VOCI DAL PALCOSCENICO: "La Vergine della Tangenziale. La Maurizia è la Vergine.

La Maurizia è la Vergine.

01/gen/2004 15.55.50 Ernani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Al CineTeatro Baratti di Torino e' nata l'idea di "La Vergine della
Tangenziale", opera che, facendo riferimento alla grande stagione italiana
di fine Cinquecento (quando tra la Camerata de' Bardi e Monteverdi nacque
l'Opera), racconta una vicenda di prostituzione minorile nel degrado di
una periferia metropolitana. La musica e' di Andrea Chenna mentre il
libretto e' stato scritto a sei mani da: Davide Livermore, anche regista,
Silvio Cocco e Sergio Ricursi, mentre Botto & Bruno firmano scene e costumi.
Protagonista sara' Maurizia Paradiso la "televenditrice" di cassette ed
atrezzi erotici di Magic America su numerose tv private. Coprodotta dal
Piccolo Regio di Torino, dove ha esordito il 20 e 21 novembre, "La Vergine
della Tangenziale" è stat inoltre al Baratti il 24 e il 25 ed infine il 28 al Teatro
Giacosa di Ivrea. Livermore, regista dell'opera, teme che alcune recensioni
"intenderanno scorgere nella presenza di Maurizia la solita operazione furbina
del regista-demiurgo" della serie sbatti il mostro in prima pagina";
ma assicura che in realta' non e' cosi'"Maurizia e' un mostro di bravura".
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl