Eventi Giornata della Memoria

25/gen/2016 17.04.29 milani.cadeo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
In occasione della "Giornata della Memoria" il Teatro Oscar organizza 3 appuntamenti per non dimenticare le vittime della Shoah.

MARTEDI 26 GENNAIO ORE 21.00 - Ingresso gratuito

TAVOLA ROTONDA : “ Conservare la memoria per reggere il rischio del presente”

Con la partecipazione di:  Renzo Modiano, Ugo Basso, Andrea Bienati

Moderatore: Giovanni Pezzaglia

Un testimone diretto della tragedia della shoah,  lo scrittore e giornalista della rivista il Gallo di Genova e un esperto studioso del periodo storico, partendo dal giorno della Memoria analizzano il nostro presente con le sue nostalgie totalitarie e xenofobe per aiutarci tutti a non dimenticare e fondare il nostro presente e il nostro futuro sul rispetto reciproco sull’accoglienza e sul superamento del pregiudizio etnico. (Ingresso gratuito)


MERCOLEDI 27 GENNAIO ORE 21.00 -

 

 CONCERTO per la Giornata della Memoria

Per l'occasione si esibirà L'Orchestra a Plettro "Città di Milano"   L’Orchestra milanese di mandolini e chitarre

 

 

 Direttore: Augusto Scibilia - Violino solista: Alyona Afonickina - Voce narrante: Maristella Censi

Brani di artisti vari per Orchestra di mandolini e violino (elettronico ) solista.

PROGRAMMA
• Karl Heinz Keinemann – Israel Suite
• Charles Hubert Hastings Parry – Jerusalem
• Jerry Bock – Suite dall'opera “Il violinista sul tetto”
• John Williams – Tema dal film “Schindler's list”
• Ami Maamin
• Nicola Piovani – Tema dal film “La vita è bella”


 


 

    

VENERDI 29 GENNAIO E  SABATO 30 GENNAIO  ORE 21.00  -  DOMENICA  31 GENNAIO ORE  17.00

"UN UOMO QUALUNQUE" (Genesi di un genocida)

Di Giuseppe Santarelli

 

Regia Gabriella Foletto  - Musiche originali Corrado Solarino

con Omero Affede, Francesco Conti, Luca Marani, Mariangela Martino,

Marco Marzari, Marco Parisi, Carlo Zerulo


Il processo al criminale nazista Adolf Eichmann, svoltosi a Gerusalemme nel 1961, diviene il punto di partenza per l’analisi del nazismo, il sistema totalitario più estremo. Per condurre tale analisi il pensiero della filosofa ebrea tedesca Hannah Arendt è stato fondamentale. La teoria della banalità del male applicata al criminale nazista Adolf Eichmann e all’agghiacciante macchina della deportazione e dello sterminio creata dal nazismo diviene dunque la chiave di lettura principale del lavoro teatrale. Adolf Eichmann, l’”uomo nuovo” di cui parla anche Arthur Miller, capace di compiere orrori fino a quel tempo impensabili, è il prodotto finale della spersonalizzazione dell’individuo e dell’annichilimento della coscienza voluti dal sistema totalitario.


 

COSTO DEI BIGLIETTI - singoli spettacoli  15 €

Teatro Oscar

Via Lattanzio  58 - 20137  Milano

www.teatrooscar.it   info@teatrooscar.com   arbor@spiovmi.it (arbor@spiovmi.it)

Via Lattanzio  58 - 20137  Milano

www.teatrooscar.com

Informazioni: - Tel. 02 5455511

 info@teatrooscar.com

MM linea 3 Stazione LODI t.i.b.b.

Tram 16

Autobus 84, 90, 91, 92


 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl