L'ANSA INTERVISTA FRANCIONE: LAVAVETRI MEGACRIMINALI?

LAVAVETRI: GIUDICE FRANCIONE, DUBBI DI COSTITUZIONALITA' (ANSA) - ROMA, 4 set - Una "pericolosa deriva giudiziaria che presenta questioni di costituzionalità".

06/set/2007 00.10.00 Andrej Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


LAVAVETRI: GIUDICE FRANCIONE, DUBBI DI COSTITUZIONALITA'

(ANSA) - ROMA, 4 set - Una "pericolosa deriva giudiziaria
che presenta questioni di costituzionalità". E' l'opinione del
giudice Gennaro Francione, del Tribunale di Roma, sull'ordinanza
del Comune di Firenze sul fenomeno dei lavavetri.
Francione, che in passato assolse quattro extracomunitari
accusati di aver venduto cd contraffatti ("erano in stato di
necessità", scrisse il magistrato nella sentenza), spiega che
"i dubbi di costituzionalità derivano dalla natura della
stessa ordinanza: il pericolo è che le amministrazioni creano
una norma penale, per un reato, quello commesso dai lavavetri,
che è oblabile con una sanzione amministrativa".
Per Francione "in futuro una pubblica amministrazione potrà
emanare una ordinanza che prevede una fattispecie penale anche
per chi non smaltisce la spazzatura secondo i criteri della
diversificazione dei rifiuti o per un qualunque comportamento
che violi un aspetto amministrativo". Insomma l'ordinanza di
Firenze, a giudizio del magistrato "rischia di diventare un
'cavallo di Troia' per altre situazioni e comportamenti come
quello dei graffittari o per chi chiede l'elemosina".
Ma a giudizio del giudice Francione c'é una seconda
questione di costituzionalità: "L'ordinanza del comune di
Firenze - spiega - creerà una disparità di trattamento e una
disuguaglianza. Mi spiego: un lavavetri a Firenze sarà
penalizzato, per esempio, rispetto ad un'altro che 'lavora' a
Catania, o in un'altra città.
Il pericolo è quello di una ipertrofia giudiziaria - ha aggiunto
Francione - di un eccesso di leggi in uno stato che diventa criminogeno.
Con un altro rischio: quello di perdere di vista, e parlo anche delle
forze dell'ordine, le priorità, le vere emergenze da contrastare. I
reati contro la persona, le rapine, le aggressioni. Ed invece si
rischia di criminalizzare soltanto le fasce più estreme e
indifese della popolazione".(ANSA).

@@@@@@@@@@

Commento su EUGIUS

L'ordinanza del sindaco di Firenze che criminalizza i lavavetri presenta
un'incostituzionalità a monte e una a valle.

A monte si crea una capacità illimitata di repressione penalistica della P.
A. che potrebbe sanzionare penalmente qualunque violazione amministrativa
creando in pratica sempre nuovi reati, il che quanto meno comprometterebbe
la certezza del diritto. In questo modo ad es. anche il cittadino che
parcheggi in dopia fila o non rispetti la raccolta differenziata
dell'immondizia potrebbe essre sanzionato penalmente.

A valle si crea una disparità di trattamento tra lavavetri di
Firenze(incriminabili) e lavavetri non di Firenze non incriminabili(contra
art. 2 e 3 della Cost.)

In ogni caso il meccanismo è perverso perché crea criminali(il lavavetri di
Firenze diventa criminale) soprattutto nel senso che costoro privati di
queste attività per sfamarsi saranno spinti a commettere delitti più gravi.

Per l'ordinanza clicca su
http://www.antiarte.it/eugius/lavavetri_megacriminali.htm

UNIONE EUROPEA GIUDICI SCRITTORI(EUGIUS): LA NUOVA
UNIONE DEI GIUDICI UMANISTI D'EUROPA:
http://www.antiarte.it/eugius

No virus found in this outgoing message.
Checked by AVG Free Edition.
Version: 7.5.485 / Virus Database: 269.13.6/991 - Release Date: 05/09/2007
14.55

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl