Suburbia festival 09 - dal 26 al 28 giugno

19/giu/2009 14.56.34 Santomauro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

SUBURBIA festival_09 - Dal 26 al 28 giugno 2009, a Villa Arconati di Bollate 

La IV edizione della manifestazione a cura di nudoecrudo teatro si svolgerà a Villa Arconati di Bollate, sede della nuova Residenza Teatrale SUBURBIA. Tre giorni di performance, mostre e intrattenimento: tra gli spettacoli in programma anche il nuovo lavoro teatrale di Giuseppe Battiston.

Dopo il primo triennio di attività (2006-2008), durante il quale SUBURBIA festival ha abitato gli spazi del borgo di Castellazzo, per scrutare la sky-line urbana e i suoi scenari post industriali - dal nuovo polo fieristico di Rho-Pero al Parco delle Groane - la manifestazione creata da nudoecrudo teatro  si sposta nella suggestiva Villa Arconati.
Con questa quarta edizione del festival si apre così un nuovo capitolo del percorso artistico di nudoecrudo teatro che ribadisce ancora una volta l'attenzione al territorio entro cui opera, sia attraverso un rapporto privilegiato con il suo pubblico e la comunità, sia proponendosi come interlocutore per le altre giovani realtà artistiche del luogo. Una progettualità che si realizza prima di tutto con la nuova Residenza Teatrale Suburbia di Villa Arconati.

IL FESTIVAL

L'edizione 2009 di SUBURBIA festival - realizzata con il sostegno del Comune di Bollate, del  Comune di Arese, del Polo Insieme Groane, di Progetto ETRE di Fondazione Cariplo e dell'Associazione Comunitaria Nord Milano - si svolgerà da venerdì 26 a domenica 28 giugno. Per tre giorni la settecentesca Villa Arconati ospiterà 10 performance, 2 mostre, uno spazio giochi animato per i più piccoli, e due laboratori teatrali. Ma il festival offrirà anche l'occasione per visitare le meravigliose – e nascoste – stanze della “Villa di delizia” milanese.

26 GIUGNO 2009

L'inaugurazione della prima giornata spetta allo spettacolo TEBE – macchine enarmoniche per monologhi tragici, esito di un laboratorio condotto proprio in Villa durante la settimana precedente il festival (dal 22 al 26 giugno), da Antonello Cassinotti e Davide D'Antonio. Lo spettacolo, inserito in LUOGHI COMUNI – 15 Residenze Teatrali in giro per la Lombardia (Progetto dell'Associazione E.T.R.E.), indaga i vari aspetti della macchinazione scenica reinterpretando alcuni testi della tragedia classica greca e rinnovando la  tradizione del rito collettivo teatrale.
Ospite d'eccezione di questa edizione è Giuseppe Battiston che presenta il suo ultimo lavoro, Orson Welles' Roast, ispirato al maestro del cinema americano; lo spettacolo è un “arrosto”, ovvero, secondo la tradizione anglosassone, un feroce panegirico che i potenti e le celebrità si auto infliggono per celebrare le grandi occasioni.
La giornata si conclude con Ilinx Officine Artistiche che presentano ATA Azienda Traghettatori d'Anime – Ilinx Machine: un singolare “tra.passaggio” che tre surreali personaggi  offrono sulla loro autovettura a ignari  spettatori. Un viaggio reale che poco alla volta acquista contorni sognanti e misteriosi.

27 GIUGNO 2009

Nella seconda giornata di festival, a fare gli onori di casa sarà proprio la compagnia residente: nudoecrudo teatro presenta, nelle Cantine di Villa Arconati, uno studio della durata di 20 minuti dal titolo L'Isola – una storia di tutti i giorni, tratto dal libro di Armin Greder, favola lirica e livida sui temi dell'esclusione e dell'accoglienza. Dato il clima fresco umido delle Cantine della Villa si consiglia un abbigliamento adeguato.
La coreografa Barbara Toma interpreta Studio per ritratto#2, un piccolo solo che racconta una donna di oggi; lo studio è uno dei quadri che  andranno a completare la composita fotografia della condizione femminile di oggi a cui Barbara Toma sta attualmente lavorando.
Dalla danza alla grande drammaturgia italiana con Cleopatràs di Giovanni Testori che Arianna Scommegna interpreta in forma di lettura scenica per A.T.I.R. il primo dei “tre lai” del drammaturgo lombardo racconta l'addio alla vita di una Cleopatra delirante e ancora appassionata.
A fine serata, tornano anche gli attori di Ilinx Officine Artistiche  con i loto Traghettatori d'Anime.

28 GIUGNO 2009

La domenica di SUBURBIA festival_09 comincia dalle 16,30  con la Cooperativa Sociale Alekoslab e il loro Ludobus,  il furgone che porta il gioco ovunque e si rivolge a bambini e bambine, ragazzi e ragazze dai 3 ai 99 anni.
Contemporaneamente, nella Sala del Cigno della Villa, gli attori di QUI e ORA Residenza Teatrale interpretano alcune famose favole in occasione della mostra delle fiabe e delle sedie di Marco Muzzolon.
Ha il gusto della favola noir anche la messinscena del capolavoro di Goethe, Faust, firmata da  ARTEATRO. Bell'esempio di come il teatro di figura sappia essere evocativo e magico, lo spettacolo è affidato interamente ai burattini.
Gli ultimi due spettacoli in programma sono i vincitori  del bando di concorso Up_neA 2009 che da tre anni nudoecrudo teatro rivolge alle giovani realtà attive sul territorio nell'ambito artistico e sociale. La compagnia CARTANIMA ha vinto il bando di quest'anno con Certificato d'esistenza in vita,  un lavoro intenso che affronta temi attuali come il rapporto tra sofferenza ed eutanasia e la richiesta di rispetto per la dignità umana. Vincitore ex-equo, Radicetimbrica Teatro presenta infine Ho il cuore dappertutto, spettacolo sul corpo, sul pulsare segretissimo del desiderio, sulla ribellione emotiva e la paura di essere giudicati.

EVENTI COLLATERALI: LE MOSTRE

Accanto alle performance, durante tutto il periodo della manifestazione, SUBURBIA festival_09 ospita due mostre: Marco Muzzolon trasforma sedie in fiabe e viceversa nella sua delle fiabe e delle sedie – istallazione sull'immaginario rapporto tra le fiabe e le sedie, mentre Luca De Marinis ricrea in Villa le sue suggestive audio(s)culture.

FESTIVAL, MA ANCHE LUOGO DI FORMAZIONE

Durante la manifestazione Villa Arconati è inoltre sede di due laboratori teatrali. Antonello Cassinotti e Davide D'Antonio conducono TEBE – macchina enarmonica per monologhi tragici (dal 22 al 26 giugno) il cui lavoro finale è presentato in anteprima proprio al festival. La coreografa Barbara Toma conduce il workshop intensivo di teatro-danza A nervi scoperti (26 e 27 giugno) che si rivolge a chiunque, danzatori e non che abbiano voglia di sperimentarsi in questa disciplina e soprattutto di mettersi in gioco.

 

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Dove: Villa Arconati, Via Fametta, 1 – Castellazzo di Bollate MI
Tel.: 320.6307029
Sito internet: www.nudoecrudoteatro.org/www.suburbiafestival.org
Info: info@nudoecrudoteatro.org/organizzazione@nudoecrudoteatro.org

 

COSTI

Venerdì 26 e Sabato 27 giugno
Intero € 10,00
Ridotto € 5,00*

Domenica 28 giugno
Ingresso unico € 3,00

*residenti a Bollate, under 26, over 60, soci nudoecrudo teatro

 

 

per ulteriori informazioni
UFFICIO STAMPA
Cinzia Santomauro
csantomauro75@gmail.com

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl