Spettacolo di danza

09/ott/2007 16.10.00 Teatro Vascello Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
IL TEATRO VASCELLO

www.teatrovascello.it

Presenta

11-14 ottobre (danza contemporanea)

 dal martedì al sabato ore 21.00 - domenica ore 17.00,

prezzi 12 euro intero - 10 euro ridotto

SAT Produzione Danza Compagnia CAPUTO SENICA presenta:

Atto 1° Luce Istantanea percorso coreografico visivo musicale

Coreografie di Rachele Caputo

Musiche originali eseguite dal vivo Gabriel Maldonado

Intervento visivo e costumi di Mario Romano

Interpreti: Rachele Caputo, Sara De Santis, Andrei Quinto, Francesco Schiano

 

Un omaggio ad un testo classico della letteratura: "il libro tibetano dei morti". La scansione dei giorni e dei versi poetici, descrivono la consapevolezza dell’essere al momento della morte e l’incontro con paesaggi inondati da luci e profumi che simboleggiano lo stato vitale di chi intraprende questo estremo viaggio. La luce come evocazione della memoria, stimolatrice sensoriale del ricordo. La luce del macrocosmo e del microcosmo, dello spazio e dell’intelletto.

 

Atto 2° Quasi

performance di danza, istallazione video-cortometraggi

Coreografie di Beatrice Magalotti

Filmati e progetto video Barbara Schroer

Interpreti: Beatrice Magalotti, Francesco Schiano, Barbara Schroer, Annalea Antolini

 

Cosè che ordisce l'uomo e lo rende inserito in una serie di comportamenti e ragionamenti meccanici nell'incapacità di uscire dalla trappola del quotidiano? Cos'è se non la progressiva perdita della dimensione emotiva, immaginativa, sensitiva che a tratti percepiamo quando prestiamo ascolto al nostro respiro, al battito del cuore, quando corriamo, gesticoliamo o sprofondiamo nel sonno?

Partendo da uno spazio-ambiente limitato (come a ricordare una gabbia ma anche una porta o un'apertura su una zona parallela alla quotidianità, legata per esempio al sonno o al gioco), i danzatori, agiscono in modo strano ed insensato e sembrano come un piccolo branco di animali che comunicano a partire da un intesa "pre-linquistica" non decisa o progettata dove il tempo che scorre è il tempo dell'ozio, tempo dilatato del "dolce far niente" tempo del gioco e del pathos.

 

Per i vostri suggerimenti: promozione@teatrovascello.it

 

Come raggiungerci:
Il teatro Vascello si trova in Via G. Carini 78 a Monteverde Vecchio (Roma) sopra a Trastevere.
Con mezzi privati: Parcheggio per automobili: lungo Via delle Mura Gianicolensi, a circa 100 metri dal Teatro.
Con mezzi pubblici: autobus 75 si ferma proprio davanti al teatro Vascello e si può prendere da stazione Termini, Colosseo, Piramide, oppure il 44, il 710 e l'871, 870.
Treno Metropolitano che si può prendere da Ostienze fermata Stazione 4 venti in Viale 4 Venti a due passi dal Teatro Vascello

 

 

 
Se ci vuoi aiutare, firma la petizione appello. Clicca qui:
 
 

In qualsiasi momento potrete accedere ai vostri dati e chiederne la correzione, l'integrazione, la cancellazione o il blocco ai sensi dell'art. 13 della legge 675/96. rispondendo a questa e.mail o a cristinavascello@virgilio.it con oggetto scritto "cancella".

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl