SALOME` di O.Wilde al Teatro LA FONTE + seminario internazionale

SALOME' di O.Wilde al Teatro LA FONTE + seminario internazionale E' aperta l'iscrizione ai seminari con i maestri teatrali dell'Universita' Teatrale di Mosca.

Allegati

02/apr/2009 10.45.27 TEATRO LA FONTE Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
E` aperta l'iscrizione ai seminari con i maestri teatrali dell'Universita` Teatrale di Mosca.
I seminari si svolgeranno dal 25 aprile al 29 aprile presso  Centro di Teatro Internazionale.
Per l'iscrizione mandare x e-mail la domanda di partecipazione.
Per info. tel 055-418084; 3475572347

TEATRO "LA FONTE"

via Roma, 368 - Bagno a Ripoli (FI)

Raggiungibile con la linea ATAF 33

Vasto parcheggio gratuito

info/preno, prevendita tel. 055-418084; 347-5572347

ingresso spettacolo: intero - 8 Euro

                              ridotto - 5 Euro

 Il Centro di Teatro Internazionale presenta

17-18 aprile ore 21.15

    19 aprile ore 16.15    

 "SALOME`" mito erotico di O.Wilde

Regia Olga Melnik

Tecnico luci: Stefano Meucci

Interpreti: Ilaria Mulinacci, Samuele Batistoni, Tiziana Fusco,  Valentina Schiavi, Vasco Bonechi, Paolo Ignesti, Leonardo Becucci, Romana Rocchino, Federica Bracco, Gianni Monini, Leonardo Nuti, Lucia Callisto, Giovanna Hofmann

Una mistura di sogno e di realtà, la pazzia, la coscienza di un fato avverso, il desiderio…. Il desiderio non appagato… il desiderio che a tutto da forma, sostanza e “spettacolo”.

Attraverso le atmosfere esotiche, i ricercati costumi e i profumi arcaici si creano l’epoca l’ambientazione per questo intramontabile dramma, scritto da Oscar Wilde per Sarah Bernhardt, che contrappone il desiderio alla spiritualità. La voce di un uomo che grida nel deserto e che parla di Dio a volte può far paura perfino ad un re della terra. Un re contornato da uomini potenti, da sensuali cortigiane e da una regina che sa quello che vuole e come ottenerlo. E’ proprio sua figlia, la splendida principessa Salomè, ad essere oggetto del desiderio. Lei, talmente bella che basta uno sguardo per innamorarsene perdutamente. Lei,  così fuori dal mondo, rinchiusa in uno scrigno come una pietra preziosa o più verosimilmente, come merce di scambio per ottenere un’alleanza od un territorio. Dalla sua gabbia dorata guarda con curiosità al prigioniero di Erode, una creatura toccata da Dio. Un profeta che guarda lontano da quel mondo e da quel tempo, troppo lontano per accorgersi della bella principessa della terra. Una principessa capace di suscitare passioni così ardenti da condurre alla morte.

Sopra a tutto e tutti lo sguardo severo di una splendida luna, viva a tal punto da arrivare a commuoversi di fronte alle miserie umane…

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl