il futurismo della Paolo Grassi al Piccolo teatro

il futurismo della Paolo Grassi al Piccolo teatro COMUNICATO STAMPA 2 e 4 luglio 2008 ore 19.30 TEATRO STUDIO IL FUTURO DEL FUTURO DEL FUTURISMO un laboratorio di creazione scenica in collaborazione con l'Accademia Internazionale della Musica per la Masterclass "La casa delle scuole di teatro" del Piccolo teatro di Milano A quasi cento anni distanza - ricorre nel 2009 l'anniversario del primo "manifesto" - il futurismo libera ancora un'energia e una forza dirompenti.

27/giu/2008 18.49.00 Scuola d'arte drammatica Paolo Grassi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

COMUNICATO STAMPA

 

 

2 e 4  luglio 2008 ore 19.30

 

TEATRO STUDIO

 

IL FUTURO DEL FUTURO DEL FUTURISMO

un laboratorio di creazione scenica in collaborazione con l’Accademia Internazionale della Musica

 

per la

Masterclass “La casa delle scuole di teatro” del Piccolo teatro di Milano

 

 

A quasi cento anni distanza - ricorre nel 2009 l’anniversario del primo “manifesto” - il futurismo libera ancora un’energia e una forza dirompenti. Nato tutto italiano, ma lanciato a Parigi e approdato a Mosca, segna tutte le avanguardie storiche del ‘900: tutti gli innovatori europei della prima parte del secolo furono, almeno agli esordi e almeno un po’, futuristi. Ancora oggi una riflessione sui linguaggi scenici, la loro trasformazione, la risposta che possono offrire al mondo contemporaneo non può prescindere dalla critica e dai grandi interrogativi dei futuristi.

140 allievi della Paolo Grassi tutta si  sono messi in gioco, sperimentando e ricercando: in coerenza col movimento cui si ispira, il risultato è sintetico, frammentario, dinamico, non lineare. E’ uno sguardo al novecento con lampada futurista, un attraversamento del futuro del futurismo per prepararsi al nostro..

 

Tutti i corsi della Scuola (attori, regia, drammaturgia, teatrodanza, tecnica di palcoscenico, organizzazione) hanno prodotto frammenti spettacolari rispondendo alla domanda: oggi, cento anni dopo, quale è il “nostro” futurismo? Certamente un luogo “futurista” per eccellenza è quello in cui il teatro nasce: quindi ha senso affidare a giovani artisti il “testimone” del futurismo. Il risultato è una enciclopedia di variazioni attraverso le quali giovani artisti di oggi riflettono e si affacciano sul proprio domani.

 

Il debutto di queste “Variazioni” sul tema del futurismo è all’interno della Masterclass La casa delle scuole di teatro del Piccolo, in due differenti spettacoli, il 2 e il 4 luglio, al teatro Studio  alle ore 19.30.

Le altre date  del futuro del futuro del futurismo sono  il 16 luglio al festival di Castel dei mondi di Andria;  il 23 luglio a  Fano - Tempio della fortuna (AMAT); il  26 e 27 luglio  a Torino -Teatro a corte 2008, Reggia di venaria reale.

 

 

IL FUTURO DEL FUTURO DEL FUTURISMO

Masterclass “La casa delle scuole di teatro del Piccolo teatro di Milano”

 

2 LUGLIO ORE 19.30

Teatro Studio

prima parte : danza musica e figura

 

                Teatrodanza UNO

“Il futuro è in ritardo” di Cesc Gelabert e Lydia Azzopardi

musiche di Russolo, Pratella, Varese, Debussy

III corso di teatrodanza

 

Teatrodanza DUE

“Il volo (an)negato” di Luciana Melis

musiche di Michele Tadini

con 14 allievi del corso di teatrodanza

 

“Peppereppepperodepero”

figure suoni  E forme mobili              a cura di Fabrizio Palla                      

animazione su nero da “I balli plastici di Depero”

musiche di Casella con il corso tecnici di palcoscenico

                                                              

“100/ di zero9” a cura di Franco Brambilla

                                                                                                                                                                               teatro di sorpresa e proiezioni visive

con gli allievi del

corso attori, regia, drammaturgia

 

 

 

4 LUGLIO ORE 19.30

Teatro Studio

Seconda parte: Teatro

 

 

“Expoi” Il ritorno di Marinetti

fantasia teatrale avveniristica

scritta, diretta, interpretata, realizzata da allievi dei corsi di drammaturgia, regia, attori, organizzazione

 

                                                              

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl