Il Lutto si addice ad Elettra alla Paolo Grassi

Il Lutto si addice ad Elettra alla Paolo Grassi Scuola d'Arte Drammatica Paolo Grassi da lunedì 31 marzo a domenica 6 aprile 2008 SALA TEATRO IL LUTTO SI ADDICE AD ELETTRA UNA TRILOGIA TEATRALE di Eugene O'Neill regia di Marco Plini con il III anno attori lunedì 31 marzo giovedì 3 aprile ore 20.30 I parte: IL RITORNO Martedì 1 ore 19 e venerdì 4 aprile ore 20.30 II parte: L'AGGUATO Mercoledì 2 aprile ore 20.30 e sabato 5 aprile ore 17 III parte: L'INCUBO Domenica 6 aprile dalle ore 15 VERSIONE INTEGRALE IL RITORNO - L'AGGUATO - L'INCUBO coffee break e aperitivo per il pubblico durante i due intervalli 13 atti in tre parti: è la trilogia di Il lutto si addice ad Elettra (Mourning becomes Electra) di Eugene O'Neill che il drammaturgo americano mise in scena, invitando pubblico e critica ad una lunga notte di spettacolo, la sera del 26 ottobre 1931 al Guild Theater.

20/mar/2008 17.10.00 Scuola d'arte drammatica Paolo Grassi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi

 

da lunedì 31 marzo a domenica 6 aprile 2008

SALA TEATRO

 

IL LUTTO SI ADDICE AD ELETTRA

UNA TRILOGIA TEATRALE

di Eugene O’Neill

regia di Marco Plini

con il III anno attori

 

lunedì 31 marzo  giovedì 3 aprile ore 20.30

I parte: IL RITORNO

 

Martedì 1 ore 19 e venerdì 4 aprile ore 20.30

II parte: L’AGGUATO

 

Mercoledì 2 aprile ore 20.30  e  sabato 5 aprile ore 17

III parte: L’INCUBO

 

Domenica 6 aprile dalle ore 15

 VERSIONE INTEGRALE

IL RITORNO - L’AGGUATO - L’INCUBO

 

coffee break e aperitivo per il pubblico durante i due intervalli

 

 

13 atti in tre parti: è la trilogia di Il lutto si addice ad Elettra ( Mourning becomes Electra) di Eugene O’Neill che il drammaturgo americano mise in scena, invitando pubblico e critica ad una lunga notte di spettacolo, la sera del 26 ottobre 1931 al Guild Theater. Un’opera non molto rappresentata per il numero di attori previsto dal copione e per il lungo testo che viene messo ora in scena dagli 11 giovani attori e i 3 giovani allievi registi del terzo corso della Paolo Grassi, diretti da Marco Plini.

 

Nella Sala Teatro della Grassi  la trilogia di O’Neill viene rappresentata in tre sere, corrispondenti alle parti dell’opera, Il Ritorno, L’Agguato e L’Incubo, poi replicate nelle tre sere successive, per terminare con una “maratona”, domenica 6 aprile, quando Il Lutto si addice ad Elettra andrà in scena integralmente. La versione integrale dell'opera da sempre ritenuta troppo lunga per un allestimento teatrale viene di solito messa in scena con tagli e adattamenti. Marco Plini ha scelto di eliminare soltanto i cori portando così lo spettacolo ad una durata complessiva di 6 ore. Sei ore interrotte da due intervalli, durante i quali verrà offerto al pubblico un coffee break e un aperitivo.

 

Il Lutto si addice ad Elettra è un vero monumento alla costruzione teatrale, un’impresa che deve molto al modello eschileo della Orestea (soprattutto la prima parte che corrisponde all’ Agamennone, mentre la seconda si stacca per molti aspetti dalle Coefore e la terza ha uno schema completamente diverso dalle Eumenidi), ripresa da O’Neill per costruire il suo discorso drammaturgico.“Avevo in mente la trilogia di Eschilo ma nel disegnare la psicologia dei miei personaggi non ho inteso seguire nessuno dei drammaturghi greci...Tutto quello che volevo prendere in prestito era il modello tematico di Eschilo (e delle antiche leggende) per poi tentare di interpretarlo in chiave di moderna psicologia, con il fato e le Furie che operano all’interno dell’anima di ciascuno.

 

Il Lutto si svolge durante gli anni della guerra di secessione, in quel New England intriso di valori puritani e calvinisti che l’autore riteneva perfetto come ambientazione. Protagonista è la famiglia Mannon, rappresentante di un mondo in disfacimento, mentre gli avvenimenti della trama  rimandano ai temi della colpa tra consanguinei, di lotte dinastiche, di maledizioni eterne: il generale Ezra Mannon, tornato a casa dai campi di battaglia, viene ucciso dalla moglie Christine con la complicità del capitano Brant; il figlio Orin, istigato dalla sorella Lavinia, vendica il padre e uccide Brant, mentre Christine è indotta a suicidarsi dalla presenza ossessiva della figlia. Ma il destino incombe: Orin si uccide e Lavinia si rinchiude nella dimora avita.

Ancora oggi, sia pure sfrondata ed alleggerita, la trilogia di O’Neill resta importante nella storia della formazione teatrale americana: O’Neill sembra tratteggiare una fosca vicenda familiare in cui non è più la giustizia a guidare le azioni omicide dei protagonisti ma l’eros e la gelosia. Teatro di conflitti dell’anima, del dramma interiore, della presa di coscienza di sé come “persona”, il drammaturgo costruisce uno scontro titanico, di stampo freudiano, tra eros e civiltà, tra il tentativo di avere una vita in cui le pulsioni amorose possano liberarsi dalle regole e la società che agisce come sistema repressivo.

Una grande sfida per giovani attori della Paolo Grassi, che si mettono in gioco in questa importante prova, al termine di due intensi mesi di laboratorio con il regista.

 

Marco Plini insegna da due anni recitazione alla Paolo Grassi. Si è laureato in storia del teatro all’Università di Roma e nel 2006 -2007 è stato coordinatore didattico al Centro di Alta Specializzazione Teatrale a Modena, presso l’Emilia Romagna Teatro.

E’ da anni il principale collaboratore di Massimo Castri, al Teatro Stabile di Torino come vicedirettore e al Teatro di Roma, allo Stabile di Palermo e dell’Umbria, al Metastasio di Prato, Emilia Romagna Teatro, Teatro Greco di Siracusa, Rossini Opera Festival. Come regista, ha realizzato diversi spettacoli, tra i quali: Risveglio di Primavera, di Frank Wedekind, Teatro Stabile di Torino, 2001; Purificati, di Sarah Kane, Biennale di Venezia Sezione Teatro, 2004.

 

Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi

Ingresso libero su prenotazione obbligatoria - via Salasco 4 - 20136 Milano tel 0258302813

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl