OperOrta 2009: appuntamento sul lago

OperOrta 2009: appuntamento sul lago OperOrta 2009: appuntamento sul lago Tre giorni all'insegna della musica e del belcanto, in una cornice magica e suggestiva come quella del lago d'Orta.

27/ago/2009 15.55.50 Consorzio Cusio Turismo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 OperOrta 2009: appuntamento sul lago

 

Tre giorni all’insegna della musica e del belcanto, in una cornice magica e suggestiva come quella del lago d’Orta. Parte domani OperOrta, iniziativa del Consorzio Cusio Turismo che anima gli ultimi scampoli della calda estate cusiana. Per la prima volta, il piccolo lago novarese ospiterà la rappresentazione di un’opera lirica in versione integrale e in forma scenica, con tanto di costumi e di allestimenti teatrali. In programma due serate d’opera e un concerto di musica sinfonica.
Si parte domani sera in Piazza Unità d’Italia a Pettenasco con l’esecuzione della Bohème, mentre dopodomani, 29 agosto, sarà la volta dell’opera eroica Il Trovatore in piazza Motta ad Orta San Giulio. Inizio ore 20:30. In caso di maltempo, entrambi gli spettacoli si terranno presso il Teatro Scalpellini San Maurizio d’Opaglio. Il 30 agosto invece, toccherà all’isola a una location d’eccezione, come l’isola di San Giulio, candidata dall’Unesco a diventare patrimonio mondiale dell’umanità. Qui l’appuntamento è alle ore 17:00 nel piazzale dell’imbarcadero con l’esecuzione delle Quattro Stagioni di Vivaldi (in caso di maltempo lo spettacolo sarà spostato in villa Tallone, sempre sull’isola). 
Protagonisti delle serate la soprano Cristina Bovati e il quintetto d’archi “Ensemble Antonio Vivaldi” di Venezia. “L'intenzione – spiega Andrea Giacomini, presidente del Consorzio Cusio Turismo - è quella di dar vita ad una rassegna itinerante, unica in Italia, che possa diventare un appuntamento fisso per tutto il territorio. Si tratta di una manifestazione innovativa, perché nella zona non esiste nulla di simile al momento”.
Come spiega Carlo Zoppis, direttore organizzativo dell’evento: “Per il futuro stiamo pensando ad una serie di attività collaterali di e di approfondimento da affiancare alle serate. Vogliamo dar vita a un vero e proprio festival del lago”.
Nelle rappresentazioni liriche in programma sul lago, non verranno coinvolti cori e personaggi senza ruolo, mentre l’orchestra è stata ridotta all’essenziale per ovvie ragioni logistiche. Il risultato, vista la qualità e il livello dei protagonisti, è comunque garantito.
Le serate sono a ingresso libero.

Qui il curriculum di Cristina Bovati:
http://www.cantarelopera.com/artisti/bovati.htm

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl