"Nel fango del Dio pallone", sabato 1. dicembre a Lestizza (dopo lo spettacolo Carlo Petrini incontra il pubblico)

"Nel fango del Dio pallone", sabato 1. dicembre a Lestizza (dopo lo spettacolo Carlo Petrini incontra il pubblico) "Nel fango del Dio pallone", monologo diAlessandro Castellucci e Giulio Baraldi, tratto dall'omonima biografiadell'ex-calciatore Carlo Petrini, andrà in scena sabato 1. dicembre, per ilprimo appuntamento della stagione di prosa di Lestizza.

28/nov/2007 11.00.00 Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

"Nel fango del Dio pallone", monologo diAlessandro Castellucci e Giulio Baraldi, tratto dall'omonima biografiadell'ex-calciatore Carlo Petrini, andrà in scena sabato 1. dicembre, per ilprimo appuntamento della stagione di prosa di Lestizza.

Dopo lo spettacolo, Carlo Petrini incontrerà il pubblico.

Ringrazindovi per la collaborazione, resto a disposizioneper ogni eventuale chiarimento.

Cordiali saluti.

 

Ente Regionale Teatrale

del Friuli Venezia Giulia

Fulvio Floreani

Ufficio Stampa

0432-224266 (tel. diretto)

335-8748974 (cell.)

0432-204882 (fax)

mail: ufficio.stampa@ertfvg.it

skype: fulvio_ert

web: www.ertfvg.it- www.teatroescuola.it

 

 

comunicato stampa del 26/11/07

 

Sialza il sipario sulla quinta stagione di prosa di Lestizza a curadell’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia edell’Amministrazione comunale:  sabato 1. dicembre (ore 20.45)all’Auditorium comunale andrà in scena “Nel fango delDio pallone” della Compagnia Macrò Maudit di Milano. Trattodall’autobiografia dell’ex calciatore Carlo Petrini, lo spettacoloè stato scritto da Giulio Baraldi e Alessandro Castellucci, rispettivamenteanche regista ed interprete del monologo. Carlo Petrini sarà, inoltre, ospitedella serata e incontrerà il pubblico dopo la rappresentazione. Pubblicato nel 2000 e divenutoormai un best-seller, “Nel fango del Dio pallone” racconta laparabola sportiva di uno dei calciatori più noti degli anni Sessanta, CarloPetrini, dal debutto in serie A, dove milita in squadre come Milan, Roma,Bologna e Genoa, al doping, alle partite truccate e fino allo scandalo delcalcio scommesse che nel 1980, con una pesante squalifica, segna la fine dellasua carriera. Una ricostruzione attenta e disincantata, a volte rabbiosa, di unuomo che ha vissuto nel calcio tutta la sua giovinezza e che, pagatesportivamente e penalmente le sue colpe, colpito umanamente negli affetti piùcari, non ha più paura di fare nomi e cognomi e raccontare quello che nelcalcio "si fa ma non si deve dire". Unastoria sincera, coraggiosa, senza enfasi né eroi. Uno spettacolo didenuncia, senza moralismi, dedicato a tutti quelli che amano il meravigliosomondo dello sport, quello vero, e dedicatosoprattutto ai ragazzi, quelli che cominciano. Perché se come dice una recenteindagine, un adolescente su tre è disposto a fare uso di sostanze illecite purdi raggiungere il successo nel mondo del calcio, e il 10% di loro si dichiarapersino pronto a morire per uso di queste sostanze, pur di assomigliare alproprio idolo sportivo, la storia di Carlo Petrini è soltanto quella di unprecursore del dorato mondo del pallone di oggi. Dopo “Nel fangodel Dio pallone”, la rassegna di Lestizza ospiterà poi il 31 gennaio 2008“Il giuramento dell’amor spergiuro” dell’AccademiaCivica d’Arte Drammatica “Nico Pepe”, il 9 febbraio“Storie di alberi, storie di uomini”, lo spettacolo dellaCooperativa Bonawentura / Teatro Miela tratto dai racconti di Mauro Corona e inchiusura di stagione Angela Finocchiaro protagonista il 13 marzodell’esilarante monologo “Miss universo”. Per maggioriinformazioni visitare il sito www.ertfvg.itoppure chiamare i numeri 0432.224211 (ERT FVG) o 0432.760084 (Comune diLestizza).

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl