Grado: giovedì in scena le "Indemoniate"

Grado: giovedì in scena le "Indemoniate" "Indemoniate", coproduzione Teatro Club Udine eStabile del FVG, sarà ospite a Grado della stagione di prosa.

27/nov/2007 11.49.00 Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

"Indemoniate", coproduzione Teatro Club Udine eStabile del FVG, sarà ospite a Grado della stagione di prosa.

Lo spettacolo, scritto da Carlo Tolazzi e Giuliana Musso,andrà in scena all'Auditorium Biagio Marin, giovedì 29 novembre, alle 20.45.

Allegato e di seguito trovate un comunicato nel quale èsegnalato anche il primo appuntamento (domenica 2 dicembre) con la rassegna perfamiglie "piccolipalchi".

Ringraziandovi per la collaborazione, invio cordiali saluti.

 

Ente Regionale Teatrale

del Friuli Venezia Giulia

Fulvio Floreani

Ufficio Stampa

0432-224266 (tel. diretto)

335-8748974 (cell.)

0432-204882 (fax)

mail: ufficio.stampa@ertfvg.it

skype: fulvio_ert

web: www.ertfvg.it - www.teatroescuola.it

 

 

 

 

Doppioappuntamento, in settimana, con il Teatro a Grado. L’Auditorium BiagioMarin ospiterà, infatti, il terzo spettacolo della stagione teatrale e ildebutto della rassegna per famiglie “piccolipalchi”, giunta alsecondo anno di programmazione. Entrambe le iniziative sono promosse del Comunedi Grado e dall’Ente Regionale Teatrale del FVG. Andando con ordine, giovedì29 novembre, il pubblico del “Biagio Marin” potrà assistere ad“Indemoniate”, co-produzione Teatro Club Udine – TeatroStabile del FVG che porta alla luce, dopo un percorso drammaturgico durato dueanni, le vicende dello straordinario caso di possessione collettiva che esplosenel 1878 a Verzegnis. Prima sette ragazze, poi, dopo circa un anno, unaquarantina di donne, furono colpite da una epidemia istero-demonopatica cheChiesa, Medicina e Stato cercarono di risolvere, spesso senza scrupoli morali.Giuliana Musso e Carlo Tolazzi hanno firmato a quattro mani il testo, mentre Sandra Cosatto,Marta Cuscunà, Fabiano Fantini, Riccardo Maranzana e Federico Scridel sono gliinterpreti che lo portano in scena. Lo spettacolo, nella settimana di replicheal Rossetti di Trieste e nelle date udinesi, ha ottenuto grandi successi dicritica e pubblico. Si cambia argomento e genere peril debutto di “piccolipalchi”, la rassegna per famiglie che, pertre domeniche pomeriggio tra dicembre e gennaio, porterà a Grado spettacoli diteatro ragazzi. S’inizia, come detto, domenica 2 dicembre (alle 16.30)con “Volpino e la Luna”, della compagnia L’asinasull’isola di Reggio Emilia. Lo spettacolo, semplice e suggestivo, siavvale delle tecniche del teatro delle ombre per raccontare le vicende diVolpino, liberato in una magica notte di primavera da un museo, grazieall’aiuto di cento uccellini, per volare fin sulla Luna. La stagione diprosa, prima della pausa natalizia, tornerà venerdì 7 dicembre con“Semelodiceviprima”, l’unico appuntamento nel circuito ERTdel duo comico dei Papu; due giorni dopo, domenica 9, sarà la volta del secondoappuntamento con piccolipalchi, in scena la compagnia Ortoteatro di Pordenonecon “Schiaccianoci e il re dei topi”.  Info nel sito www.ertfvg.it oppure chiamando la BibliotecaFalco Marin al n. 0431.82630.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl