SIPARIO PESCHIERA - LA COMMEDIA DEGLI EQUIVOCI

Allegati

14/giu/2007 02.20.00 SIRIUS AGENCY Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO

 

Manifestazione organizzata dal Comune di Peschiera del Garda, con il patrocinio della Regione Veneto, della Provincia di Verona Assessorato alla Cultura Popolare Identità Veneta-Manifestazioni Locali e per il tempo libero

 

SIPARIO PESCHIERA

Rassegna Teatrale

12 giugno - 04 settembre

Teatro stabile estivo - Caserma d’artiglieria Porta Verona - Peschiera del Garda (VR)

 

LA COMMEDIA DEGLI EQUIVOCI”

Di William Shakespeare

Regia: Raffaello Malesci

Commedia in due atti

IL NODO TEATRO

 

Martedì 07 - 08 - 07 / ore 21.30

PERSONAGGI ED INTERPRETI:

 

Alberto Cella

Fiorenza Savoldi

Danilo Furnari

Davide Cornacchione

Francesco Buffoli

Alessandro Abate

Fabio Tosato

Delia Baronio

Ingrid Bodeo

Francesca Carini

Mariella Imperati

 

Scene e costumi:              Raffaello Malesci

Luci e allestimento:           Danilo Furnari

Realizzazione scene:         Maurizio De Antoni

Sartoria:                         Mariuccia Schivardi

Maschere:                       Achille Marai

Tecnico di Palcoscenico:    Alessandro Viespoli

Fonico:                             Enrica Bertolini 

 

 

PRESENTAZIONE:

 

La commedia si apre con una disputa immaginaria fra Paluto e Shakespeare che cercano di convincere il pubblico a dare la preferenza al loro lavoro. Il pubblico influenzato dalle promesse scenografiche e di effetti speciali sceglie Shakespeare che fa aprire la commedia con una grande tempesta. Calmata la tempesta appare Egeone, mercante di Siracusa, arrestato a Efeso per via della rivalità tra le città di Efeso e Siracusa. Egeone racconta la sua vicenda a Solino, duca di Efeso. Gli dice del suo naufragio di molti anni prima, mentre navigava con sua moglie Emilia e due coppie di gemelli identici - I loro figli, di nome entrambi Antifolo, e I servi, di nome entrambi Dromio. Durante la tempesta, sua moglie, uno dei figli e uno dei servi sono dispersi. All'età di diciottanni, Egeone ha permesso agli Antifolo e Dromio rimasti con lui a Siracusa di partire per Efeso, alla ricerca dei gemelli perduti tanto tempo prima. Ma anche di essi si perdono le tracce. Solino, commosso dal racconto del vecchio, rimanda la sentenza di Egeone; Egeone ha tempo fino a sera per procurarsi I soldi per riscattare la sua vita, o l'esecuzione non potrà più essere dilazionata. A questo punto giunge a Efeso Antifolo di Siracusa, e la farsa comincia quando ognuno - gemelli compresi - confonde le identità dei gemelli. Antifolo di Siracusa finisce a pranzo con la moglie del suo gemello Antifolo di Efeso, Adriana. Nel frattempo Angelo, un orefice, consegna per errore a Antifolo di Siracusa una catena d'oro ordinatagli da Antifolo di Efeso, dicendogli che sarebbe passato più tardi per il pagamento. Quando Antifolo di Efeso si rifiuta di pagare, Angelo lo fa arrestare. Nel frattempo, Adriana e sua sorella, Luciana, si convincono che Antifolo e Dromio (di Efeso) siano usciti di senno, il che le induce a farli legare e portare da un dottore. Naturalmente, quando in seguito Adriana incontra Antifolo e Dromio (di Siracusa), pensa che siano sfuggiti alle cure del dottore. La coppia di Siracusa è costretta a rifugiarsi in una vicina abbazia. Nel frattempo, Antifolo e Dromio di Efeso riescono davvero a sfuggire al dottore, e arrivano dal Duca mentre Egeone è condotto al patibolo. Nella confusione che si crea mentre ognuno racconta la sua versione degli accadimenti del giorno, Antifolo e Dromio di Siracusa arrivano con la badessa - che risulta essere Emilia, moglie perduta di Egeone. I gemelli chiariscono le loro storie alla presenza del Duca. Alla fine, la condanna a morte di Egeone è condonata e egli può riunirsi a moglie e figli, Antifolo di Siracusa si accinge a sposare Luciana, e tutti vissero felici e contenti. I gemelli finalmente si osservano con altri occhi e lo spettacolo si conclude con una danza degli specchi in cui ognuno riconosce il proprio doppio.

 

Ingresso al Teatro:

Abbonamenti: € 60,00 - 10 serate a rotazione libera con posto numerato riservato

Abbonamenti: € 30,00 - 05 serate a rotazione libera senza posto riservato

Intero € 8,00

Ridotti € 6,00 - dai 15 ai 18 anni

Ingresso gratuito - inferiore a 14 anni

Ingresso riduzione: presentazione carta giovani

 

·          Il Teatro apre alle ore 20.30

·          I biglietti si possono acquistare direttamente alla cassa

·          Per eventuali informazioni Pro Loco - 340 9628626 / Sirius Agency - 340 6643684

·          INFOLINE: http://www.siriusagency.it

 

Cordialmente saluto

 

Il Direttore Artistico

Marco Federici

 
________________________________________________________________________________________________
Marco Federici

Sirius Agency s.a.s di Federici M. & C.

Legale Rappresentante

Via G. Galilei, 7 - 37019 Peschiera d/G (Vr)

tel. & fax +39 045 6401519 - +39 340 6643684

www.siriusagency.it - info@siriusagency.it

Le informazioni contenute in questo messaggio sono riservate e confidenziali ed è vietata la diffusione in qualunque modo seguita. Qualora Lei non fosse la persona a cui il presente messaggio è destinato, La invitiamo ad eliminarlo e a non leggerlo, dandocene gentilmente comunicazione. Per qualsiasi informazione si prega di contattare info@siriusagency.it Rif. D.L. 196/2003

This e-mail (including attachments) is intended only for the recipient(s) named above. It may contain confidential or privileged information and should not be read, copied or otherwise used by any other person. If you are not the named recipient, please contact info@siriusagency.it ________________________________________________________________________________________________

Faccine GRATIS per la vostra posta elettronica - da IncrediMail! Fare clic qui!
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl