Olive 07 alla Paolo Grassi -

Dal primo meeting di Belgrado, dopo avere viaggiato attraverso paesi come Montenegro, Francia e Israele, Olive è quest'anno ospite della Fondazione Scuole civiche di Milano nella sede della Scuola d'Arte Drammatica Paolo Grassi.

28/ago/2007 13.20.00 Scuola d'arte drammatica Paolo Grassi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
-

Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi

 

 

10 - 15 settembre 2007

 

OLIVE 2007

Workshop internazionale delle scuole di teatro del Mediterraneo

 

sabato 15 settembre ore 18

 

Dimostrazione aperta al pubblico

“13 interpretazioni per una scena… in più lingue”

(Atto I - Scena XV da La Locandiera di Carlo Goldoni)

 

ore 22 - Cena e festa di chiusura

 

Ingresso libero su prenotazione obbligatoria allo 02.58.30.28.13

 

Olive: pianta tipica del mediterraneo e simbolo di pace: Ma anche il meeting itinerante di scuole di teatro del Mediterraneo, ideata e promossa nel 1997 dal regista serbo Vladimir Jevtovic. Dal primo meeting di Belgrado, dopo avere viaggiato attraverso paesi come Montenegro, Francia e Israele, Olive è quest’anno ospite della Fondazione Scuole civiche di Milano nella sede della Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi.

 

Dal 10 al 15 settembre si confrontano 13 scuole di diverse nazionalità, sessanta partecipanti tra allievi attori, docenti- registi e direttori di istituti formativi teatrali. Evento importante per Olive 07 a Milano è la partecipazione di una scuola di Tel Aviv - lo Yoram Loeweinstein Performing Art Studio guidato per la didattica dalla regista Lilah Segal e di  una scuola di Ramallah”- il palestinese Ashtar Theatre diretto dalla regista Iman Aoun.

 

Lo schema di lavoro di Olive vede i partecipanti - due allievi ed un regista per scuola - presentare una scena di un autore nazionale scelto da ciascun paese per poi passare ad una scena-guida uguale per tutti sulla quale confrontarsi in 13 diverse versioni. Il momento peculiare di Olive è il terzo, quando proprio quella stessa scena - per l’edizione milanese è stata scelta la XV dal I atto di La Locandiera - viene ripresentata alla fine della settimana di workshop, dopo tre giorni di prove, in 13 nuove versioni multilinguistiche. E’ un “rimescolamento di carte”, nel quale i registi scelgono nuovi allievi attori: i gruppi originari si sciolgono infatti per riformarsi in nuovi team che parlano ognuno in tre lingue diverse.

 

Quello che sembrerebbe un impedimento nella realtà rafforza le motivazioni degli allievi attori e il rapporto tra loro, permettendo la scoperta di un linguaggio condiviso da tutti. Il confronto tra diversi metodi di training e diverse metodologie di lavoro sul testo; la ricerca delle relazioni tra linguaggio del palcoscenico e lingua parlata, lo scambio e il combinarsi di elementi di diversi background culturali portano, durante questo processo di lavoro, a nuove possibilità di esplorazione teatrale e alla consapevolezza di riconoscersi gli uni negli altri.

 

I PARTECIPANTI A “OLIVE”

 

AUSTRIA - Konservatorium, Privatuniversitat - Vienna

BELGIO - Institut d' Art Dramatique -  Bruxelles

BULGARIA - NATFIZ-National academy of theatre and film “Krastyo Sarafov” - Sofia

CORSICA -  Centre Culturel Universitaire de Corse Pasquale Paoli-  Corte

CROAZIA - Split -Academy of art - Split, Spalato

FRANCIA -  Académie Internationale Des Arts du Spectacle - AIDAS - Parigi Montreuil

ISRAELE -   Yoram Loeweinstein Performing Art Studio. Tel Aviv

ITALIA - Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi - Milano

ITALIA - Accademia dei Filodrammatici- Milano 

PALESTINA - Ashtar Theatre - Ramallah

ROMANIA - Il Caragiale - National University of Drama and Film di Bucarest 

SERBIA - -  Istituto di Teatro -  Università di Belgrado

SLOVENIA -  AGRFT-Academy for theatre, radio, film and television - Lubiana

 

Agli ospiti di Olive, ma aperti al pubblico milanese, la Paolo Grassi presenta nel corso della settimana di lavoro due spettacoli:

 

martedì 11 settembre alle ore 21.30

 Quest…punti di vista”:con il II corso di teatrodanza e la coreografia di Ariella Vidach

 

venerdì 14 settembre ore 21.30

 

“Arlecchino educato dall’amore” di Marivaux, regia di Fulvio Vanacore

 

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria

 

Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi

Via Salasco 4 20136 Milano

Tel 0258302813

Info_teatro@scuolecivichemilano.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl