Un Lungo Secolo Breve, a Modena il XX secolo è un circo

Un Lungo Secolo Breve, a Modena il XX secolo è un circo Dal 7 al 25 Gennaio 2009, tra gli ospiti Edmondo Berselli e il debutto di una produzione teatrale sul XX secolo Una riflessione artistica che coinvolgerà tutta la città di Modena sul secolo appena trascorso portata avanti dagli artisti del Teatro dei Venti - Centro per la Ricerca Teatrale.

24/dic/2008 11.26.35 Teatro dei Venti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Dal 7 al 25 Gennaio 2009, tra gli ospiti Edmondo Berselli e il debutto di una produzione teatrale sul XX secolo


 

Una riflessione artistica che coinvolgerà tutta la città di Modena sul secolo appena trascorso portata avanti dagli artisti del Teatro dei Venti – Centro per la Ricerca Teatrale. Si può definire con queste parole l’evento “Un Lungo Secolo Breve” che dal 7 al 25 Gennaio 2009 animerà il tendone da circo allestito per l’occasione.

Si inizia il 7 Gennaio alle 18.00 con la conferenza aperta al pubblico “Cambiamento di costume e boom economico a Modena” a cui parteciperà, tra gli altri, il giornalista e scrittore Edmondo Berselli. L’8 Gennaio, sempre alle 18.00, si discute di “Cultura politica e conflitti sociali” con particolare riguardo ai fatti delle Ex Fonderie, che nel 1950 fecero 6 vittime tra gli operai in sciopero.

Spettacoli e concerti saranno l’anima dei giorni dal 9 all’11 Gennaio in cui lo spazio sarà affidato ad alcuni artisti modenesi che racconteranno il Novecento con le loro parole. Il 9 Gennaio alle 21.30 musica e illustrazioni d’autore con gli Zambramora e gli artisti di Schiaffo Edizioni. Il 10 Gennaio, sempre alle 21.30, lo spettacolo “Opere di fantasia – La classe operaia non va in paradiso” della compagnia “I commercianti di Tè” che affronta il tema, sempre attuale, delle morti bianche. L’11 Gennaio Teri Jeannette Wiekel presenta la sua nuova coreografia ispirata ad uno dei più visionari autori del secolo trascorso, Jorge Luis Borges.

Debutta il 16 Gennaio “Se Ci Fosse Luce. Intervalli di un secolo” il nuovo spettacolo del Teatro dei Venti dedicato al Novecento. Unidici attori e tre musicisti per trasportare il pubblico in un altro tempo. “Se Ci Fosse Luce” è una storia d’amore del Novecento, ma è anche novecento storie. Storie di tutti, storie di uomini, storie senza ribalta. Storie negli angoli della storia. Lo spettacolo è ad ingresso gratuito e a prenotazione obbligatoria (e-mail: info@teatrodeiventi.it; 0593091011/389 7993351).

L'iniziativa vede il contributo di Regione Emilia Romagna, Provincia di Modena, Comune di Modena e Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. Inoltre, l’Università di Modena e Reggio Emilia ha concesso il patrocinio e la collaborazione per la realizzazione del Comitato Scientifico del progetto insieme all'Istituto Storico di Modena.

Per informazioni è possibile consultare il sito web del Teatro dei Venti – Centro per la Ricerca Teatrale, www.teatrodeiventi.it.


 


 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl