LaboratorioSpettacolo 25-29 l 06 l 2008 Napoli

Il risultato è la formazione di un attore autore delle proprie scene, di un gruppo responsabile della creazione collettiva. il nostro lavoro quotidiano di artigiani della scena segue un'estetica della sobrietà, della povertà dei mezzi, basato sulla ferrea disciplina del training e sulla continuità del lavoro collettivo.

15/giu/2008 00.00.00 InGestAzione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Ci scusiamo per l'eventuale invio di mail multiple e/o indesiderate
in calce alla mail troverete
*l'informativa sulla privacy e il modo per cancellarvi dalla Mailing List
 
InGestAzione

Ricerca e Formazione

Arti Sceniche

www.laboratoriospettacolo.it
 
PRESENTA
 
LaboratorioSpettacolo
dal 25 al 29 giugno 2008
 

LaboratorioSpettacolo

Napoli dal 25 al 29 giugno 2008

guidato da Gesualdi/Trono

 

Il laboratorio parte dall'indagine sulla natura umana dei singoli partecipanti, attraverso il recupero della memoria fisica; confluisce nel lavoro sul coro, contenitore di tutte le dinamiche di relazione in scena. Lo studio attraversa le strutture creative delle danze tradizionali, che portano l'attore naturalmente a convogliare tutto il corpo nello zero pieno che passa tra l'impulso ad agire e l'azione in sé, essere quell'istante e renderlo lungo, lento a sufficienza per riconoscerlo e farlo conoscere. Al movimento si intreccia il canto, elemento naturale e primordiale di comunicazione, e la parola scardinata scomposta cantata “ri-suonata”. Questi elementi si traducono in strumenti necessari al lavoro dell'attore-autore e definiscono la poetica nello sguardo dello spettatore. Il risultato è la formazione di un attore autore delle proprie scene, di un gruppo responsabile della creazione collettiva.

 

il nostro lavoro quotidiano di artigiani della scena
segue un’estetica della sobrietà, della povertà dei mezzi, basato 
sulla ferrea disciplina del training e sulla continuità del lavoro collettivo.
La creazione stessa avviene secondo principi ispirati ad un’etica del
dono e della relazione: la metodologia proposta da Anna Gesualdi e
Giovanni Trono si basa sul lavoro giornaliero, sulla costanza di un
allenamento fisico e intellettivo, volto a rendere la mente come un
muscolo : non c’è una distinzione tra il tempo del training dell’attore
e la costruzione dello spettacolo, l’attore apprende una disciplina
della ricezione, che lo rende capace di divenire autore concreto
delle sue azioni. Una capacità di ascolto dell’altro e della situazione,
un virtuosismo dello stare nella relazione, che lo libera dai vincoli
della rappresentazione e consegna a ciascuno la responsabilità del
proprio atto creativo. Ecco come l’attore-autore conquista il suo
talento e lo vede affiorare nel gesto, come qualità della presenza.
La creazione nasce dunque dal dialogo fra i vari membri del
collettivo e dalla relazione fra le varie componenti espressive : nel
nostro teatro movimento, canto, danza, parola, gesto, si
rispondono, si richiamano e si continuano, come in una partitura
corale, in cui ogni voce è chiamata ad accordarsi con tutte le altre
e, contemporaneamente, è portatrice della propria linea melodica,
della propria singolarità.
La strada su cui viaggiamo è dunque quella della creazione
collettiva, ma è anche e soprattutto quella di un teatro
“necessario”, che reagisce alle urgenze del suo tempo, aprendo
nella scena uno spazio di “con-senso” (condivisione del senso) di
“dis-senso” ( di pubblica indignazione e di critica condivisa e
manifesta) dando voce alle questioni e alle domande più scomode
e necessarie.

 

Per maggiori informazioni su TeatrInGestAzione e sulle guide del lavoro:
poetica metodologia ricerca rimandiamo al sito www.laboratoriospettacolo.it

 

Informazioni e Modalità di partecipazione

Il laboratorio è aperto ad un numero  minimo di 8 partecipanti, di cui non importa l’età, la lingua e la provenienza geografica,

siano essi attori professionisti, allievi attori, danzatori, o provenienti da diverse discipline artistiche o da altre professioni. 

Ha una durata complessiva di 40 ore per cinque giorni lavorativi.

Per partecipare si prega di inviare tramite mail a selezioni@laboratoriospettacolo.it

una esplicita richiesta di partecipazione e un cv artistico (in caso di artisti professionisti),

oppure una breve descrizione di sé, dei propri interessi, delle proprie peculiarità e motivazione

di partecipazione (se non si hanno esperienze artistiche).

In entrambi i casi aggiungere abilità particolari (se si posseggono) e le informazioni

anagrafiche (luogo di residenza, età) e i recapiti necessari a ricontattarvi.

Luogo: Napoli - Centro Interculturale Bolang

Costo: il laboratorio ha un costo di 150euro per chi già possiede un alloggio a Napoli;

oppure di 200euro alloggio compreso (in case studenti) per chi viene da fuori Napoli.

Durata: 5 giorni - dal 25 al 29 giugno 2008
Informazioni:

info@laboratoriospettacolo.it

www.myspace.com/laboratoriospettacolo

tel. 320 0304861 tutti i giorni

tel. 329 4063191 tutti i giorni

 

 

 

 
segue *l'informativa sulla privacy e il modo per cancellarvi dalla Mailing List
 
*Ai sensi dell'art.13 del nuovo codice sulla privacy (D.Lgs 196 del 30 giugno
2003), le e-mail informative e le newsletter possono essere inviate solo con
il consenso del destinatario.

La informiamo che il Suo indirizzo si trova nel database Progetto Attore
InGestAzione perché espressamente da Lei richiesto o perché da noi reperito
navigando in rete, o da e-mail che l'hanno resa pubblica. Le abbiamo inviato
fino ad oggi informazioni riguardanti le nostre attività e i nostri progetti
culturali mediante il seguente indirizzo e-mail: teatrodelpopolo@gmail.com
Sperando che le nostre comunicazioni siano per Lei interessanti, Le
assicuriamo che i Suoi dati saranno trattati da Progetto Attore InGestAzione 

con estrema riservatezza e non verranno divulgati. Le informative hanno
carattere periodico e sono comunicate individualmente ai singoli
interessati, anche se trattate con l'ausilio di spedizioni collettive.
In ogni momento sarà possibile chiedere di essere rimossi dall'elenco dei
destinatari delle Newsletters informative inviando una e-mail con scritto
"CANCELLAMI"  seguita dalla e-mail che si intende cancellare.
Una non risposta, invece, varrà come consenso alla spedizione dei nostri
inviti. Nel ringraziarLa per l'attenzione, porgiamo cordiali saluti.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl