santarc.Off

Teatro Libero: in definitiva teatro libero è improvvisazione

25/giu/2002 11.12.53 Utente Non Registrato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato Stampa


Alla c.a. del caporedattore Spettacolo


 


Santarc.Off


Teatro del cambiamento. Dell’emergenza. Dell’azione.

 

Può l’arte trasformare il mondo?

 

Il teatro deve finirla di essere il servo di un sistema in cui le sole persone che vanno a teatro sono quelle che possono pagarlo. Julian Beck

 

Associazione Culturale THEANDRIC e Casa Pomposa di Rimini inaugurano un nuovo festival teatrale, “Santarc .Off.” Per dare spazio ai gruppi che non sono stati scelti per “Santarcangelo dei Teatri”, e anche per dare al pubblico la possibilità di vedere altri spettacoli ad un prezzo economicamente sostenibile. Santarc.Off propone un ritorno alla vera radice del teatro politico, come fu esemplificato da Il Living Theatre, e  presenta il lavoro di questa storica compagnia dal suo repertorio passato e più recente. Saranno presentati quindi due spettacoli del Living con la partecipazione degli attori del Living, e poi una serie di seminari, incontri e “azioni” di strada sempre nella tradizione del Living Theatre. Ci saranno anche  lavori di altri gruppi il cui scopo è sempre un tentativo verso un autentico teatro politico, alternativo e non-commerciale per raggiungere il massimo coinvolgimento di tutto il pubblico, anche di quelli per cui il teatro non è una cosa attuale nella loro vita.

Teatro Libero: in definitiva teatro libero è improvvisazione scatenata....

Teatro Libero: una situazione in cui interpreti e pubblico assaggiano la libertà....

Teatro Libero: può dipendere dal nostro recitarlo la vita....

Teatro Libero: niente denaro...

 Teatro Libero come arma segreta dell’artista militante....

 

Il Programma:

Seminari e Laboratori
 

Laboratorio Living Theatre:

“NON IN MIO NOME”
Un azione di protesta contro la pena di morte.

Diretto da Gary Brackett (Living Theatre) e attori del Living

Tutti i giorni dal 1 al 8 luglio. Ore 16.00-19.00

La quota è di euro 40.00 (o libera offerta per i disoccupati ecc.)

 

Seminario:

Lo Yoga del Teatro
condotto da THEANDRIC

Un corso di Hatha Yoga che esplora i legami di questa disciplina con il teatro sperimentale, il pacifismo e il satyagraha. Tutti i giorni dal 2 al 8 luglio dalle ore 9.30.

La quota è un’offerta libera

 

Laboratorio:

Parateatro, o teatro di partecipazione, è un veicolo (Grotowski) per creare con una forma aperta, sulle strade e in diversi luoghi pubblici una certa autenticità, sempre improvvisando, per realizzare un modo di essere veri, attuali, intensi, gioiosi per re-integrare la vita quotidiana con qualcosa che è sempre lì ma abbiamo smarrito: il senso del divino.

condotto da THEANDRIC e attori del Living.

Il laboratorio è gratis.

 

Spettacoli e Azione Teatrale
 

SETTE MEDITAZIONI SUL SADO-MASOCHISMO POLITICO

 

Creazione Collettiva (1972) de

THE LIVING THEATRE

 

Diretto da Gary Brackett (del Living Theatre)

Con attori del Living Theatre e Theandric

 

Uno spettacolo preso dai vari aspetti della violenza che ci domina e ci uccide prematuramente. Questa è l’eredità di Caino. Il fine del lavoro è di sbarazzarci di questa violenza.

Venerdì 5 e Sabato 6 luglio 2002

presso Casa Pomposa

Via Pomposa 8, Rimini

Ore 21.30


ingresso: offerta libera
 

Non In Mio Nome

de The Living Theatre

Un’azione di protesta contro la pena di morte

Testo e messa in scena da Judith Malina

Non In Mio Nome investiga sul ciclo della vendetta stessa attraverso l’uso dei cori cantati e parlati, dell’azione fisica, della biomeccanica e dei tableaux, e utilizza interazioni dirette e intime con gli spettatori, durante le quali gli attori e gli spettatori si scambiano una promessa: “Ti do la mia parola che non ti ucciderò mai. Me lo prometti anche tu?”. La natura di non-finzione del testo è amplificata dal fatto che Non In Mio Nome  viene rappresentato quando un’esecuzione reale è programmata, ed è legato ogni volta alle caratteristiche specifiche dell’individuo condannato. 

Diretto da Gary Brackett del Living Theatre con attori Living, Theandric e partecipanti del laboratorio.

Spettacoli:

Sabato 6 Luglio
, Rimini ore 12.00

Luogo da definirsi.

Domenica 7 luglio, Santarcangelo

Ore 18.00

Sabato 6 Luglio, Rimini ore 12.00

Luogo da definirsi.


Lunedì 8 luglio,
Santarcangelo


Ore 18.00

Sabato 6 Luglio, Rimini ore 12.00

Luogo da definirsi.

(lo spettacolo è gratis)

 

Parateatro

Dal 2 al 8 luglio.

Sarà creato e rappresentato sempre all’aperto, davanti al pubblico e lo faremo sempre nella sera, e quando sarà possibile in altri orari in diverse luoghi pubblici a Rimini, Santarcangelo e altri.

Il progetto: andare in una città, un paese, un villaggio: rappresentare azioni e interventi dovunque, nelle strade, nei mercati, nelle piazze, nelle fabbriche, nei supermercati, nei grandi magazzini, davanti a edifici pubblici, centrali di polizia, autobus, air terminals, cortili di scuole, vetrine, nei parchi,sui tetti, cortili, in tende, corridoi, vicoli, terreni liberi. Cambiare le vibrazioni della città, iniziare col condurre all’azione la gente all’interno degli spettacoli....

Chiama  347 617 7283 per ore e luoghi.

 

Incontri
 

Incontro  Living Theatre: Può l’arte trasformare il mondo?

Sarà presentato il video documentario sul Living “Segnali che attraversano le Fiamme” e poi un dialogo con gli attori del Living sul loro lavoro recente e un dibattito pubblico sul tema:  Può l’arte trasformare il mondo?

Giovedi 4 Luglio
ore 20.00

presso Casa Pomposa

Via Pomposa 8, Rimini

 

Altre programmazioni:

Si invitano altri gruppi, poeti, artisti che vogliono proporre le loro idee per essere inseriti nel festival.

Chiama  Theandric 347/617 7283 o Casa Pomposa 0541/791 535

 

 

ASSOCIAZIONE CULTURALE


THEANDRIC


SCHEDA INFORMATIVA

 

L'Associazione Culturale THEANDRIC nasce nel 2001 dall'incontro dell'attore e regista Gary Brackett e dell'attrice, organizzatrice e studiosa di filosofia Maria Virginia Siriu.

 

L'esperienza intorno alla quale si concretizza il progetto teatrale di THEANDRIC è la ricerca condotta dai fondatori sul rinnovamento del linguaggio teatrale in relazione al ruolo sociale del teatro come veicolo capace di canalizzare e divulgare una riflessione critica sull'essere dell'uomo contemporaneo.

 

THEANDRIC raccoglie il testamento spirituale di Julian Beck che negli ultimi anni della sua vita intravede una direttrice nello sviluppo del teatro, che sottende una nuova concezione del cambiamento sociale.

Dall'attacco diretto ai valori della società contemporanea auspica un passaggio alla costruzione del nuovo mondo, dell'eutopia, utilizzando gli "spazi  aperti" del presente.

 

THEANDRIC persegue il fine di creare immagini reali dei nostri sogni con un teatro che anche a livello estetico esprima la fede nell'utilizzo della non-violenza come unico mezzo di rinnovamento sociale ed umano.

 

L'associazione ha organizzato a Cagliari Lo Yoga del Teatro, un laboratorio che ha esplorato il legame fra lo Yoga e l’estetica di un teatro rivoluzionario e pacifista.

 

Dal 5 al 15 agosto 2001 ha organizzato a Seui la manifestazione Non In Mio Nome, un’azione di protesta contro la pena di morte, dal 19 agosto al 5 settembre 2001 ha tenuto a Palermo il laboratorio  Siddharta e il 6 e 7 settembre ha messo in scena presso i “Cantieri Culturali Alla Zisa” lo spettacolo Siddharta, Il Sorriso del Fiume con la regia e il testo di Gary Brackett. Lo spettacolo è andato in scena dal 25 al 28 settembre  presso il Centro Sociale Livello 57 di Bologna, il 21 dicembre a Scandicci (Fi) presso il Teatro Studio.

Nel febbraio 2002 a Cagliari sono state realizzate 10 repliche di Siddharta, Il Sorriso del Fiume rivolte agli studenti delle scuole cittadine, hanno partecipato alle rappresentazioni più di 2000 ragazzi.

 

Il 23 febbraio a Cagliari THEANDRIC in collaborazione con il LIVING THEATRE ha presentato un atto pubblico dal titolo Luce su Buoncammino, un’azione teatrale e una manifestazione di denuncia sulla drammatica condizione dei detenuti del carcere cittadino.

 

Attualmente THEANDRIC sta lavorando alla nuova produzione che si ispira alla storia di Giovanna D’Arco.

 

Per ulteriori informazioni restiamo a Vostra disposizione ai numeri telefonici di Theandric 070/568 8185 -  347/617 7283 e Casa Pomposa 0541/791 535.

 



Do You Yahoo!?
Sign-up for Video Highlights of 2002 FIFA World Cup
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl