Al Sala Uno Keradman porta in scena DOPO LA PROVA di Bergman

01/apr/2009 13.30.54 Giulia Contadini Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Teatro Sala Uno
Dal 20 al 26 aprile 2009
 
Dopo la prova
Traduzione e regia di REZA KERADMAN
 
Con SELENE ROSIELLO, REZA KERADMAN e MONICA SAMASSA
 
Scene FRANCESCO GHISU
 
Liberamente tratto dal film “Dopo La Prova” di Ingmar Bergman presentato al Festival di Cannes nel 1984
 
 
Torna al Sala Uno di Roma dopo il successo dello scorso aprile lo spettacolo Dopo la prova,  liberamente tratto dall’omonimo film di Ingmar Bergman.
 
Dopo la prova nasce quando Bergman stava per mettere in scena “Il Sogno” di Strinberg, mentre la sua attrice era in cinta ed egli stesso era afflitto da un’influenza terribile. In quel tempo il regista svedese era disperato e stava per abbandonare il suo progetto.
Il testo è molto realistico come del resto quelli di Strinberg, e affronta con grande lucidità la sottile differenza tra l’amore e la passione. Ragionando con una certa distanza e freddezza per comprendere un rapporto affettivo mal concepito e vissuto con grande dolore, ma forse da ricordare per ritrovare alla fine l’Amore nella figlia della sua amante.
Credo che in un contesto così chiaro e limpido la mia regia si concentrerà sul rapporto tra i personaggi. Fondamentale infatti sarà la semplicità e la naturalezza sulla scena degli interpreti da me scelti.”(Reza Keradman)
 
Un regista sta lavorando sulla messa in scena del testo IL SOGNO di AUGUST STRINDBERG.
Dopo le prove, il regista rimane un po’ da solo sul palco per riposarsi; subito entra la giovane attrice (incinta) che recita la parte della figlia di Indra e così i due iniziano a parlare dei problemi dell’attrice riguardo il suo ruolo. La giovane attrice in realtà è la figlia della sua ex amante (ormai morta) anch’essa attrice. Il regista è stato inoltre amico del padre della giovane attrice, attore anche lui.
I due affrontano i problemi legati alla recitazione e alla messa in scena del testo per poi arrivare al rapporto affettivo e passionale prima con la madre e poi con la figlia, ora incinta di un giovane regista.
Nel corso del spettacolo il regista si ricorderà della sua infanzia e della sua ex amante che apparirà nella scena come un ricordo.
 
 
Teatro Sala Uno - P. zza di Porta San Giovanni,10
Dal 20 al 26 aprile 20009 - ore 21, dom. ore 18
Biglietto intero: 15 euro - ridotto: 10 euro e 8 euro
 
 
Ufficio Stampa
 Giulia Contadini
cellulare
 333/3483517
emaiL
giuliacontadini@hotmail.com
 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl