
E così tra situazioni esilaranti e momenti di tragica intensità il sipario
si apre, buio in sala, musica: la prova inizia e prosegue plasmandosi
lentamente, dando vita ad AMLETO.

Note di regia
Da quando ho iniziato ad occuparmi di teatro ho sempre detto a me stesso che
Shakespeare sarebbe sempre stato chiuso nel cassetto degli intoccabili,
certo di non essere in grado di affrontarlo.
Non ho resistito.
Ho messo in scena AMLETO. Consapevole di non volere né potere paragonare il
mio con altri ben più famosi,ho deciso di giocare sull'ansia e sugli stati
d'animo degli attori il giorno prima della Prima. Cercando così di rendere
meno arcaico il linguaggio e più intense le relazioni tra e le dinamiche tra
il binomio attore-personaggio. Sperando di aver fatto cosa gradita.
Vi aspetto a teatro.
Massimo Izzo

_________________________________________________________________
Fanatico dei Quiz? Sfida gli amici con Duell Live…Gratis su Messenger!
http://specials.it.msn.com/DuelLive.aspx

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl