Tre passi di donna

Dal 03 al 13 marzo 2016 Le donne, protagoniste delle storie che andranno in scena, inseguono speranze e illusioni, cercano di lottare per un'esistenza migliore, reinventandola e reinventandosi.

Persone Aurora Pica, Laura Pozone, Gianna Coletti, Adelina Guadagnucci, Alessandra Evangelisti, Anastasia Astolfi, Carlino, Germana
Luoghi Massa
Argomenti teatro, storia, arte, letteratura, spettacolo

09/feb/2016 12.57.22 Teatro Furio Camillo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dal 03 al 13 marzo 2016

Le donne, protagoniste delle storie che andranno in scena, inseguono speranze e illusioni, cercano di lottare per un'esistenza migliore, reinventandola e reinventandosi. La rassegna, ormai al quarto anno di vita, spazia dal comico al drammatico, al teatro di ricerca corporea, per dare uno spaccato dei racconti al femminile che sia al di sopra del linguaggio stesso e che racconti un universo poliedrico e senza tempo.

 

Dal 03 al 06 marzo la compagnia Arteinmovimento presenta Le Altre, storie di donne che per scelta o per caso sono finite fuori dalla normalità, donne che ci sorprendiamo a guardare, ma che facciamo finta di non vedere, di non sapere chi sono. Audaci, scomode, impertinenti, ostinate, qualche volta perfino imbarazzanti e comunque difficili da accettare, eppure capaci  di comporre un mosaico di ricchissima umanità, una visione caleidoscopica ed emozionante dell’universo femminile, che non nasconde la sensibilità, il coraggio, la debolezza e l’ironia, talvolta cinica, che ne compongono la magica formula della sopravvivenza. Altre voci di donne che qualcuno chiamerebbe “streghe”.

 

Il 10 marzo alle ore 21,00 Anastasia Astolfi presenta Questo non è un paese per vecchie. Lo spettacolo indaga sulla discriminazione, di genere e anagrafica, e si interroga su come sopravvivere - o meglio vivere - in un mondo che non accetta l'invecchiamento,  nuovo tabù della società contemporanea, assatanata dal demone dell’eterna giovinezza. Con humor dissacrante e cinico Anastasia Astolfi rappresenta un universo composto da donne di varie età e classe sociale dando vita ad un'antologia tutta al femminile, creando un punto di vista spudorato e liberissimo su ciò che può rappresentare "il segno" che lascia su di noi il tempo.

 

Venerdì 11 marzo alle ore 21,00 Alessandra Evangelisti presenta 43 paia di scarpe, la storia di Adelina Guadagnucci, una donna che negli anni ‘30 è partita da Massa perché voleva conoscere il mondo. Ma il mondo stava cambiando, e di lì a poco sarebbe scoppiata la guerra. Sospinta da valori sociali e morali pacifisti e rivoluzionari, Adelina capì presto che per cambiare il mondo bisognava partire dai bambini, gli adulti del futuro; così dedicò tutta la sua vita all’Istituto Pedroni, da lei fondato, che avrebbe ospitato dei bambini orfani di guerra. Ne accolse ed educò 43.

 

Il 12 marzo alle ore 21,00 Gianna Coletti e Laura Pozone presentano Palloncini. Poteva essere scemo, una tragicommedia sulla diversità. Una madre, Germana, è alle prese con gli ultimi preparativi della festa di compleanno del figlio piccolo, Carlino, e una banale richiesta la gela in un labirinto di dubbi. È così che il colore dei palloncini si trasforma nella porta d’accesso a un flusso - reflusso? – ininterrotto di pensieri e paure sull’identità di genere.

 

Il 13 marzo alle ore 18.00 la compagnia Sakuntala presenta lo spettacolo Saglie Saglie.  Lo spettacolo nasce dal particolare fascino e dal radicale legame affettivo che unisce la coreografa Aurora Pica alla città partenopea.  Il fil rouge, tutto corporeo, che unisce il fluire intenso e brioso di scene, immagini e suoni della città è legato alla figura della donna meridionale il cui carattere la rende custode e viva rappresentante di una cultura ricca di storia, poesia e arte. 

Il Teatro Furio Camillo ospiterà inoltre dal 03 al 20 marzo la mostra fotografica “Tre scatti di donna”, dedicata alla visione femminile della fotografia, proposta dal CSF Adams. La mostra fotografica verrà inaugurata il 03 marzo alle ore 19:30 ed avrà ingresso libero per tutta la sua durata.

Biglietto posto unico €  13,00 – Abbonamento per 5 spettacoli € 40,00

Tutti i giorni alle 21:00 – domenica alle 18:00

Teatro Furio Camillo in Via Camilla, 44

A 100 mt dalla Metro Linea A fermata Furio Camillo

per info:  tel. 06.97616026

info@teatrofuriocamillo.it - www.teatrofuriocamillo.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl